domenica 26 gennaio 2014

La collina del castello di Budapest

La collina del castello di Budapest è la parte più antica e caratteristica della città. Una visita a Budapest non può che iniziare da qui, attraverso un bellissimo itinerario di mezza giornata che evoca i tempi di dame e cavalieri, per concludersi con la visita al palazzo reale.
Prima di partire consiglio di verificare bene gli orari di apertura dei musei e delle chiese evitando così di trovare brutte sorprese.
Inizio l'itineario di mattina presto, quando la maggior parte dei gruppi organizzati deve ancora arrivare; ho così l'opportunità di godermi la collina del castello di Budapest quasi tutta per me per almeno un'ora o due.
Il punto di partenza è la porta di Vienna, l'ingresso medioevale dell'antica città, dove si trovano edifici con tetto in tegole in maiolica colorate e un boschetto di alberi piantati da vari sindaci di varie città europee.

itinerario a budapest sulla collina del castello

 
itinerario collina del castello di budapest
Si inizia! piazza della porta di Vienna

itinerario collina del castello di budapest

itinerario collina del castello di budapest
pianta della fortezza
 
Da qui proseguo a destra attraverso la via Uri Utca, una delle più caratteristiche di Budapest, fino all'altezza dell'antico monastero delle clarisse, e poi raggiungo la strada parallela chiamata Fortuna Utca, la via degli artigiani francesi, chiamata cosi per il famoso hotel presente dal settecento.
La stretta via Tancsics Mihaly Utca è un susseguirsi di casette dipinte con decorazioni e affreschi, molto simili a quelle di Praga, e un tempo via maestra del rione israelita di Buda. Al numero 9 si trova la casa che fu la prigione di Lajos Kossuth, leader della guerra d'indipendenza del 1848-9.


itinerario collina del castello di budapest
Uri Utca

itinerario collina del castello di budapest
Mihaly Utca



Prossima tappa la piazza della Trinità, dove nel mezzo è presente la colonna della trinità, eretta nel 1713 come ringraziamento per la fine della pestilenza.
Vicinissima alla piazza c'è la famosa pasticceria Ruszwurm, frequentata da Sissi e ancora oggi con gli arredamenti d'epoca. Cercate di arrivare abbastanza presto dato che il locale è piccolo ed è difficile trovare posto a sedere. 

itinerario collina del castello di budapest
pasticceria Ruszwurm

Continuo con la visita della chiesa di San Mattia, la secondo per importanza di Budapest, sempre in piazza della Trinità, e che vanta un tetto in tegole colorate ed eleganti pinnacoli portati all'antico splendore grazie a un recente restauro da 20 milioni di dollari. L'ingresso è a pagamento ma vale veramente la pena di essere visitato.

itinerario collina del castello di budapest
chiesa di San Mattia
itinerario collina del castello di budapest
interno chiesa di San Mattia

itinerario collina del castello di budapest
statua equestre di re S. Stefano I
Dietro la chiesa di San Mattia troviamo il bastione dei pescatori, uno dei simboli di Budapest e fantasiosa costruzione del 1900 in stile neogotico. Il nome deriva forse da un mercato del pesce che si teneva in questa parte della fortezza durante il medioevo. Il panorama che si ha da qui è bellissimo e forse uno dei più belli di tutta Budapest.

itinerario collina del castello di budapest
bastione dei pescatori


itinerario collina del castello di budapest

itinerario collina del castello di budapest

Camminando lungo Uri Utca si arriva davanti al palazzo che una volta ospitava il ministero della difesa, un edificio bombardato durante la seconda guerra mondiale e obiettivo della NATO durante la guerra fredda di eventuali attacchi atomici. Qui si trova anche la piazza d'Onore, la più grande della fortezza, utilizzata come piazza del mercato, e poi anche come luogo per parate militari e per le esecuzioni capitali. Poco più avanti continuo con il palazzo Sandor, che oggi ospita gli uffici del presidente della Repubblica e subito a fianco raggiungo il piazzale dove si trova la funicolare e la scalinata degli Asburgo, del 1903 che porta al palazzo Reale.
Grazie alla Budapest card visito gratuitamente la galleria nazionale e il museo di storia di Budapest, molto interessante e interattivo.

itinerario collina del castello di budapest
piazza d'Onore

itinerario collina del castello di budapest
ponte delle catene

palazzo reale

itinerario collina del castello di budapest
palazzo reale con la galleria nazionale

Si può finire la mattinata pranzando in una delle tante trattorie tipiche della zona, oppure, per limitare il budget , si può provare l'ottimo self service Onkiszolgalo vicino alla chiesa di San Mattia, consigliato da tante guide e anche da alcuni siti online, dove con pochi fiorini si ha la possibilità di caricarsi per bene e affrontare il resto della giornata.
Finisce qui questo itinerario sulla collina del castello di Budapest, uno sperone di roccia lungo 1500 metri che riassume in ogni suo singolo monumento i momenti fondamentali della storia della città, oltre ad essere un ottimo punto di partenza per continuare la visita della capitale ungherese.

