domenica 16 febbraio 2014

Come funziona la visita al memorial 11 settembre

La visita al memorial 9/11 di Manhattan non richiede più la prenotazione obbligatoria. I famosi visitor pass, che bisognava  prenotare sempre con molto tempo in anticipo, non sono più richiesti; è rimasto a pagamento invece il memorial  museum dove si può ancora prenotare in internet l'ingresso, in modo tale da scegliere il giorno e l'orario della visita.
Niente più donazioni da fare online, si va direttamente all'ingresso e si spera di non trovare la coda che ho trovato io:
 
come prenotare la visita al memorial 9/11
coda all'ingresso

Per fortuna c'è il personale che ti spiega quale direzione seguire altrimenti sarebbe un caos! Dopo le varie serpentine tipo Gardaland, si arriva ai controlli sicurezza classici da aeroporto: zaini, macchine fotografiche, scarpe, tutto viene controllato con la massima attenzione e alla fine si è  finalmente liberi per la visita del memorial 9/11.

come prenotare la visita al memorial 9/11
la vasca principale del memorial 9/11

come prenotare la visita al memorial 9/11

Una volta che ti avvicini alle vasche e inizi a guardarti intorno, i tuoi pensieri non possono che andare a quel giorno dell' 11 settembre dove persero la vita 2977 persone provenienti da oltre 90 nazioni. La vittima più anziana aveva 85 anni, la più giovane solo due e oltre 400 tra i primi soccorritori morirono durante le operazioni di soccorso.  Le torri gemelle si trovavano al centro del complesso del World Trade Center, che con oltre 414 metri di altezza erano gli edifici più alti di New York. Tutte e due le torri avevano 110 piani e insieme ospitavano 430 aziende dove ci lavoravano circa 35.000 persone, attirando tantissimi pendolari e turisti ogni giorno. Di tutta questa immensa area commerciale, chiamata poi Ground Zero, è rimasto un vuoto immenso dove, dopo anni di proposte progettuali, si è deciso di inaugurare il nuovo World Trade Center, iniziando così dal memorial 9/11.
Il memoriale si compone di due immense vasche scavate a circa 9 metri sotto il livello della strada, il cui perimetro coincide con la base delle torri gemelle. Lungo le pareti scendono cascate d'acqua e lungo il parapetto sono iscritti nel bronzo i nomi delle vittime degli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001 e del precedente attacco al WTC del 1993.

come prenotare la visita al memorial 9/11
il perimetro delle vasche coincide con quello delle torri gemelle

come prenotare la visita al memorial 9/11

Ovviamente il sito merita di essere visto con calma e di essere fotografato a lungo e, nonostante la zona sia ancora un cantiere,  la vista sui grattacieli di Lower Manhattan è bellissima!
Segno di rinascita di New York è poi il vicinissimo One World Trade Center, ex Freedom Tower, ormai completato, e diventato il più alto edificio degli Stati Uniti, 1776 piedi, ovvero 541,3 metri, il terzo del mondo. Anche qui troviamo un significato simbolico: l'altezza ricorda infatti l'anno della firma della dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti, siglata il 4 luglio 1776.

 nuovo grattacielo di new york
One world trade center

Da non perdere inoltre la visita al vicino museo con testimonianze di questo tragico evento e, ancora più toccante, la piccola cappella di Saint Paul, fuori dal memorial e raggiungibile a piedi in pochi minuti. Quando caddero le torri gemelle, questa chiesetta divenne un luogo di sostegno spirituale e di volontariato, ricostruito in modo fedele nella mostra che si trova al suo interno, attraverso fotografie, oggetti personali e di sostegno.

 saint paul chapel 11 settembre
l'interno di St. Paul Chapel

Finisce qui la visita al memorial 9/11 di New York, un'area in continua trasformazione (consiglio di informarsi bene prima di partire per eventuali modifiche), e punto di rinascita di un'intera nazione.

Vedi anche: Come muoversi a New York


49 commenti:

  1. Io non so se potrei andare a vederlo. Sono stati più da 10 anni, ma ancora mi sembra troppo viccino. E la pelle...
    http://tarragonain.blogspot.com.es

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già immagino, però ormai è diventato un posto imperdibile a new york

      Elimina
  2. qui non ci sono stata. L'ho evitato l'ultima volta proprio per evitare tristezza. è davvero molto toccante o è solo una tragedia che si è trasformata in polo turistico?
    Mi fido del tuo parere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. direi molto toccante. non ci sono souvenirs o altre cose da business in giro come si può pensare nei luoghi di pellegrinaggio. lo definirei un luogo del ricordo

      Elimina
  3. Hanno fatto un business anche sulla tragedia in cui sono morte -in modo ancora poco chiaro- tutte quelle persone... non è una cosa bellissima, secondo me.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. appena vedono l'occasione non se la fanno scappare. però devo dire che è molto pacato, niente negozi o bancarelle che vendono gadget. bisognerà vedere però tra qke anno quando sarà finito tutto come diventerà :)

      Elimina
  4. Davvero emozionante, penso che sia una di quelle visite che si devono fare almeno una volta nella vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già ormai a new york è diventato un must

      Elimina
  5. Mi sono emozionata molto con queste foto!!!!
    Un bacione Andrea
    The Indian Savage Diary

    RispondiElimina
  6. Io non amo questo genere di "gite" sembra più una speculazione sul dolore altrui. Fermo restando che New York sia una città strepitosa e da vedere assolutamente!
    The Fashion Shadow

    RispondiElimina
    Risposte
    1. direi più curiosità dato che il memorial è nuovo. la mia impressione è che siano riusciti a dargli più un'immagine da luogo del ricordo che di business. vedremo però a lavori ultimati cosa succederà :))

