sabato 12 dicembre 2015

Le sorgenti del Po e il lago Fiorenza: un'escursione ai piedi del Monviso

Il Monviso è stato il protagonista di questo weekend sulle Alpi del Piemonte. Complice la totale assenza di neve, ma con delle splendide giornate di sole, siamo riusciti ad inventarci un trekking “invernale” da fare semplicemente invidia agli amanti della montagna di luglio e agosto :)
Grazie all'aiuto di Daniele e Eleonora, guide di Alpinside, partiamo di mattina presto per la Valle Po con destinazione Pian della Regina a circa 1.700 metri d'altezza. Ad attenderci ci sarà l'escursione alle sorgenti del Po e al lago Fiorenza, una delle più frequentate della zona, ma che oggi invece sarà solo per noi :)

sorgenti del po lago fiorenza monviso
il Monviso a Pian della Regina

Questa è la mia prima volta sulle Alpi del Piemonte. Sono partito da casa con una grande curiosità di scoprire una zona nuova e di ammirare montagne completamente diverse da quelle a cui sono abituato. Ed ho fatto bene! Appena lasciata la macchina nel comodo parcheggio di Pian della Regina vediamo subito una bellissima visuale sul Monviso! Con i suoi 3.800 metri d'altezza è anche chiamato il Re di Pietra ed alto più di 500 metri rispetto alle altre cime vicine.
La vera escursione alle sorgenti del Po inizierebbe un po' più avanti, dal Pian del Re, dove è presente un grande parcheggio per le auto, ma questo significherebbe abbreviare i tempi della nostra escursione.
Partiamo seguendo il sentiero che passa alla destra della chiesetta Frati Servi di Maria e saliamo lentamente di quota circondati da un panorama maestoso fatto di cime superiori ai 3000 metri, cascatelle e torrenti tra i quali anche il fiume Po nel suo tratto iniziale.

sorgenti del po lago fiorenza monviso
si parte!


monviso
foto ricordo con il Monviso

sorgenti del po lago fiorenza monviso
la cascata prima di Pian del Re
Raggiungiamo il Pian Fiorenza, un breve tratto pianeggiante con delle torbiere e poi iniziamo il punto più impegnativo: accanto ad un cascata il sentiero sale ripidamente a zig zag fino a raggiungere quota 2.029 di Pian del Re, dopo 1H15 di cammino. La tradizione vuole che questo nome tragga origine dalla presenza di un accampamento di truppe francesi impegnate nell'invasione del Ducato di Savoia. Potrà essere anche vero, ma oggi regna una pace e un silenzio che tutto fanno pensare tranne che alla guerra.

pian del re
la magia delle chiesette di montagna

sorgenti del po lago fiorenza monviso
Pian del Re

sorgenti del po lago fiorenza monviso
Pian del Re è anche il punto di partenza del giro del Monviso
Ovviamente foto a manetta e continuiamo la nostra escursione attraversando un ponte di metallo (che ti fa pensare a cosa ci faccia in questo angolo di montagna), e arriviamo finalmente alle sorgenti del Po!
Eccole tumultuose le acque uscire dalla roccia e dare vita al fiume più lungo d'Italia! Ebbene si, dopo ben 652 km il Po sfocierà vicino casa mia sul mare Adriatico!

sorgenti del po lago fiorenza monviso
sorgenti del Po

sorgenti del po lago fiorenza monviso
Il Monviso ci guida per tutta l'escursione
Continuiamo la nostra escursione con il lago Fiorenza come prossima meta. Dalle sorgenti una comoda mulattiera, contrassegnata con il numero V13, sale tra pietre e pascoli sempre con splendide vedute sul Monviso. Durante questo periodo dell'anno è praticamente impossibile salire fino a qui, a meno che non si abbia attrezzatura adeguata e utile per la neve. Oggi, primo weekend di dicembre, si può camminare tranquillamente come fosse estate: un cielo limpido e terso come raramente si vede, un silenzio e un panorama solo per noi. Un paesaggio davvero magnifico!

sorgenti del po lago fiorenza monviso

sorgenti del po lago fiorenza monviso


Come magnifico è l'arrivo al lago di Fiorenza, uno specchio d'acqua a 2.133 metri d'altezza dominato dalla possente mole del Monviso. Troviamo il lago completamente ghiacciato e immerso nella pace più assoluta, il luogo ideale dove riposarsi dopo una lunga camminata e ammirare questo spettacolo della natura.


monte monviso
ammirare uno dei giganti delle Alpi

lago fiorenza
il lago Fiorenza ghiacciato
La sfortuna delle giornate di dicembre è che le ore di sole sono limitate. Non appena vediamo il sole fare capolino dietro al Monviso capiamo che è l'ora di tornare alla macchina. Il ritorno è per lo stesso sentiero dell'andata, passiamo per le sorgenti del Po, Pian del Re, la piccola cascata ed eccoci al punto di partenza!

