Valle d'Aosta, le località più belle da visitare


La Valle d’Aosta è un gioiello nascosto fra le Alpi Occidentali, una regione dove la bellezza la fa da padrona e i turisti accorrono per godere dei suoi splendidi paesaggi (ma non solo). Chi ama la montagna non può fare a meno di visitarla: sono tanti i luoghi che meritano, per un motivo o per l’altro.
In questo articolo proveremo a fare un breve elenco di luoghi da vedere, consapevoli che sarà comunque un lavoro incompleto, ma con la speranza di stimolarvi a visitare questa piccola perla del nostro paese, magari approfittando delle offerte previste per le feste in arrivo.

Valle d'Aosta, le località più belle da visitare
Source: Flickr
Author: Cristi Sebastian License:

Luoghi da visitare in Valle d’Aosta

La Valle d’Aosta offre una serie di parchi, percorsi, giardini, opere architettoniche e archeologiche che meritano di essere visitati.

Cominciamo da una località che tutti conoscono, Courmayeur: amatissima dal turismo, anche di massa, ha la tipica atmosfera di città di montagna ed è caratterizzata da uno stile architettonico spettacolare. Gli amanti delle piste da sci non possono fare a meno di una capatina in città.

E che dire della città capoluogo, Aosta? La sua caratteristica principale è dovuta ai tanti resti del tempo dei Romani, che ne fanno l’esempio più bello dell’architettura romana nel Nord. Da visitare il Complesso di S. Orso, la Cattedrale (risalente all’XI secolo), il Castello Jocteau, il Criptoportico forense e la Basilica paleocristiana: insomma, Aosta è una città gioiello da non perdere.

Da non perdere è anche il Parco Nazionale Gran Paradiso, forse il parco nazionale più famoso, sicuramente il più antico perché istituito nel 1922 (il prossimo 3 dicembre compie 96 anni!). Ricco di sentieri da percorrere e di fauna autoctona, fra cui lo stambecco, animale simbolo, il Parco Nazionale è uno scrigno di 71mila ettari tutti da scoprire.

Merita una visita anche il Forte di Bard, fortificazione risalente al medioevo, riaperto al pubblico nel 2006. Le prime guarnigioni risalgono addirittura al VI secolo d.C: fu poi ricostruito dai Savoia e, dopo la caduta in disuso, un lungo restauro ne ha permesso la riapertura. Visite guidate, concerti, musei: il Forte di Bard è un luogo da vivere.
Per la sua particolarità, meta obbligata è il Castello di Fénis, sede degli Challant, che ha come peculiarità l’essere stato costruito su un’altura priva di difese naturali. Un castello sui generis, dunque, che univa le caratteristiche tipiche delle fortezze con quelle di una residenza di nobili.

valle d'aosta
source Flickr, author Lica Terzaroli
Chi ama i percorsi naturalistici non può perdere le cascate del Rutor, a La Thuile. L’altitudine delle cascate arriva fino a quasi 2mila metri, e il percorso dura circa un’ora e mezza. Sempre a La Thuile è possibile visitare il colle del Piccolo San Bernardo, il valico che collega il vallone di La Thuile alla Val d’Isère. Alcune tracce rimandano addirittura al Neolitico: gli appassionati di preistoria sono avvisati. Se si vuole rimanere in tema cascate, poi, immancabili sono le cascate di Lillaz, vicino a Cogne, dai salti d’acqua incredibilmente vari.

Chi invece ha gusti un po’ diversi può visitare la leggendaria casa da gioco della Valle d’Aosta, il Casinò di Saint Vincent. Il casinò è famosissimo ed è stato meta di tanti personaggi famosi: si parla fra gli altri di Sean Connery, l’attore che meglio di tutti ha interpretato il ruolo di James Bond. Insomma, chi vuole ammirare un pezzo di storia, a suo modo, può fare tappa qui.

Tornando alle bellezze naturali, sono da segnalare anche il Lago d’Arpy e il Lago Blu: il primo nasconde un panorama emozionante che dà sul Monte Bianco, il secondo è caratterizzato da acque cristalline che danno sul turchese, con il Cervino che si erge dietro: una vista incredibile, unica al mondo.

Concludiamo con le Terme di Pré-Saint-Didier, risalenti – guarda caso – ai tempi dei romani, ma la cui costruzione risale al 1834. Recentemente le terme hanno subito opere di restauro e propongono saune e piscine termali per chi ha bisogno di una vacanza all’insegna del benessere.

La Valle d’Aosta, insomma, è una meta da non perdere per gli amanti della montagna, una vera perla per chi cerca avventura, bellezza, relax o una vacanza attiva

0 commenti:

Posta un commento