domenica 21 aprile 2013

New York, come organizzare il viaggio

Per il mio viaggio a New York, mi sono organizzato con largo anticipo, prenotando il volo con partenza dall'aeroporto di Venezia Marco Polo con  Alitalia in code sharing con Delta ad una tariffa promozionale di € 500,00: per fortuna questa volta il volo è diretto senza scalo!
Per l'ingresso negli USA, da qualche anno  non serve più il visto, basta compilare il modulo ESTA in internet con il costo di € 14,00 dove verranno inseriti i propri dati e i dettagli del volo; l'autorizzazione è quasi automatica e non è necessario stamparla,  solo per sicurezza è bene comunque portarla con sè in aeroporto.




Come sistemazione per il soggiorno, invece, la scelta è ricaduta sull'hotel East Houston, prenotato su booking.com, un buon tre stelle a Manhattan, posizionato sulla Houston street e vicinissimo alla stazione della metropolitana 2nd avenue.
Oltre ad aver gestito personalmente l'itinerario, ho messo in conto anche l'acquisto del New York Pass, che con la cifra di € 170 dà diritto all'ingresso a tantissime attrazioni, musei e visite guidate. Purtroppo in una settimana non si riesce ad usufruire di tutto quello che offre, ma già con la visita di 5 musei si copre il prezzo  d'acquisto (basti pensare che una crociera con la circle lines per Manhattan costa € 30 mentre l'empire state building costa € 20,00). Alcune cose è bene prenotarle in anticipo, ad esempio circa un mese prima ho prenotato la visita guidata a piedi del quartiere di Greenwich, visto che le disponibilità per questi tipo di tour è limitata. Il New York Pass si acquista online e viene spedito tramite corriere a casa in pochi giorni.
Importantissima poi è l'assicurazione medica, visto che le cure mediche negli Stati Uniti possono essere molto costose e non vengono prestate se non si dimostra di possedere un'assicurazione o del denaro contante. Da aggiungere poi l'assicurazione contro l'annullamento che è sempre importantissima per coprire i costi di penali di aereo o hotel in caso di  mancata partenza. Per entrambe ho contattato Europ Assistance e prenotato direttamente dal terminale.



Come da mia abitudine ho anticipato il mio arrivo in hotel con google street in modo tale da imparare a memoria la strada dall'uscita del metro all'hotel, per non perdermi :))


Detto questo, la bozza dell'itinerario più o meno è la seguente:

I giorno:     arrivo a NYC
II giorno:    Lower Manhattan e Brooklyn
III giorno:  Midtown 
IVgiorno:   MET, central park e crociera
V giorno:   China Town, little Italy, Greenwich Village
VI giorno:  Central Park, Guggheneim museum, Coney Island
VII giorno: Harlem, Roosevelt Island

Tutto pronto allora per la partenza!
Dopo un volo di 9 ore della Delta, partito puntualissimo dal Marco Polo di Tessera, atterro puntualissimo al JFK di New York alle ore 16.30 locali. Per raggiungere l'hotel ho eseguito alla perfezione i passi descritti nel mio post come raggiungere Manhattan da JFK, e in pochissimo tempo, meno di quanto mi aspettassi, arrivo in hotel. Il tempo per una doccia veloce e esco subito per la cena.. Vicino l'hotel c'è il ristorante Katz Delicatessen, dove però al mio arrivo trovo la coda fuori per entrare (una costante durante la mia settimana a NY). Decido quindi  di ripiegare per Little Italy, a soli pochi isolati a piedi e mi rendo conto che, quello che è che una delle zone più pubblicizzate di New York, è solo una piccola strada di ristoranti con nomi italiani (classico il Bella Napoli e Grotta Azzurra..), dove i camerieri ed il personale di italiano hanno proprio ben poco. Qui ordino la mia prima pizza di New York e lascio poi la mancia come studiato a casa prima di partire, del 20% circa.
Visto che è ancora presto per andare a letto, prendo il metro della linea F e raggiungo Times Square per vedere subito il cuore della New York by night! Beh inutile a dire che la quantità di luci a neon e cartelli pubblicitari ti colpisce subito: una marea di gente e luci scintillanti e taxi ovunque, insomma l'energia urbana allo stato puro. Passeggio un po' fino ad arrivare al Rockefeller center e cedo alla stanchezza del fuso orario:(( torno in hotel abbastanza presto, domani sarà la prima giornata intera a New York!


Vai al secondo giorno: cosa vedere a Lower Manhattan


2 commenti:

  1. Ciao Andrea!complimenti per il tuo blog!! sarò a NYC a ottobre e volevo chiederti due cose. La cauzione negli hotel si può lasciare anche in contanti?perchè la cifra che ti bloccano sulla carta so che la sbloccano dopo 10 giorni..e prelevare con il bancomat è possibile?grazie!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...