Cosa vedere a Padova in una mezza giornata, la città dei tre senza

Padova è da sempre una delle mie mete preferite durante le domeniche pomeriggio autunnali e invernali. In una domenica dal tempo incerto ho abbandonato l'escursione in montagna ed ho preferito camminare lungo le strade del centro storico della città del Santo, cercando di rendere l'itinerario il più completo possibile.
 
Pronti a scoprire cosa si può vedere a Padova in una mezza giornata? Si parte!
Parcheggio la macchina nei pressi del Prato della Valle: arrivando nel primissimo pomeriggio ho avuto la fortuna di trovare subito posto nella zona non a pagamento.
Prima sosta: Prato della Valle.
Dove le acque della pianura veneta portavano la palude fino in città, il nobile veneziano Andrea Memmo, volle creare un nuovo centro cittadino che potesse ospitare fiere commerciali e pubbliche adunanze. Ne risultò una delle più grandi piazze del mondo, solcata dall'elisse della canalizzazione dove si affacciano 78 statue di personaggi legati a Padova e all'Università.


prato della valle
il Prato della Valle con la chiesa di Santa Giustina


cosa vedere a padova
Prato della Valle

Sulle acque del canale si rispecchia la facciata della chiesa di Santa Giustina e le cupole del Santo. E' proprio qui che mi dirigo dopo aver passeggiato per i giardini del Prato della Valle. La basilica di Sant'Antonio o il Santo (così la basilica è universalmente nota) fu eretta come monumentale riparo alle spoglie del religioso portoghese, con un revival bizantino e con otto cupole disposte a croce. All'esterno si può ammirare il monumento al Gattamelata, realizzato dal Donatello, mentre l'interno colpisce per la sua maestosità e presenza di capolavori, tra i quali la cappella dell'Arca del Santo. Peccato non poter fare foto!
A poca distanza dal Santo ci sarebbe l'interessante Orto Botanico (aperto solo nei mesi primaverili ed estivi) tra i più antichi al mondo. L'ho visitato due anni fa e merita davvero una bella visita.

il santo padova
la basilica di Sant'Antonio o il Santo

cosa vedere a padova
dettagli del Santo di Padova
Di nuovo in Prato della Valle, prendo via Umberto I e via Roma, due delle strade pedonali principali di Padova, e meta del classico listòn o struscio domenicale.

cosa vedere a padova
lo struscio in via Umberto I

Faccio una breve deviazione per via XX Settembre e, costeggiando il canale, arrivo all'osservatorio astronomico della Specola, dove la tradizione vuole che Galileo realizzò le sue straordinarie scoperte astronomiche, ma nella realtà non fu così; l'edificio venne concluso 150 anni dopo che Galileo lasciò Padova, e oggi è un importante osservatorio astronomico, dove si può visitare la parte più antica.

cosa vedere a padova
la Specola, antico osservatorio astronomico

Ritorno nei mie passi in via Roma e faccio una puntatina nella zona dell'ex Ghetto, una zona in cui gli israeliti vennero segregati fino al 1797; all'epoca della segregazione si contavano 663 ebrei su circa 35.000 abitanti. A poca distanza raggiungo il Duomo e il suo battistero e faccio una pausa all'interno della chiesa per riposarmi un po'.

cosa vedere a padova
le stradine del Ghetto

cosa vedere a padova
una sosta al Duomo e Battistero

Questa zona è caratterizzata da un vasto dedalo di stradine medievali ora punto di ritrovo per i giovani e studenti che si danno appuntamento per lo spritz. Spritz che si può prendere nella vicinissima piazza dei Signori, piazza in cui sorgeva la reggia della famiglia Da Carrara e che oggi solo il nome ne ricorda la signoria. In tutta la piazza troviamo locali e bar con tavolini all'aperto, perfetti per sedersi e riposarsi un po'. Solo poche decine di passi separano la piazza dei Signori alla piazza delle Erbe, dominata dal palazzo della Ragione, e da sempre sede del mercato con i banchi di frutta e della verdura. Purtroppo l'ingresso al palazzo della Ragione è a pagamento; all'interno è presente un enorme salone interamente affrescato con un cavallo di legno riproduzione di quello della statua del Gattamelata.

cosa vedere a padova
piazza dei Signori

cosa vedere a padova
piazza delle Erbe
Dietro al palazzo troviamo la piazza della Frutta, anche qui sede del mercato settimanale e dove troviamo un'istituzione di Padova: La Folperia di Max e Barbara, un banchetto dove vengono preparati folpetti e anche altri piatti tipici di pesce veloci da consumare. Da provare!

cosa vedere a padova
street food presso La Folperia
Superata piazza della Frutta arrivo in piazza Cavour dove trovo un'altra istituzione di Padova: il caffè Pedrocchi, storico locale, elegantissimo, ma purtroppo fuori budget :((
Pochi sanno che Padova è anche chiamata la città dei Tre Senza: è la città del santo senza nome, del caffè (Pedrocchi, fino al 1916 sempre aperto) senza porte e del prato (Prato della Valle) senza erba.

cosa vedere a padova
caffè Pedrocchi
Siamo nel cuore pulsante della città. A pochi metri si trova l'Università, con il palazzo Bo', una delle più antiche in Europa e sede all'interno del Teatro Anatomico. Mi limito a passeggiare nel cortile del palazzo e via di nuovo in marcia verso la zona nord di Padova. 

