Una vacanza in montagna low cost soggiornando in una bellissima spa a pochi minuti d'auto da Trento. Un' esperienza benessere che vi consiglio di provare presso il Relais Vecchio Maso, un hotel a 4 stelle situato sul Monte Bondone.
Con il post di oggi volevo raccontarvi la mia esperienza in questo hotel e di un'offerta speciale valida, per il lettori del blog, che trovate alla fine di questo post.
Il Relais Vecchio Maso è stato costruito seguendo fedelmente l’impronta delle antiche dimore contadine del luogo, con particolare attenzione all’utilizzo dei materiali e all’ambiente, in rispetto degli standard qualitativi richiesti dal marchio Ecolabel, valorizzando ed esaltando tutto il contesto paesaggistico che lo circonda.
Dimenticate località alla moda, negozi firmati e feste apres ski: qui al Vecchio Maso si viene soprattutto per staccare la spina, riscoprendo il “vivere con lentezza”, un bisogno sempre più forte di vivere con meno complicazioni possibili, meno pressioni, a ritmi più umani.

vacanza in montagna low cost relais vecchio maso

L'Altopiano dei Sette Comuni è una delle mie zone preferite della montagna veneta. Le cose da fare sono talmente tante che una vacanza sola non basterebbe, anzi, sarebbe da tornare per più volte per riuscire a vedere tutto quello che ha da offrire questo territorio. Con il post di oggi volevo raccontarvi delle mie 8 cose preferite da fare sull'altopiano dei Sette Comuni sperando di essere utile a chi si appresta a venire ad Asiago per la prima volta. Tra le tantissime cose da fare il trekking fa la parte da leone, però non mancano storia, tradizioni, cultura e enogastronomia. 
Iniziamo allora con uno dei simboli dell'altopiano dei Sette Comuni:



1 SACRARIO MILITARE DI ASIAGO

Anche se oggi è diventata una delle mete preferite per il turismo, questa terra non può certo dirsi storicamente fortunata. Qui la Grande Guerra si combatté dal primo all'ultimo giorno. Obiettivo principale dell'offensiva asburgica del 1916, poi campo della guerra di posizione fino al 1918, l'altopiano dei Sette Comuni ne ha ereditato la cancellazione di edifici e lo sdradicamento della sua civiltà di transizione tra mondo germanico e veneto.

Il Sacrario Militare è un ottimo punto di inizio di una visita all'altopiano perchè ci spiega fin da subito cosa avvenne su queste montagne. Oggi dà riposo a 51.591 soldati oltre la metà dei quali ignoti.

altopiano sette comuni

Una delle escursioni più belle da fare in Cadore è quella che conduce al rifugio Costapiana e alla chiesetta di S. Dionisio partendo da Valle di Cadore.
Decidiamo di effettuare questa escursione in una domenica di novembre, una domenica con le previsioni del tempo ottime ma che, al nostro arrivo, ci ha accolti con nebbia e nuvole basse. Il peggio che si possa trovare in montagna! Ma noi non ci facciamo scoraggiare! Bisogna essere ottimisti.
Da Valle di Cadore seguiamo in macchina le indicazioni per il Rifugio Costapiana, percorrendo la strada asfaltata che sale verso la parte alta del paese.
Una volta arrivati alla curva dove si trovano
una fontana e la tabella del rifugio, decidiamo di parcheggiare e proseguire a piedi (circa 2 ore).
La strada è stretta e asfaltata fino all'ultimo km prima del rifugio, sale costantemente nel bosco con diversi tornanti. Purtroppo la nebbia non ci permette di ammirare il panorama, ma anche in queste condizioni il bosco ha sempre un grande fascino.

