Curiosità sulla Val Passiria: la meta alpina che incanta i visitatori

La Val Passiria non ha bisogno di moltissime presentazioni, perché è una delle mete più amate dell’Alto Adige e ogni anno sono diversi i turisti che scelgono proprio questi luoghi per trascorrere una vacanza all’insegna del relax e del divertimento. La Val Passiria d’altronde ha da offrire moltissimo, in tutte le stagioni dell’anno, anche se è soprattutto in estate che riesce a dare il meglio di sé, accogliendo i visitatori in un paesaggio che sembra quasi disegnato. Collocata in Alto Adige, a nord-est di Merano, è attraversata dal fiume Passirio e costellata di paesini caratteristici, in cui il tempo sembra quasi essersi fermato.

Trascorrere una vacanza in Val Passiria significa abbandonarsi alla tranquillità, al contatto autentico con una natura incontaminata ma anche al benessere. Sono molte le attività da compiere all’aria aperta, per prendersi cura del proprio corpo e liberare completamente la mente. Vediamo però adesso alcune curiosità sulla Val Passiria, che vale la pena conoscere perché rendono questa valle ancora più interessante, tutta da scoprire.

 

Curiosità sulla Val Passiria

Val Passiria: la valle delle mele

La Val Passiria, insieme ad altre valli del Trentino-Alto Adige, è una delle zone di maggior produzione delle mele. Questo lo sanno in molti, è vero, ma quello che lascia davvero senza parole è il paesaggio che si può ammirare arrivando in estate in un territorio unico, dove i meleti si susseguono senza sosta regalando profumi e colori unici. Nei dintorni è possibile acquistare mele biologiche direttamente dal contadino e vivere un’esperienza particolare, specialmente per chi arriva da una grande città.

Non solo vino: i birrifici artigianali della Val Passiria

Il Trentino Alto-Adige è conosciuto in tutta Italia come una delle regioni maggiormente vocate alla viticoltura. Qui si producono vini d’eccellenza, che vengono esportati in tutto il mondo e che conservano caratteristiche uniche date da un territorio influenzato dal clima delle Dolomiti che si fonde con quello mediterraneo. Quello che in molti non sanno però è che negli ultimi anni in questi luoghi sono nati alcuni birrifici artigianali di altissima qualità, che puntano sull’utilizzo di materie prime a km 0 e hanno ottenuto riconoscimenti importanti. In Val Passiria, esistono addirittura hotel di alto livello con proprio birrificio interno, che offrono esperienze sicuramente suggestive.

Una valle da attraversare in bicicletta

Per gli appassionati di bike, la Val Passiria è una destinazione perfetta perché tutto il territorio è attraversato da una pista ciclabile che parte da Merano e arriva nel comune di San Leonardo. In molti amano percorrerla, perché consente di godere di vedute panoramiche straordinarie e di vivere appieno il contatto con la natura che in Alto Adige è una vera e propria costante. 

 

 

Curiosità sulla Val Passiria

 

Val Passiria: dove la natura detta ancora le sue regole

Un aspetto curioso della Val Passiria è che i vari comuni che si trovano in questo territorio sembrano essere rimasti fermi nel tempo. Qui è ancora la natura che detta le sue regole: non esistono grandi centri urbani che rischierebbero di rovinare il panorama. Basti pensare che il paese più popoloso della Val Passiria ossia San Leonardo conta poco più di 3500 abitanti. 

 

 

3 commenti:

  1. Sai che non conosco questa valle? Mi hai incuriosito molto.
    Grazie ^_^

    RispondiElimina
  2. Non conosco molto questa valle, però come tutto il Trentino Alto Adige è meravigliosa-

    RispondiElimina