Ritorniamo a valle passando per Ostana, uno dei borghi più belli d'Italia (ma di questo ve ne parlerò in un prossimo post) e per il nostro pernottamento scegliamo l'agriturismo “La Virginia” a Revello, ottimo punto di partenza per andare alla scoperta delle Valli del Monviso, con un'atmosfera rustica e tradizionale.

agriturismo piemonte
camera dell'agriturismo La Virginia a Revello

Sette camere arredate con letti a baldacchino e un ristorante dove si può mangiare accanto al calore del caminetto con un'ottima cucina della tradizione piemontese. Il modo giusto per finire la giornata dopo una lunga camminata :)

SCHEDA TECNICA:
Partenza: Pian della Regina, m. 1716
Arrivo: lago Fiorenza, m. 2133
Dislivello: 417 metri
Tempo: 2 ore andata 

Vedi anche: tutte le mie escursioni in montagna

42 commenti:

  1. eh... stavolta, caro mio, conosco bene il Pian della Regina e del Re! sei nelle "mie" valli :-) il Monviso io lo vedo da casa mia, bello vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah cavoli! che bel panorama hai da casa tua! si davvero bellissimo!

      Elimina
  2. P.s. da quelle parti ho imparato a sciare alle elementari eheheh

    RispondiElimina
  3. Con questo post mi fai tornare indietro di quasi 15 anni fa quando sono andata per la prima volta e da lì non ho più avuto occasione di andare anche se il desiderio è rimasto. Siamo saliti fino al rifugio Giacoletti e poi per scendere pian piano dal'altra parte, solo che i bambini erano anche loro e ci siamo pò impasticciati, non sapendo cosa troviamo sul sentiero. Per loro è rimasto un brutto ricordo ma per noi è stato molto bello. Bellissimi posti da rifare ! Felice weekend !

    RispondiElimina
  4. Bella escursione che credo di avere già fatto molti anni fa , anche perchè vicinissimo alla Liguria. Ma sai che tra liguri e piemontesi non corre tanto buon sangue , anche se poi ci sono eccezioni mastodontiche ..ma non si può sicuramente dire che il Piemonte abbia una cattiva accoglienza e per quanto riguarda la cucina e i vini , una delle migliori di Italia..
    Bacio e grazie per la gita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah non lo sapevo che tra linguri e piemontesi non corresse buon sangue :)cmq si davvero ottima ospitalità e buon cibo :))

      Elimina
  5. Certo che giri parecchio e meno male ci proponi sempre delle escursioni bellissime stando....fermi :-D
    Buona domenica e grazie.

    RispondiElimina
  6. anche per me posti nuovi, grazie per averci fatto scoprire una montagna nuova. ciao paolo

    RispondiElimina
  7. Show de imagens amo as suas postagem sucesso DEUS seja contigo.
    Venha ver o meu Novo Vídeo: https://www.youtube.com/watch?v=QTTJlojHXF8
    Blog: http://arrasandonobatomvermelho.blogspot.com.br/

    RispondiElimina
  8. Andrea Ciao!
    L'immagine di lato Fiorenza è magnifico, un meraviglioso tour, bello caminahda!
    Bellissime foto!
    Abbracci

    RispondiElimina
  9. una bella escursione. Ciao buona settimana.

    RispondiElimina
  10. ottime foto, bravo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!! è facile però farle belle con un panorama così :))

      Elimina
  11. Che bello!!!! Stupendo anche il tetto a baldacchino!
    Baci,
    Marina
    http://www.maridress.it

    RispondiElimina
  12. Che paesaggi favolosi!
    Passa a trovarmi VeryFP

    RispondiElimina
  13. Bellissima escursione... e che foto!!!!!

    RispondiElimina
  14. A me piace moltissimo andare a trovare i nascimenti dei fiumi e anche dove muorono, è come la vitta.
    http://tarragonain.blogspot.com.es

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh si la foce del Po è anche vicino a casa mia :) ci farò un pensierino

      Elimina
  15. ma che meraviglia! grazie per le dritte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di niente :) era una novità anche per me :)

      Elimina
  16. certo l'assenza di neve è un pò una stranezza visto il periodo, però il lago ghiacciato deve essere un vero spettacolo! Foto bellissime come sempre!
    buona serata
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh purtroppo questo inizio di stagione la neve si fa attendere :(( cmq sempre suggestivo

      Elimina
  17. che panorami spettacolari Andre
    buon inizio settimana
    un bacione
    <<< tr3ndygirl >>>

    RispondiElimina
  18. Ma che meraviglia anche questi posti, più vicini a me! Sono stata a Bolzano e poi anche a Merano e mi è piaciuto tutto moltissimo, un bellissimo ricordo da portare a casa! Un abbraccio grande grande e se non riuscissi a ripassare, BUON NATALE :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono contento che ti siano piaciuti!! aspetto racconto dettagliato :))

      Elimina
  19. Non conosco queste zone, il posto è stupendo, molto belle le foto!
    Alessia
    THECHILICOOL

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...