martedì 17 dicembre 2013

Museo Lectar a Radovljica in Slovenia

Il museo Lectar a Radovljica è stata la sorpresa più bella di questo weekend in Slovenia, passato tra Lubiana e il lago di Bled. Ne avevo già sentito parlare tempo fa e, visto che il paese è situato proprio lungo la strada che conduce in Italia, ne abbiamo approfittato per fare una breve sosta.
Il museo è ospitato in una caratteristica locanda del centro storico, sede nel secolo scorso di una fabbrica di candele e, qualche anno più tardi di un'antica pasticceria, famosa per i suo dolcetti a forma di cuore, chiamati appunto "lect". Dal 1822 la famiglia Krivic ha gestito l'attività della locanda insieme a quella della pasticceria e da qui è nato il nome Lectar.

museo lectar, radovljica slovenia



museo lectar, radovljica slovenia

La visita non dura molto, circa una ventina di minuti e in questo tempo si ha la possibilità di visitare il laboratorio dove viene spiegato il metodo di lavorazione di questi particolari biscotti con la pasta di pane al miele, che viene poi modellata a mano o con i stampini e poi colorata. Il tempo di lavorazione è abbastanza lungo: per completare tutte le fasi ci vuole circa una settimana. 
  
museo lectar, radovljica slovenia

museo lectar, radovljica slovenia



museo lectar, radovljica slovenia

 
L'ingresso costa circa due euro e dà diritto alla visita guidata con personale vestito con l'abito tradizionale di fine ottocento. La guida ci racconta che il colore rosso dei cuori rappresenta la passione, il nastro giallo con cui sono decorati invece l'infinito mentre quello verde il progresso. Oltre ai biscotti a forma di cuore ci sono anche quelli a forma di cavallino, stella e a forma di cavallo. Quello che mi ha colpito di più comunque di questo museo è l'atmsofera che si respira all'interno del laboratorio: in pratica si fa un salto indietro nel tempo a inizio secolo!


museo lectar, radovljica slovenia

museo lectar, radovljica slovenia

museo lectar, radovljica slovenia


Subito fuori del museo si può passeggiare per le caratteristiche stradine di Radovljica, uno dei borghi più belli di tutta la Slovenia e non a caso scelto quest'anno dalla Bauli come ambientazione per la pubblicità del classico panettone. 
 
museo lectar, radovljica slovenia

museo lectar, radovljica slovenia

museo lectar, radovljica slovenia


Tutto questo però è solo una piccola parte del weekend appena trascorso in Slovenia... A breve sarò con il resoconto completo di Lubiana e lago di Bled! Stay tuned!

43 commenti:

  1. che meraviglia!!!
    molto jingle bells

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già :)) natale è il periodo migliore per visitare il museo!

      Elimina
  2. Meraviglioso! Sempre bello leggere i tuoi articoli dopo aver visto le tue foto sui social :)
    I biscotti fatti con pasta di pane al miele devono essere buonissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sai che non li ho mangiati? li ho tenuti a casa come decorazione :))

      Elimina
    2. si era un peccato mangiarli :))

      Elimina
  3. Che bellissima idea, quei biscottini sembrano davvero deliziosi :) e come sempre bellissime foto!

    RispondiElimina
  4. Spero che a Bled tu abbia gutato la Crema di Bled che è unica,. la fanno anche a Trieste anch'io l'ho fatta ma li unica....beh se sei stato in Slovenia potevi passare per Trieste è mangiarti quei dolci ungheresi il banchetto è fino il 22 o 24 non ricordo.
    Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh certo che ho mangiato la torta di bled! l'ho anche portata a casa :)) buonissima! purtroppo sono tornato per tarvisio, cmq la prox volta a trieste proverò a chiedere dove posso trovare la torta ungherese :)) grazie!

