sabato 21 giugno 2014

La montagna spaccata: leggende e magia sulle prealpi vicentine

La montagna spaccata è un piccolo gioiello nascosto nelle prealpi vicentine, una zona, secondo la mia modesta opinione, ingiustamente lasciata in ombra, ma non per questo di minore bellezza rispetto alle zone più pubblicizzate
Arrivare alla montagna spaccata è molto semplice, prima di Recoaro Terme si gira a sinistra seguendo le indicazioni per Recoaro Mille e dopo qualche chilometro si trova sulla curva il bar ristorante dove si acquistano i biglietti per l'ingresso.


montagna spaccata
bar ristorante montagna spaccata
montagna spaccata
stazione meteo

La montagna spaccata è un'ampia fenditura scavata nella roccia dal torrente Torrazzo, che scende con cascate e piccoli laghetti dal pianoro sovrastate, balzando bruscamente all'interno di una forra e creando giochi d'acqua e di luce; all'interno, un percorso attrezzato con scale e passerelle permette di risalire il torrente per visitare la fenditura.


montagna spaccata

montagna spaccata
ingresso della fenditura

Questo fenomano naturale non poteva non dar vita a leggende: da qui infatti nasce la storia di "Etele e Giordano", una storia d'amore passionale tra una bellissima anguana Etele e il giovane Giordano. Pochi sapevano però che su Etele gravasse un sortilegio drammatico: sarebbe svanita nel nulla quando sua madre, la maga del bosco, fosse morta. Quando arrivò il tragico momento l'incantesimo si manifestò: un pauroso boato scosse la terra e la montagna si spaccò portando verso di sè Etele che scomparve poi verso il cielo. La magia però non finì qui. L'amore tra Etele e Giordano era così forte che si trasformò e cambiò forma iniziando ad uscire dalle rocce come spirito dell'acqua per vivere in eterno. Acqua che si può vedere ancora oggi durante la visita alla montagna spaccata che accompagna il visitatore durante il percorso.

montagna spaccata

montagna spaccata

montagna spaccata
cascata del torrente Torrazzo

montagna spaccata

Lasciando a parte incantesimi e magie, abbiamo deciso di visitare la montagna spaccata in una domenica di giugno e dopo aver pagato il biglietto di cinque euro al bar, ci siamo attrezzati di caschetto, messo a disposizione per tutti gli ospiti, e abbiamo percorso i circa trecento metri di camminata. L'itinerario è molto bello, con delle scale si sale attraverso le varie cascate del torrente Torrazzo per arrivare all'inizio della spaccatura della roccia dove è presente una vegetazione rigogliosa.



montagna spaccata
ospiti illustri


montagna spaccata
la parte superiore della montagna spaccata


La visita è durata in totale mezz'ora ( andata e ritorno e comprese pause foto), un po' poco per i cinque euro spesi per l'ingresso :((  Il resto della giornata l'abbiamo passato raggiungendo, sempre in macchina, la località di Recoaro Mille a quota 1000 metri :)). Qui è possibile fare diverse escursioni tra cui il sentiero dei grandi alberi e delle montagnole; purtroppo vista l'ora abbiamo optato per una semplice camminata di venti minuti al belvedere da dove si ha una bellissima vista su tutte le Piccole Dolomiti.


montagna spaccata
vista sul Pasubio da Recoaro Mille

Non ci siamo persi poi una sosta a Recoaro Terme, dove con solo un euro siamo entrati nel parco termale e bevuto i vari tipi di acque. Erano molti anni che non andavo a Recoaro Terme e purtroppo l'ho vista in completo stato di abbandono :(( E pensare che moltissimi anni fa era il top per i soggiorni termali in Italia...I panorami sono comunque come sempre  incantevoli , se solo si riuscisse a valorizzarli di più!


recoaro terme
Recoaro Terme
NB. Per raggiungere la montagna spaccata vi consiglio di uscire al casello di Montecchio e proseguire per Valdagno. Molti navigatori indicano più veloce la strada da Schio non specificando però che bisogna passare per un tunnel lungo 5 chilometri che è a pagamento solo con carta di credito e viacard... Anche no!

