domenica 21 luglio 2013

Roosevelt Island Tramway: un volo su Manhattan

Ultimo giorno a New York! Anzi ultima mattinata, dato che il volo è alle sei di sera e dovrò lasciare la grande mela alle due del pomeriggio. Dopo le formalità del checkout mi dirigo subito nel quartiere di Harlem, cosa che avrei dovuto fare ieri (domenica mattina), per assistere  ad una delle famose messe gospel, ma il tempo di attesa per entrare, circa 3 ore e la durata della messa, altre due ore, mi avevano completamente scoraggiato.
Ad Harlem si entra in una realtà completamente diversa da quella della Vth Avenue e di lower Manhattan, nonostante siano solo a pochi isolati di distanza. Per prima cosa visito la grande cattedrale di St John the Divine, il più grande edificio di culto degli Stati Uniti, non ancora del tutto ultimato ma che a lavori finiti dovrebbe diventare la terza cattedrale episcopale del mondo. Grandissima la navata dalle proporzioni esagerate, due volte più larga dell'abbazia di Webminster di Londra e con un rosone costruito con più di 10.000 pezzi di vetro. Una volta l'anno si tiene il Blessing of the Animals, una vera e propria messa per gli animali, che è diventato un pellegrinaggio per i proprietari degli animali da compagnia.

cosa vedere ad Harlem

cosa vedere ad Harlem

cosa vedere ad Harlem

Fatte le foto di rito, proseguo a piedi per il cuore di Harlem,   la famosa 125 street, dove immancabile è la sosta al teatro Apollo, mitico tempio della musica nera, dove si sono esibiti tutti i più grandi artisti afroamericani degli anni 30 40.

teatro apollo, harlem

teatro apollo, harlem

teatro apollo, harlem
 
Nonostante negli ultimi anni sia stata presa d'assalto da catene multinazionali, Harlem mantiene ancora il suo fascino, lo si nota dalla gente un po' strana che cammina per strada :)) Sono stato fermato più volte per strada chiedendomi se ero un lontano parente di Jerry lewis :))) Ahh dopo queste perle di saggezza decido lasciare Harlem e torno in centro a Manhattan per fare gli ultimi acquisti nel mega negozio di souvenirs vicino Times Square.

dove vedere  Chrysler Building


dove vedere  Chrysler Building

Rimane l'ultima cosa ormai da vedere qui a New York: la funivia per Roosevelt Island!
Questa è un'esperienza che consiglio a tutti quelli che sono in vacanza nella grande mela!
Il viaggio in funivia è valido per tutti i possessori della Metro Card e dura circa dieci minuti. La stazione di partenza è Roosevelt Island Tram Station e il tragitto costituisce una insolita, piacevole ed emozionante  esperienza: la funivia passa attraverso i grattacieli dell'East Side, sulla destra si vedono a distanza il Chrysler Building e l'Empire State Building, mentre a sinistra il Mount Vernon Hotel. Vicinissmo al Queensboro Bridge si passa poi l'East River e con un cambio di pendenza, si scende in picchiata su Rossevelt Island.

funivia roosevelt island

funivia roosevelt island

funivia roosevelt island

Una volta scesi si può passeggiare sul lungo fiume ed arrivare fino al South Point Park, da dove si hanno altre bellissime viste su tutta Manhattan con il grattacielo delle Nazioni Unite e sull'Empire State Building.
Qui consumo il mio ultimo pranzo a sacco con vista grattacieli e ritorno in hotel a recuperare la valigia lasciata nel deposito. Ormai è arrivata davvero l'ora per salutare la grande mela :(( Per raggiungere l'aeroporto JFK utilizzo lo stesso metodo dell'andata e arrivo con grande anticipo  in modo tale da affrontare con tutta calma gli enormi controlli di sicurezza.

funivia roosevelt island

funivia roosevelt island

funivia roosevelt island

funivia roosevelt island

Finisce qui la mia settimana americana. Una bellissima esperienza vissuta by myself, dove tutto è andato liscio secondo i piani e senza brutte sorprese. Purtroppo non sono riuscito a vedere tutte le cose che mi ero preposto prima di partire e per questo motivo posso sicuramente dire: Bye Bye! See you soon New York!
Follow my blog with Bloglovin

12 commenti:

  1. Ammazza, foto stupende, sembra di essere lì!
    Una domanda: ma è una città sporca o pulita?

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! si abbastanza pulita se consideriamo le dimensioni della città :))

      Elimina
  2. non sapevo dell'esistenza di questa funivia... grazie per la dritta, valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io l'ho scoperto quasi per caso ed è un'ottima maniera per ammirare i grattacieli dall'alto

      Elimina
  3. Complimenti Andrea, veramente un bel blog, con bellissimi viaggi e interessanti descrizioni.
    Grazie
    Guolo D

    RispondiElimina
  4. Ciao Andrea, grazie dei complimenti che mi hai fatto! Ho dato un'occhiata al tuo blog e devo dire che sei davvero un giramondo! =D hai visto tantissimi e fantastici posti ed è bello che tu condivida le immagini e le informazioni che raccogli durante i tuoi viaggi! Leggerti è un pò come viaggiare per il mondo con te! =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, grazie! ha fatto piacere anche a me scoprire il tuo blog! keep in touch :))

      Elimina
  5. Ciao!! Quanti bei viaggi che hai fatto, anche io amo viaggiare!! A new york ci ho lasciato il cuore, non sapevo della funivia, se mi capiterà di tornarci grazie a te la userò!! A presto!

    RispondiElimina
  6. Ciao Andrea, grazie della visita da me, e grazie dei bellissimi "viaggi virtuali" che con le tue descrizioni e foto mi hai fatto fare....da una che di viaggi non sa, quasi, cosa siano.....sono una viaggiatrice come Salgari, scriveva di terre lontanissime, senza mai uscire di casa.
    Un saluto, Fiorella.

    RispondiElimina
  7. ma deve essere stupendo vedere i grattacieli da questa prospettiva particolare! e poi new york è davvero uni dei viaggi dei sogni!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...