mercoledì 24 agosto 2016

In bici da Punta Sabbioni Cavallino a Lio Piccolo, tra acque e barene sulla laguna

L'escursione in bici da Cavallino a Lio Piccolo è senza dubbio una delle gite più belle da fare per scoprire la parte meno conosciuta della laguna di Venezia, in un magico mondo fatto di acque e barene.
Si può partire direttamente dal centro di Venezia e scendere con il vaporetto a Treporti o Punta Sabbioni (linea 13 da Fondamenta Nuove / motonave da San Marco), oppure, come ho fatto io, arrivare in macchina a Punta Sabbioni e noleggiare la bici lì.
Per chi, inveve, parte da Cavalino o Jesolo, bisogna seguire le indicazioni per Treporti e unirsi poi alla strada che arriva da Punta Sabbioni in località Ca' Savio.

in bici cavallino lio piccolo
 acque e barene sulla laguna nord di Venezia

sabato 20 agosto 2016

Cosa vedere a Vipiteno, un itinerario per il centro

Vipiteno è da sempre uno dei miei paesi preferiti in Alto Adige. Nella lista dei borghi più belli d'Italia, vanta vari primati tra i quali il secondo posto nella classifica della felicità, la pista di slittino più lunga in Italia e il primo paese ad inaugurare un mercatino di Natale in alta quota.
Si può vedere Vipiteno in poche ore; se invece si ha a disposizione tutta la giornata si possono visitare anche i dintorni, sempre di notevole interesse come il centro cittadino.
Inizio la mia visita di Vipiteno dalla via Città Nuova dove si trovano allineate bellissime case con le caratteristiche facciate, gli Erker (bovindi) e con le insegne in ferro battuto che una volta fornivano informazioni ben precise a mercanti e viaggiatori: il colore significava la qualità dell'alloggio (come le nostre stelle di adesso), e il nome dava ad intendere se si trattava di una taverna, di un posto dove si poteva mangiare o di un albergo.

vipiteno
la via Città Nuova

domenica 14 agosto 2016

Malga Fane, la malga più bella dell'Alto Adige

La malga Fane è conosciuta per essere una delle più belle malghe di tutto l'Alto Adige. Arrivare in questo angolo di paradiso è molto semplice: una strada aperta anche alle auto arriva quasi all'ingresso. Io, invece, l'ho voluta visitare facendo un giro a piedi alternativo, con partenza dal paese di Valles; una bellissima escursione che poi continuerà più avanti in un paradiso di torrenti e malghe.
Pronti a scoprire la malga più bella dell'Alto Adige? Si parte!

alto adige
la posizione incantevole di Malga Fane

mercoledì 10 agosto 2016

Escursione al rifugio San Pietro e cima del Monte Misone

Una delle escursioni più panoramiche e meno frequentate del lago di Garda Trentino è senza dubbio la salita al monte Misone.
Punto di partenza di questa escursione è il paese di Canale di Tenno, uno dei borghi più belli d'Italia. Lo attraverso tutto, ammirando le sue bellissime case medievali, e inizio a seguire i cartelli che indicano il rifugio San Pietro, segnaletica SAT n. 406, prima tappa della mia “passeggiata”.

canale di tenno
si parte dal borgo di Canale di Tenno

venerdì 5 agosto 2016

Un'escursione da fare a Seefeld in Tirolo: Seefelder Spitze e il tour imperiale delle vette

Seefeld in Tirolo è un vero paradiso per gli amanti delle escursioni e passeggiate in montagna. L'escursione di oggi ci porta in vetta allo Seefelder Spitze, uno dei giri più frequentati ed amati in questa località nel cuore delle Alpi Austriache.
Per avvicinarsi alla vetta dello Seefelder Spitze si possono prendere gli impianti di risalita del Bergbahen Rosshutte, un sistema perfetto di trenino a cremagliera e funivie che permette di visitare le montagne di Seefeld in totale comodità e senza perdere tanto tempo per arrivare in quota.
Prendo il primo trenino a cremagliera, Standseilbahn, con partenza alle ore 9,00 dalla stazione a valle e in pochi minuti arrivo al rifugio Rosshutte. Qui scendo e seguo le indicazioni della vicina funivia Seefelder Jochbahn.

seefeld
il panorama che si gode una volta che si arriverà in vetta

domenica 31 luglio 2016

Il trekking Lagorai Panorama: tre giorni per rifugi in Valsugana

Con il post di oggi vi porto a camminare lungo i sentieri del trekking Lagorai Panorama, un itinerario di tre giorni che si snoda lungo la catena del Lagorai, in Valsugana, pernottando due notti in rifugio. Un'esperienza unica che consiglio di fare a tutti, magari con un po' di allenamento.
Pronti a respirare aria fresca di montagna? Si parte!

I GIORNO: dal Passo Manghen al rifugio Caldenave
Punto di partenza del trekking Lagorai Panorama è il passo Manghen a 2.074 metri d'altezza. Zaino in spalla, ahimè pesante, e partiamo in direzione Forcella Montalon. In questi tre giorni sarò accompagnato da Omar, guida alpina di media montagna e profondo conoscitore della Valsugana e delle sue montagne. Non potevo essere in mani migliori!
Vista la partenza a quota elevata il sentiero non prevede lunghe salite, ci sono diverse forcelle da superare ma niente di così impegnativo. Impegnativo, invece, è il caldo di questi giorni, ma volete mettere un panorama come nella foto qui sotto con una giornata grigia di pioggia?

lagorai panorama valsugana
si parte con una bellissima giornata di sole

venerdì 29 luglio 2016

Escursione al rifugio Nuvolau e Scoiattoli

L'escursione al rifugio Nuvolau, situato tra i passi Falzarego e Giau, è senza dubbio una delle escursioni più belle e panoramiche di tutta Cortina d'Ampezzo.
Partiamo proprio dai 2.200 metri del Passo Giau e prendiamo il sentiero che costeggia l'hotel Ristorante Passo Giau avvicinandoci sempre di più alla bellissima cima di Ra Gusela. Già da qui possiamo vedere la nostra meta, il rifugio Nuvolau, in cima alla montagna, così lontano e alto che per un po' ci chiediamo se questa è un'escursione davvero adatta a tutti, ma alla fine lo è veramente: un dislivello di soli 400 metri e sentieri comodi da percorrere in tutta sicurezza.

rifugio nuvolau
si parte da Passo Giau

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...