Vedi anche tutte le mie escursioni in montagna
Vedi anche: my veneto 

41 commenti:

  1. Stupendi scorci della bellezza incontaminata, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrea scusa ma la ci sono posti dove ci si può tuffare in acqua?

      Elimina
    2. Andrea scusa ma la ci sono posti dove ci si può tuffare in acqua?

      Elimina
    3. Andrea scusa ma la ci sono posti dove ci si può tuffare in acqua?

      Elimina
  2. Un posto davvero incantevole...mi hai fatto venire una gran voglia di montagna!!!

    RispondiElimina
  3. è la prima volta che sento nominare questo luogo! bellissimo però! anche la leggenda la trovo affascinante :) mi immagino la regina che visita la montagna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahh si all'epoca poi deve essere stato anche più difficile visitare la montagna spaccata!

      Elimina
  4. E se uno non ha la carta appresso che cazzarola succede? :p

    Coomunque, bel reportage, come sempre. Un posto che toglie il respiro già solo guardandolo dalle foto.
    La stazione meteo con la pietra l'ho già vista da qualche parte ma non ricordo dove... la voce "terremoto" è inquietante! :o
    Bella la storia dei due innamorati, da vero mito classico!!

    Le terme poi sono un valore aggiunto che mi riporta sempre col pensiero ad un'epoca tipo la Dolce Vita XD


    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si avevo visto anch'io in giro foto di stazioni meteo così :))

      Elimina
  5. Grazie per il bellissimo reportage....sarà senz'altro una prossima meta !

    RispondiElimina
  6. mamma che meraviglia!!! ogni volta che passo da te poi ho voglia di fare la valigia e partire, trovi sempre il modo di affascinarmi tra foto e descrizioni accurate, interessanti e utili :)

    RispondiElimina
  7. Foto meravigliose e spettacolari come sempre Andrea.
    Un bacione
    Maggie D.
    The Indian Savage Diary

    RispondiElimina
  8. Che posto incantevole e suggestivo!!!
    Grazie mille per per il reportage fotografico e per le notizie dettagliate del tuo post!!!
    Bellissima la leggenda di Etele e Giordano!!!
    Un caro abbraccio e buona settimana
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie :)) buona settimana anche a te!

      Elimina
  9. Che belle foto!
    Ogni volta che vedo le foto dei tuoi viaggi, sogno ad occhi aperti!
    Buona giornata!
    http://www.milanotime.net

    RispondiElimina
  10. Ciao Andre,come sempre i tuoi viaggi avventurosi sono un sogno
    http://tr3ndygirl.com
    buon martedì
    un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Meraviglioso i paessaggi. Ma anche mi è piaciuto la stazione di meteo ;) Si è caduto=terremoto
    http://tarragonain.blogspot.com.es

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh la stazione meteo è stata la prima cosa che ho visto quando sono arrivato :))

      Elimina
  12. pure magia sia il posto che la leggenda! davvero una località incantata!

    RispondiElimina
  13. il posto è incantevole e le immagini rendono in pieno la bellezza della natura. Complimenti davvero!

    RispondiElimina
  14. gran belle immagini complimenti

    RispondiElimina
  15. Che bello Andrea:)
    What beautiful andamazing place!

    RispondiElimina
  16. Very cool post dear! Have a nice day.


    Kenny,
    WHATKENNYEHARTS.COM
    INSTAGRAM @kennydaily / BLOGLOVIN / FACEBOOK

    RispondiElimina
  17. Un bel posto ed un bel reportage.
    Anche dalle mie parti vi è una montagna spaccata, esattamente a Gaeta, su un promontorio a picco sul mare ed anche questa legata ad una leggenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si ne ho sentito parlare :) spero di venire anche lì un giorno

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...