domenica 16 marzo 2014

Ciaspolata alla forcella Bocche dal passo San Pellegrino in Trentino

Per l'ultima ciaspolata della stagione ho deciso di abbandonare il CAI e di provare un'associazione di Treviso che, per questa domenica, ha in programma un'uscita di media difficoltà: la forcella Bocche, con partenza dal passo San Pellegrino.
Sveglia alle ore 5,30 :(( e ritrovo al parcheggio di Sportler a Treviso sud alle ore 6,50. Una levataccia, lo so, ma la voglia di fare una ciaspolata sulle montagne del Trentino è così tanta che lo faccio con piacere.
Arriviamo al passo San Pellegrino, m. 1907, verso le ore 10,00 e parcheggiamo le macchine presso la malga Negritella, qualche chilometro più a valle verso Moena. Qui prepariamo tutta l'attrezzatura, ciaspole e bastoncini, e via con la ciaspolata!
Superiamo il piccolo ponte sul torrente e attraversiamo velocemente la pista da sci di fondo, per fortuna semideserta,  immergendoci così nel bosco, con una pendenza abbastanza modesta, fino ad arrivare al pianoro di Ciamp de Ors.


forcella bocche da passo san pellegrino, ciaspolata in trentino
partenza da malga negritella

forcella bocche da passo san pellegrino, ciaspolata in trentino
si inizia a salire


forcella bocche da passo san pellegrino, ciaspolata in trentino


ciaspolata in trentino
vista verso il passo San Pellegrino

Ammetto che senza guida non sarei riuscito a fare nemmeno i primi cento metri! La quantità di neve caduta quest'inverno è talmente tanta che tutti i cartelli segnaletici sono coperti, togliendoti così ogni minima forma di orientamento. Poco male, ho scelto di partecipare a quest'uscita soprattutto per la presenza di guide alpine esperte, avendo così la certezza di completare l'escursione in quasi totale sicurezza. Valanghe in primis. 
Da Ciamp de Ors cerchiamo di tenere la destra, evitando di andare a sinistra che porterebbe alla salita della forcella Juribrutto, e saliamo attraverso un lieve pendio che porta all'inizio di un lungo e ripido canalone che porta alla forcella Bocche a m 2543.


forcella bocche da passo san pellegrino, ciaspolata in trentino
prima sosta

forcella bocche da passo san pellegrino, ciaspolata in trentino
canalone in salita verso forcella Bocche


forcella bocche da passo san pellegrino, ciaspolata in trentino
Forcella Bocche in vista!

Qui la salita inizia a farsi impegnativa, continuiamo a zig zag circondati da scenari da favola: alle nostre spalle abbiamo il passo San Pellegrino con le cime di Costabella, ricordi della scorsa estate con la ferrata Bebi Zac durante il blogtour a Moena, e davanti a noi, invece, un canalone di neve e ghiaccio  tutto da superare.
Raggiungiamo un po' affaticati la forcella Bocche a quota m. 2543 e, dopo due ore e quaranta di cammino, facciamo finalmente una pausa per il pranzo a sacco. Il panorama che si è aperto davanti ai nostri occhi è semplicemente magnifico: le cime del Lagorai e i laghi di Lusia! La sveglia alle 5.30 è servita a qualcosa!


forcella bocche da passo san pellegrino, ciaspolata in trentino
vista sulle cime del Lagorai

forcella bocche da passo san pellegrino, ciaspolata in trentino

forcella bocche da passo san pellegrino, ciaspolata in trentino
pranzo con vista

Da Forcella Bocche si potrebbe continuare a sinistra attraverso il sentiero che porta ripidamente a cima Bocche. Da qui il panorama si aprirebbe verso le pale di San Martino. Purtroppo la tempistica non ce lo ha permesso, e sarà quindi una buona idea per la prossima estate.
Per la discesa seguiamo lo stesso sentiero dell'andata, un po' difficile per dire la  verità da rispettare, vista la notevole pendenza. Evitiamo quindi il classico zig zag e scendiamo liberamente, quasi in "caduta libera", tipo scivolo, e arriviamo al pianoro di Ciamp de Ors, dimezzando il tempo dell'andata! Certo, cadute e scivoloni non sono mancati, ma sono stati anche un pretesto per vivere la ciaspolata in una maniera differente e per farsi due risate!


forcella bocche da passo san pellegrino, ciaspolata in trentino
inizia la discesa

forcella bocche da passo san pellegrino, ciaspolata in trentino
si scende come si può :))

escursione con le ciaspole in trentino
e adesso?


escursione con le ciaspole in trentino

Seguendo sempre la guida, continuiamo il nostro rientro sulla neve fresca, fino a raggiungere la pista da sci di fondo e poi malga Negritella dove abbiamo lasciato le macchine.
Finisce così questa ciaspolata sulle nevi del Trentino, graziati da una giornata primaverile e da un cielo così azzurro che poche volte si vede. Sulla strada del rientro facciamo sosta alla trattoria La Stanga, tra Agordo e Sedico, ormai un classico se si è di passaggio, e dove si può assaggiare la specialità della casa: polpette di carne servite in un tagliere. Buonissime!