rifugio costapiana escursione valle di cadore


Lo skipass di Folgaria, Fiorentini e Lavarone unisce sci ai piedi le ski area di Costa, Ortesino, Francolini, Fondo Grande, Fondo Piccolo, Serrada, Passo Coe, Pioverna, Fiorentini. Un grande comprensorio sciistico che conta quasi 100km di piste da sci da percorrere sul territorio dell'Alpe Cimbra.
Punto di forza dello skipass di Folgaria è quello di poter sciare su versanti vari, in ambienti sereni e rilassanti, senza montagne incombenti o freddi estremi, e soprattutto senza le folle che prendono d'assalto le località più alla moda. Non solo : contrariamente a quanto si possa pensare, nonostante la quota sia “soltanto” tra i 1.200 e i 1.850 mt, la neve a Folgarìa e a Lavarone è una sicurezza, grazie a un sistema d’innevamento hi-tech che garantisce la pratica dello sci durante tutta la stagione invernale su tutta la ski area.

skipass folgaria fiorentini lavarone

Il giro del lago di Levico è una delle passeggiate più interessanti dal punto di vista  paesaggistico da fare in Valsugana in Trentino.
Questo giro è adatto a tutti e si può percorrere in circa due ore in entrambi i sensi di marcia. Decidiamo di effettuare questa escursione in una bellissima domenica di novembre, lontano dalle folle estive di bagnanti e villeggianti. Troviamo  parcheggio con estrema facilità e anche agratis!! Infatti, durante la bella stagione i parcheggi  vicino alla spiaggia sono a pagamento :)
Punto di partenza del nostro giro del lago di Levico è il Parc Hotel Du Lac. Da qui seguiamo la stradina che costeggia il lago e che prende il nome di Strada dei Pescatori (adatta anche ai passeggini) e la seguiamo quasi fino alla parte finale del lago.

giro lago di levico

La più piccola delle regioni del triveneto, il dolce, severo Friuli Venezia Giulia chiude a est l'Italia settentrionale, là dove il mondo latino entra in contatto con quello slavo.
Con il post di oggi spero di dar vita ad una lunga serie di articoli riguardanti questa regione, una regione che conosco abbastanza bene (da Mestre è vicinissima), ma che non ho, purtroppo, avuto l'occasione di approfondire in questo blog. Ma c'è sempre tempo per rimediare, non è vero? E da dove potevo iniziare se non con le 10 cose da vedere in Friuli Venezia Giulia? Pronti a scoprirle? Partiamo!!

1. TRIESTE
Trieste è la patria di Svevo e di Saba, è l'ex-florido porto dell'Impero Austro Ungarico, l'ex meraviglioso emporio internazionale tra il Mediterraneo, l'Oriente e il centro Europa, il crocevia della vecchia cultura mitteleuropea. Grazie al suo variegato patrimonio, dalle rovine romane alle fortificazioni medievali, dallo splendore dei palazzi asburgici all'angosciante memoria dell'Olocausto nella Risiera di San Saba, Trieste è una città che parla al visitatore.

cosa vedere in friuli venezia giulia
castello di Miramare, credits FVG
I mercatini di Natale di Vipiteno sono tra i miei preferiti in assoluto. Tra quelli dell'Alto Adige sono, per me, i più belli perchè si trovano in una posizione tipicamente alpina, e quindi l'atmosfera è proprio quella di montagna, al contrario degli altri mercatini che sono su grandi piazze e su grandi centri cittadini. Con il post di oggi volevo raccontarvi della mia esperienza in questo angolo del Sudtirolo, due giorni tra magia dell'Avvento e panorami immacolati.
Arrivare ai mercatini di Natale di Vipiteno è molto semplice: in treno (fermata proprio a Vipiteno dei treni regionali), in autobus (linea da Fortezza e Bressanone) o in macchina con la comoda uscita dell'autostrada. Cercate, se possibile, di evitare i weekend, e di vivere le atmosfere magiche dell'Avvento durante la settimana, quando c'è meno gente e il mercatino è più vivibile.

mercatini di natale vipiteno
mercatino di Vipiteno, credits ufficio turistico Vipiteno