cosa vedere a padova
il municipio sulla sinistra e il caffè Pedrocchi sulla destra

cosa vedere a padova
dettagli del palazzo Bo', l'antica università di Padova
Supero piazza Garibaldi e, dopo qualche minuto, arrivo ai musei civici degli Eremitani. Qui è custodito il vero gioiello di Padova: la cappella degli Scrovegni. L'ingresso è su prenotazione e bisogna prenotarlo in anticipo, ma ho sentito di gente che si è presentata il giorno stesso ed è riuscita ad entrare ugualmente. La cappella degli Scrovegni è di sicuro una delle cose da vedere assolutamente a Padova.
Sempre in zona visito la chiesa degli Eremitani, risultato di un coraggioso e quasi totale rifacimento imposto dal bombardamento dell'11 marzo 1944 che ridusse la chiesa in un rudere; all'interno si possono vedere alcune foto della chiesa dopo il bombardamento. La chiesa degli Eremitani è conosciuta soprattutto per la cappella Ovetari, capolavoro di innovativo realismo di Andrea Mantegna.

eremitani
affreschi della cappella Ovetari

NB. Se capitate in una giornata di poca luce o di sera si è quasi costretti a pagare l'euro per l'illuminazione, altrimenti non si vede niente!!!
Ritorno nei miei passi e raggiungo piazza Garibaldi. Da qui una breve passeggiata in via San Fermo, la via dello shopping con le grandi firme di Padova, e ritorno in piazza dei Signori camminando per la caratteristica via S. Lucia.

padova
passeggiando per via Fermo, la via delle grandi firme


All'ombra del grande orologio del '400 faccio una meritata sosta e prendo anch'io uno spritz,un vero rito qui a Padova e in tutto il Veneto, e il modo migliore per finire questa giornata alla scoperta di Padova, una città che avrebbe molte altre cose da vedere e che merita di sicuro un'altra visita :))
Alla fine l'euro l'ho speso :) anzi due euro e cinquanta per lo spritz,  ma ne valeva la pena!

piazza dei signori
sosta spritz in piazza dei Signori


ALTRE COSE DA FARE IN PROVINCIA DI PADOVA:

      Commenti

      1. Beautiful place!
        xoxo

        www.sorananistor.com

        RispondiElimina

      2. Ciao, Andrea!
        Bella città, l'architettura perfetta, bellissime foto!

        E 'sempre bene conoscere culture diverse.

        Buona Domenica!

        RispondiElimina
      3. lovely blog, happy Sunday :)

        http://itsmetijana.blogspot.rs/

        RispondiElimina
      4. una bellissima città! ricordi di università. belle foto, bravo!

        RispondiElimina
      5. Questo è un piano perfetto. Ecco cosa farò il prossimo fine settimana, visitare Padova ;)
        Un bacione
        Maggie Dallospedale Fashion diary - Fashion blog

        RispondiElimina
      6. una città bellissima, Padova!

        RispondiElimina
      7. Che bella! Voglio andare!!!!
        Passa a trovarmi VeryFP

        RispondiElimina
      8. Un giretto a Padova sarebbe proprio da fare... grazie delle dritte Andrea!!!!

        RispondiElimina
      9. Grazie del post molto ben documentato su Padova

        RispondiElimina
      10. Bell'articolo Andrea. Ottimo modo per impegnare un pomeriggio un po' uggioso!

        RispondiElimina
      11. Padova è proprio bella, l'ho visitata parecchio tempo fa, mi hai fatto venire voglia di tornarci ;) Un abbraccio a presto

        RispondiElimina
        Risposte
        1. grazie!! si merita davvero una bella visita :)

          Elimina
      12. una città stupenda!

        RispondiElimina
      13. che bello questo nostro paese che nasconde tesori fantastici in ogni dove!

        RispondiElimina
      14. Con te mi sto facendo una cultura su tutto il nord-est che non conosco. A Padova sono stata solo una volta, tanti anni fa, e vorrei tornarci proprio per vedere l'orto botanico.

        RispondiElimina
        Risposte
        1. L'orto merita davvero una visita. Peccato che in inverno sia chiuso :(

          Elimina
      15. Mi hai fatto venir voglia di ritornare a Padova, città che adoro! Ma aspetterò oramai il nuovo anno e le mie prossime tappe saranno l'Osservatorio Astronomico e il Teatro Anatomico!

        PS: belle le foto ;)

        RispondiElimina
        Risposte
        1. eheh si, merita tutta la città! grazie :))

          Elimina
      16. Che buoni gli spuntini della Folperia *-* ! Sono passata da Padova due anni fa, ma giusto all'orario dell'aperitivo :-P ! Sono riuscita a vedere Prato della Valle e Piazza delle Erbe ma mi sono ripromessa di tornare con più calma ^_^

        RispondiElimina
      17. Ho vissuto per tre anni a Padova è una città stupenda. I posti che hai menzionato sono nella mia memoria di bambina e sicuramente merita una visita. Ho un grande desiderio di ripercorrere alcune vie come Tito Livio e piazzetta Conciapelli in cui ho trascorso una parte della mia infanzia. Grazie per questo post, le foto sono bellissime e la bellezza trionfa. Evviva, la nostra bella Italia!!!

        RispondiElimina
      18. This is so amazing!

        ** Join Love, Beauty Bloggers on facebook. A place for beauty and fashion bloggers from all over the world to promote their latest posts!


        BEAUTYEDITER.COM

        RispondiElimina
      19. grazie! sarà utile per il mio viaggio a padova dove avrò forse una mezza giornata in tutto da dedicare alla visita! Ho già prenotato la Cappella degli Scrovegni!

        RispondiElimina

      Posta un commento

      Disclaimer

      I contenuti presenti sul blog "Montagna di Viaggi" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2010 - 2015 Montagna di Viaggi by Andrea Pizzato . All rights reserved