ALTRE COSE DA FARE IN TRENTINO

50 commenti:

  1. Dev'essere stato molto emozionante...

    Che belle foto!!!

    RispondiElimina
  2. Che bella ciaspolata.. le foto lasciano senza fiato!

    RispondiElimina
  3. questi paesaggi sono mozzafiato!

    RispondiElimina
  4. Ciao Andrea,
    mamma che invidia!!!! :D
    quando vedo i tuoi post vorrei tanto vivere più vicino a certe meraviglie, mi sembra davvero una bella esperienza. Comunque hai fatto bene ad andare con una guida esperta certe passeggiate, se non si è guidati da chi conosce bene il territorio, posso diventare pericolose. La neve era davvero altissima.
    Buona domenica a presto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti con tutta quella neve e con quel caldo la presenza di una guida era indispensabile

      Elimina
  5. Bella camminata, belle foto stupendo il luogo. Buona domenica.

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia , che belle foto Andrea!!!
    Un salutone e buona domenica!
    Passa a trovarmi VeryFP

    RispondiElimina
  7. Mamma mia che bellissima giornata, con il cielo limpido, sole e molta neve :)) E mi piace "Si scende come si può" un po' come la vita stessa ;)
    http://tarragonain.blogspot.com.es

    RispondiElimina
  8. mi piacerebbe molto saper sciare,deve essere una figata assurda che nello stesso tempo mi mette ansia
    bellissime foto Andre
    tr3ndygirl by Pamela Soluri
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh basta iniziare con le cose facili :))

      Elimina
  9. Foto stupende, dovete esservi divertiti un sacco:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si proprio una bella esperienza, da ripetere :))

      Elimina
  10. Avevo letto il post già oggi pomeriggio, ma dovendo fuggire (weekend impegnatissimo Oo) non ti avevo potuto lasciare un commento.
    Eccomi qui: ti invidio molto perché io quest'anno (intendo il 2014) neve ZERO. Ed è strano, eh. Però così è e così ce la teniamo.

    Bellissime foto col cielo terso e il bianco scintillante della neve.
    La fatica (perché è sicuramente dura, sì) è ricompensata degnamente. Peccato solo che stavolta l'unico cibo che si vede sono gli spicchi di mandarino XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh hai ragione... purtroppo non c'è stato il tempo di grandi mangiate e nemmeno della classica sosta dolce :(( recupererò!

      Elimina
  11. Bellissime foto e bellissimi paesaggi! Le giornate sulla neve sono sempre indimenticabili! :)

    RispondiElimina
  12. che bella giornata!!:) quest'anno mi sa che non ne vedrò, ormai la stagione è agli sgoccioli!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è ancora tantissima neve sulle alpi e temo che rimarrà ancora a lungo, posticipando purtroppo la stagione estiva :((

      Elimina
  13. Wowww devo far vedere questo foto a mio marito, lui si è fatto le vacanze in questo luogo meraviglioso durante l'adolescenza.
    Un bacione
    The Indian Savage Diary

    RispondiElimina
  14. ma che belle foto!!!
    baci
    http://www.milanotime.net

    RispondiElimina
  15. Ogni volta che "entro" nel tuo blog trovo sempre paesaggi così belli ..che non me ne vorrei più andare :-)
    Foto splendide che incorniciano bellissimi momenti.
    Un bacio

    NEW POST

    www.angelswearheels.com

    RispondiElimina
  16. Mamma mia che foto, che favola e ...si questa volta diciamolo..che invidia!
    Il mio Trentino , la neve , le polpette, il tutto...mannaggia..
    Andrea non mi fare più questi scherzi da prete!
    Sto scherzando naturalmente, grazie della tua magnifica avventura....veramene diabolica!+++++

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)) la stagione è agli sgoccioli tra un po' si inizia con i prati verdi :))

      Elimina
  17. Incredible !!!! lovely pics !!!


    xx
    http://www.thetrendysurfer.com

    RispondiElimina
  18. conosco bene il passo san pellegrino, vado sempre a sciare. belle foto, tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti era pieno di gente che andava a sciare.

      Elimina
  19. La sveglia è suonata presto ma da queste foto vedo che ne è valsa la pena!! :)
    Marina
    http://www.maridress.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/maridressfashionblog
    http://www.bloglovin.com/maridress
    https://twitter.com/maridressblog

    RispondiElimina
  20. ...dev'essere proprio una grande passione la montagna d'invero.
    Tutto sembra più magico, ma...io preferisco sempre il mare.
    Spettacolari le foto!
    Ciao, a presto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per il mare ormai manca davvero poco :))

      Elimina
  21. Che panorama pazzesco! Ne è davvero valsa la pena :-)
    www.thebeautifulessence.com

    RispondiElimina
  22. Bellissime foto, paesaggi mozzafiato. Complimenti. Seguimi, teniamoci in contatto.

    Valentina.

    WWW.ZAGUFASHION.COM
    ZAGU FACEBOOK PAGE
    bloglovin follower

    RispondiElimina
  23. che bello! E dopo averti tanto invidiato...Finalmente posso dirlo: ad agosto sarà in Trentino. Non vedo l'ora! :D

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...