      Elimina
  7. Grazie veramente emozionante da vedere penso che chi è presente senze le emozioni di tutta la multitudine di persone e quindi deve essere un emozione che rasenta la stretta di gola.
    Io lo ricorderò sempre quell'anno primo perchè ero in macchina quando ho sentito alla radio e quasi stavo per uscire di strada, secondo in quello stesso anno due mesi e mezzo dopo mi è arrivato l'infartino avevo 58 anni ...come passa il tempo. Io non lo dimenticherò mai anche perchè li ho perso una carissima vecchia amica da 30 anni ed un mio parente da parte della nonna emigrato in USA.
    Grazie delle foto alcune le ho conservate per me sul mio pc. Buona settimana.
    PS. Non è che il business si concretizza da solo è la curiosità delle persona ha farlo diventare tale dipende con quale spirito uno va li a ricordare, dipende sempre dalla persona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cavoli mi dispiace, per te deve essere una cosa personale :( hai ragione cmq come passa il tempo. pure io mi ricordo che ero al lavoro e tutti ci siamo fermati per cercare di capire cosa stava succedendo. definirei il memorial un luogo di ricordo e penso che la maggior parte della gente ci vada per questo motivo, o almeno lo spero. buona serata :)

      Elimina
  8. Bellissime foto come sempre!
    baci
    http://www.milanotime.net

    RispondiElimina
  9. è una esperienza incredibile la fatta.

    come sempre fai delle foto super!

    http://www.nonsidicepiacere.it/

    RispondiElimina
  10. Wow, un' esperienza molto forte e toccante. ..
    Passa a trovarmi VeryFP

    RispondiElimina
  11. che emozione deve essere stata Andre! bellissime foto come sempre
    un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Sono stato al memorial a settembre 2012 ed è stato molto emozionante. Non avevamo prenotato per cui ci siamo dovuti adeguare. Non è stata tragica come si prospettava perchè la fila per acquistare il biglietto dura qualche minuto. L'unica scocciatura è stata attendere che arrivasse l'ora scritta sul nostro biglietto per poter entrare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh allora probabilmente dipenderà dal periodo :) io ero andato appena dopo Pasqua e forse l'orario di pranzo è il più richiesto

      Elimina
  13. Deve essere stata un'esperienza molto bella e toccante! Un bacio
    Marina
    http://www.maridress.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/maridressfashionblog
    http://www.bloglovin.com/maridress
    https://twitter.com/maridressblog

    RispondiElimina
  14. Bellissimo post! Anche io ho visitato Ground Zero, ancora non erano terminati i lavori per il nuovo world trade center ma, in quel luogo, in qualunque momento, si vivono emozioni. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già una visita molto emotiva :)) buona giornata anche a te

      Elimina
  15. Confesso , non sono mai andata al Memorial purtroppo e quando ero in Usa , di solito era sempre per concerti, ma ritornerei ancora volentieri a NYcity( e chi non lo farebbe) solo come turista per vedere il tutto con più calma..
    Grande citta' la nostra grande mela...
    Bacio Andrea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si c'è sembra una buona ragione per tornare a new york :))

      Elimina
  16. Ottimi consigli come sempre! Sicuramente è una visita che fa riflettere e che lascia il segno!
    Kisses
    Francy&Stef
    Chic With The Least
    Also on Facebook , Bloglovin’ and What I Wear

    RispondiElimina
  17. quando ero andata lo scorso ottobre non c'era tanta coda, anzi ho comprato il biglietto lì per il pomeriggio. è sempre un rischio però.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho preferito farlo subito il primo giorno in modo da seguire la visita con lower manhattan e brooklyn.

      Elimina
  18. chissà...magari il prossimo anno farò un saltino :) un bacione
    METAMORPHOSE CONCEPT

    RispondiElimina
  19. Mi sono venuti i brividi leggendo. Posso solo immaginare l'aria che si respira in un luogo simile.
    Davvero molto utili inoltre le tue info, sei sempre una fonte di consigli preziosi :)

    RispondiElimina
  20. Impressing and touching pictures. Thanks for posting.

    Regards from Bavaria/Germany, Rena

    www.dressedwithsoul.blogspot.de

    RispondiElimina
  21. Ciao Andrea, sarò a NYC in ottobre e volevo chiederti se il pass del memorial si può prenotare anche senza tour guidato. Stavo seguendo le tue indicazioni ma non riesco a trovare la pagina del RESERVE A PASS..puoi aiutarmi?grazie PS = il tuo blog è molto ben fatto e sicuramente lo seguirò per la mia visita alla grande mela!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao da poco tempo puoi andare tranquillamente lì e prendere il biglietto! grazie :)

      Elimina
  22. Non ci sono mai stata, però solo di guardare queste immagini, gia sento la tristezza di quel 11 settembre!!

    Cultureandtrend Blog

    RispondiElimina
  23. Guardare queste immagini e ripercorrere gli avvenimenti che esse simboleggiano è davvero un immenso tuffo al cuore !!! Purtroppo non sono mai stata a NY quindi non ho visto le torri gemelle ma se ci andrò non mi perderò la visita al Memorial, mi sembra un atto dovuto!


    Alessia

    THECHILICOOL

    FACEBOOK

    Kiss

    RispondiElimina
  24. Io non ci sono ancora stata, ma ad agosto sarò a NY. Per me come dice il nome è un posto di memoria... per dare un ultimo personale saluto a quelle persone che per colpa di ignobili non ci sono più. Sta molto nel buon senso, nella sensibilità e nell'educazione delle persone far si che questo luogo sia e rimanga tale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si hai ragione, parole sante! buon viaggio!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...