mercoledì 13 gennaio 2016

Un museo dedicato alla centuriazione romana in Veneto

Molto spesso ho sottovalutato ingiustamente il territorio in cui vivo. Non parlo di Venezia o della riviera del Brenta, ma di tutto il territorio circostante che prende il nome di Miranese e che arriva fino alla provincia di Padova. A prima vista una zona molto popolata e con numerose industrie, ma che invece è una vera e propria testimonianza dell'epoca romana. Parlo della famosa centuriazione, chiamata anche graticolato romano, testimonianza unica della suddivisione agraria nella seconda metà del I secolo.
Tutta l'area, infatti, fu suddivisa dagli agrimensori romani lungo linee perfettamente ortogonali, tenendo come asse generatore la Via Aurelia (l'odierna statale 307) e frazionando la campagna in appezzamenti, detti jugeri, di 71 metri x 35.5.
Navigando un po' in internet ho scoperto che nel piccolo comune di Borgoricco, in provincia di Padova, è presente un museo dedicato alla presenza romana nel Veneto, e più precisamente alla centuriazione romana. Visto la vicinanza a casa non ho pensato due volte ad andarlo a visitare, soprattutto per conoscere meglio la storia del territorio in cui vivo. 


centuriazione romana museo borgoricco
una delle sale del museo della centuriazione



centuriazione romana museo borgoricco

Situato all'interno del municipio progettato dal famoso architetto Aldo Rossi, la visita si snoda attraverso 4 sale che testimoniano la presenza umana nel territorio a partire dall'età della preistoria per concentrasi poi sul periodo romano con la centuriazione.
Numerose sono le testimonianze di scavi e reperti, tutti del territorio, con diversi cartelli informativi che spiegano approfonditamente le varie fasi della suddivisione agraria. Scopro così che ad ogni colono, perlopiù ex legionari in congedo, veniva assegnato un quadrato di 710 metri di lato, formato da 200 jugeri. Questi assi e queste partizioni hanno dato vita agli insediamenti successivi e vengono tuttora radicati dalla viabilità. In effetti, anche oggi, guidando per queste strade, ci si rende conto di come siano disegnate alla perfezione: sempre dritte e con numerosi incroci, in pratica  impossibile perdersi.

centuriazione romana museo borgoricco

centuriazione romana museo borgoricco
testimonianze di vita quotidiana

La visita del museo continua con gli aspetti della vita romana nel territorio centuriato, raccontando la vita delle famiglie, le diverse tipologie di case, gli antichi mestieri e agli attrezzi usati (belle le numerose anfore esposte).


centuriazione romana museo borgoricco

Un territorio quello del graticolato romano che comprende diversi comuni: a parte Borgoricco ci sono Massanzago, Camposampiero, Villanova, S.Giustina in Colle, S. Giorgio delle Pertiche, Campodarsego, Cadoneghe, Vigonza, Pianiga, S. Maria di Sala e Mirano.
Con il passare del secolo tutta la zona del graticolato romano venne utilizzata per usi agricoli mantenendo sempre la stessa struttura ed utilizzando sempre le stesse strade con lo stesso piano utilizzato dai romani. Vennero costruite ville venete, paesi, industrie, ma il tracciato è rimasto sempre lo stesso. 
Il museo è aperto da lunedì a sabato (domenica su prenotazione) e il costo d'ingresso è di solo due euro.
Saluto il museo di Borgoricco e, sulla strada del rientro, mi fermo ai margini nord del “graticolato”, precisamente a Levada di Piombino Dese, dove ad attendermi c'è villa Ca' Marcello, aperta al pubblico e assolutamente da visitare se si è in zona. Un mix di architettura e natura nel cuore della campagna veneta dove si può ammirare la facciata barocca, i fastosi interni (su prenotazione) con l'elegante salone da ballo di G.B. Crosato e le due barchesse che formano un complesso con pianta a C con un bel giardino all'italiana. 

villa ca' marcello levada piombino dese
villa Ca' Marcello
La villa è inoltre avvolta da un grande parco di oltre 70.000 mq, con fontane, statue mitologiche e viali alberati dove è piacevole passeggiare e perdersi nel silenzio della campagna.Villa Ca' Marcello è aperta al pubblico tutti i giorni (sabato chiuso) da Aprile a Ottobre.

villa ca' marcello levada piombino dese
il grande parco di villa Ca' Marcello

villa ca' marcello levada piombino dese

Una zona quella della centuriazione romana ricca di testimonianze storiche e artistiche davvero particolari, da scoprire con calma perdendosi tra le antiche vie (quelle meno trafficate), come fecero a suo tempo gli antichi patrizi romani e i nobili veneziani.

 ALTRE COSE DA FARE IN PROVINCIA DI PADOVA:

24 commenti:

  1. Confesso la mia ignoranza grezza perchè non sapevo neppure cosa fosse la centuriazione e che esistesse questo museo.
    Deve essere indubbiamente interessante anche per la meravigliosa villa e parco nelle vicinanze. Da visitare.
    Ma facciamoci una domanda. Noi con la mania esterofila, cosa non ci offre la nostra Italia da andarla a volte a cercare molto lontano? Me lo chiedo costantemente...
    Baciotto notturno Andrea!

    RispondiElimina
  2. interessante, non lo conoscevo!

    RispondiElimina
  3. io ho studiato archeologia romana quindi questo museo non devo assolutamente perdermelo appena capiterò in quelle zone!
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
  4. Uh, che bella villa! Quante cose da vedere!

    RispondiElimina
  5. Bello abbiamo tante meraviglie a casa nostra che non conosciamo ma andiamo fuori. .... Buona fine settimana ciaoo

    RispondiElimina
  6. Bello abbiamo tante meraviglie a casa nostra che non conosciamo ma andiamo fuori. .... Buona fine settimana ciaoo

    RispondiElimina
  7. Che bella questa gita poi penso che visitare musei arricchisca proprio tanto.
    Baci

    www.angelswearheels.com

    RispondiElimina
  8. un posto tutto da scoprire. La villa è davvero bella e il museo molto interessante.
    Buon fine settimana a presto

    RispondiElimina
  9. Amazing shots!
    Have a nice week-end!
    Photographe Gil Zetbase
    http://www.gilzetbase.com/

    RispondiElimina
  10. Show de imagens arrasou
    Novo vídeo: https://www.youtube.com/watch?v=apP6eHn5PlI
    Blog:http://arrasandonobatomvermelho.blogspot.com.br/

    RispondiElimina
  11. Non ne avevo mai sentito parlare ma sembra davvero interessante questo museo. E anche la villa... uno dei tanti tesori vicino casa! Grazie per questa "scoperta" :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...