      Elimina
    2. Torta ungherese...quella del banchino...nooo quella non trovi. Troverai la torta rigojancsi o rigojanci anche ungherese dicono dalla Transilvania vedi un èò qui...
      http://bora.la/2009/11/25/ricette-domace-la-torta-rigojancsi/

      e anche
      http://www.pasticceriagiorgi.it/rigojanci.htm

      la più famosa era qui quando c'era il vecchio pasticcere ungherese ma sembra ancora la primis
      http://www.casaetrend.it/articles/racconti-per-immagini/1790/la-bomboniera-una-pasticceria-storica/

      Spero di averti fatto venire voglia.....ciaoooo

      Elimina
    3. Certo che mi hai fatto venire voglia! quando verrò a trieste di sicuro chiederò di questi nomi. è bello provare sapori nuovi, soprattutto se sono dolci :))

      Elimina
  5. Meraviglioso questo posto!!!
    Un bacione!
    Passa a trovarmi VeryFP

    RispondiElimina
  6. Caro Andrea, grazie infinite per le tue dolci parole. Leggere ogni tuo post per me è come fare un viaggio alla scoperta che va oltre al solo "vedere".
    Grazie per questo splendido spazio.
    Un bacione
    The Indian Savage diary

    RispondiElimina
  7. ma che posti magnifici visiti Andre! e quel dolcetti? immagino delizia
    un bacione grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehhe i dolcetti alla fine non li ho mangiati:)) era un peccato :)

      Elimina
  8. Ma che meraviglia il museo e poi tutti quei dolcetti… ^_^
    Un bacio Andrea e buone feste.
    Miky

    RispondiElimina
  9. Mi rendo conto solo adesso che il mio blogroll non mi segnalava i tuoi aggiornamenti... mah!
    Ti credevo in viaggio XD

    Tutto molto natalizio ma quei dolcetti non mi ispirano molto... boh, non so! Oo

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, ci hanno fatto assaggiare la pasta al miele ma poi il biscotto l'ho tenuto come souvenirs :))

      Elimina
  10. Sempre interessanti i tuoi post.

    Grazie !

    RispondiElimina
  11. Risposte
    1. si questa parte della slovenia merita un bel weekend :)

      Elimina
  12. sembrano buonissimi, un peccato però mangiarli

    RispondiElimina
  13. Davvero un bellissimo posto e fantastico il museo! Che invidia! :)
    http://www.maridress.blogspot.it/
    http://www.bloglovin.com/maridress
    https://www.facebook.com/maridressfashionblog

    RispondiElimina
  14. Ciao Andrea,
    scusa l'assenza prolungata ma ho avuto dei problemi di salute quindi sono mancata per all'incirca una settimana.
    Che bello questo museo e poi con un prezzo modico non solo si ha la possibilità di fare un bel giro, ma si ha anche l'occasione di ammirare la lavorazione di questi biscotti, scoprirne i segreti come in un viaggio nel tempo. Nel caso non ci fosse la possibilità ti auguro delle buone feste, spero siano piene di eventi speciali e magici come i tuoi viaggi in giro per il mondo.
    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tranquilla, spero che tu ti sia ripresa ora:) grazie auguri di buone feste anche a te :) buona domenica

      Elimina
  15. Ciao Andrea, ma tu proprio non ti fermi mai !!!
    Ero passata per gli auguri; li ho fatti a tutti nel mio blog, ma ho preferito passare anche qui nel tuo blog e farteli direttamente. Auguri di Buon Natale e serene feste. Ciao. Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie! auguri anche a te! buone feste!

      Elimina
  16. Pensavo che avessi lasciato il blog, invece avesti scritto e viaggiato tanttissimo. Sono contenta di leggerti un'altra volta
    http://tarragonain.blogspot.com.es

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehe ho avuto qualche problema con il feed blog :(( ora tutto ok!

      Elimina
  17. great job on this post dear.



    I AM ALSO ON: Instagram @kennydaily, Bloglovin and Facebook (i follow back, just let me know your links)


    xoxo;
    What Kenny Hearts a Lifestyle Blog

    RispondiElimina
  18. come si raggiunge da lubiana/Bled?
    sto organizzando una vacanzina e i tuoi post "sloveni" mi stanno dando diverse idee preziose :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...