Vedi anche:  Cosa vedere due giorni a Budapest


50 commenti:

  1. I tuoi racconti sono sempre così dettagliati e affascinanti che sarebbero la miglior guida per scoprire una città nuova. Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Al castello non sono stata! E me ne pento :(
    Un posto davvero meraviglioso!
    Adoro lo scatto del Ponte delle Catene (il più bel ponte di Budapest!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già il ponte delle catene è sempre il più suggestivo

      Elimina
  3. Che belle foto, la chiesa di S. Mattia è una meraviglia !
    The Fashion Shadow

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si la chiesa di san mattia è la più scenografica :))

      Elimina
  4. mi piace molto la foto dell'arco con il bastione! bel giro!

    RispondiElimina
  5. Ogni volta è un piacere visitare il tuo blog, ci sono sempre delle foto favolose!!!
    Un saluto e buon inizio settimana!!!
    Passa a trovarmi VeryFP

    RispondiElimina
  6. l'europa dell'est è una parte che manca dai miei viaggi devo assolutamente rimediare, bella la foto dell'arco che da sul castello ciao a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, pure io l'ho un po' snobbata, soprattutto budapest dove non mi aspettavo più di tanto invece mi ha sorpreso

      Elimina
  7. Eheh, qui CI SONO STATO!!! :)
    Bellissima città, e la chiesa con la statua di Re Stefano mi è sempre sembrata, anche dal vivo, una cosa... finta! Non sembra anche a te?? :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehhe ma sai che non ci ho fatto caso? forse ero troppo preso a fotografare :)

      Elimina
  8. Bellissima Budapest ci sono stata non appena fu libera per entrare nel 90. Bellissima anche l'Isola Santa Margherita . Ho fatto in due settimane il giro come lo chiamo io dei 4 angoli visitando in particolare i capoluoghi delle regioni. Szombathely è la quella principale vi era nata la nonna ed è rimasta proprio rurale e contadine come ai vecchi tempi non si era ancora evoluta forse oggi a oltre 20anni anche questa sarà cambiata.
    Buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. agli inizi 90 sarà stata completamente diversa immagino. a me sarebbe piaciuto fare anche l'ansa del danubio ma non ho avuto tempo

      Elimina
  9. Superba la chiesa di San Mattia !

    RispondiElimina
  10. Bellissime foto! Questa è la città delle favole ;)
    Un bacione
    The Indian Savage Diary

    RispondiElimina
  11. Bellissime foto, si gode veramente di una vista meravigliosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si forse è una delle città più scenografiche

      Elimina
  12. Con questo post mi hai portato indietro ne tempo di quasi una decina d'anni, quando ho visitato Budapest, ci tornerei proprio volentieri! Io l'ho trovata una città molto romantica

    RispondiElimina
  13. Bellissimo post e belle foto... mi hai fatto ripercorrere i posti visti nella "gita" di 5 superiore... anche se passati molti anni... sarebbe da tornare...

    RispondiElimina
  14. Ciao,
    tu nuoci gravemente alla e mie finanze...
    ogni volta che passo da te resto incantata delle meraviglie che hai visto o
    dalle esperienze che hai fatto e in me scatta la voglia di prendere i bagli e partire.
    Buona serata a presto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehhe grazie! buona serata anche a te :))

      Elimina
  15. Minden ismerős! GYÖNYÖRŰEK A FOTÓK! kÖSZÖNÖM.






    .

    RispondiElimina
  16. Il prossimo viaggio vorrei farlo proprio a Budapest:) Molto utile il tuo post!
    Marina
    http://www.maridress.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/maridressfashionblog
    http://www.bloglovin.com/maridress
    https://twitter.com/maridressblog

    RispondiElimina
  17. La cosa che mi stupisce di più Andrea caro è la tua capacità di farci ammirare cose bellissime ed interessanti in così poco tempo..
    Ma come operi?
    Ti alzi di mattino all'alba e munito di scarpe con rotelle, giri trotterellando per il tutto?
    Ma è impossibile, altro che superman..
    Ma sai che ho sempre visitato Budapest di passaggio tra un concerto e l'altro e ho visto meno della metà di quello che tu ci proponi, senza parlare della famosa pasticeria di Sissi, dove avrei fatto carte false per entrarvi in piedi o seduta che sia!!!
    Bacio amico volante!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehe neppure io sono riuscito a sedermi nella pasticceria di Sissi :(( troppa gente..sarà un motivo per tornare :D

      Elimina
  18. This is so nice! Love the colorful houses! xxx

    www.stylentonic.com

    RispondiElimina
  19. ciao hai un blog fantastico!! ti seguo :) io ne ho appena aperto uno, ovviamente non è ai tuoi livelli, ma mi farebbe piacere se dessi un'occhiata :)

    RispondiElimina
  20. Come sempre ci fai sognare caro Andrea!!!! grazie infinite!

    RispondiElimina
  21. Bellissimo i Bastiere dei pescatori!!!! Non avevo visto questo post, adesso mi arrivano quelli che hai scritti gli altri giorni
    http://tarragonain.blogspot.com.es

    RispondiElimina
  22. Io Budapest l'ho vista, l'ho vissuta e l'adoro! Stupenda!

    RispondiElimina
  23. Stiamo pensando seriamente a Budapest (e magari qualcosina nei dintorni se ce la si fa!) per quest'estate... post che cade a fagiolo insomma. Tra l'altro... posso chiederti secondo te più o meno quanti giorni vale la pena dedicare alla città? :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...