Scoprire l'autunno in Val di Fiemme: colori, trekking, mtb, bramiti dei cervi e buona cucina

Vivere una vacanza sulle Dolomiti immersi in una tavolozza di colori che va dal verde, al rosso all'arancione bruciato, nel pieno silenzio della natura e lontano dal turismo di massa. Tutto questo è l'autunno, il periodo dell'anno in cui la montagna dà il meglio di sé: prezzi a buon mercato, pochi turisti, giornate tiepide dal cielo terso e buon cibo! Ho avuto modo di assaporare tutto questo la settimana scorsa in Val di Fiemne, un weekend a contatto con la natura, tra passeggiate trekking, bici e tradizioni locali.

val di fiemme
il torrente Travignolo nella foresta di Paneveggio

val di fiemme

Chi pensa che in autunno in montagna non ci sia molto da fare si dovrà ricredere. Ecco qui cosa si può fare in Val di Fiemme in autunno:

SCOPRIRE LE REGOLE DELLE REGOLE
Una vacanza in Val di Fiemme non può che iniziare da qui, dalla Magnifica Comunità di Fiemme, il cuore pulsante di tutta la valle, vera e propria istituzione alto medievale, grazie alla quale gli abitanti hanno gestito autonomamente alcuni aspetti della vita comune, come i boschi e i pascoli. In pratica, nel territorio della Magnifica Comunità di Fiemme , alcuni beni erano di proprietà collettiva: venivano distribuiti tra i capifuoco (capifamiglia) aventi diritto e eletti tra i residenti della zona.

magnifica comunità di fiemme
interno del palazzo della Magnifica Comunità

val di fiemme

val di fiemme
in centro a Cavalese
Il palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme, in centro a Cavalese, venne fatto costruire nel Medioevo dai principi vescovi di Trento come sede del vicario che qui amministrava la giustizia; oggi è un museo storico con pinacoteca dove si possono visitare le prigioni, le sale affrescate e capire questo mondo fatto di regole tipico delle valle dolomitiche.

IN BICI CON GUIDA AL PARCO DI PANEVEGGIO
Tutta la zona è un paradiso per gli amanti della bici. Pedalando in Val di Fiemme è possibile immergersi nel paradiso naturale del Gruppo del Latemar e del Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino.

val di fiemme
una sosta sul ponte tibetano
Dalla ciclabile Fiemme-Fassa, lunga 50 km e percorsa anche dal bus navetta, ai sentieri più impegnativi per le mountain bike, ogni occasione è buona per scoprire il territorio e rimanere a contatto con la natura. Sentieri impegnativi che ormai sono alla portata di tutti grazie alle ebike: con il minimo sforzo si raggiungono posti che prima erano solo territorio dei ciclisti più esperti.


val di fiemme
lago di Paneveggio

val di fiemme
tutto più semplice con la ebike
E così ho fatto pure io :) Accompagnato da Marco del team Local Motion Rent, ho partecipato ad un'escursione in mountain bike nel parco di Paneveggio. Dal centro di Predazzo siamo saliti per il bosco, attraversato due bellissimi ponti tibetani sul torrente Travignolo e una serie di cascate, fino a raggiungere il lago di Paneveggio,  con un dislivello di circa 400 metri, reso più agevole grazie alla pedalata assistita. 

val di fiemme
ponte tibetano
val di fiemme
pedalando accanto a cascate e torrenti
Una bellissima escursione che consiglio di effettuare con una guida MTB esperta, solo così si potranno ammirare angoli nascosti e segreti lungo il percorso.
Per scoprire tutti gli itinerari e escursioni organizzate da Marco e il suo team potete visitare il sito https://www.localmotionrent.it/

ASCOLTARE IL CERVO INNAMORATO
Settembre e ottobre sono i mesi giusti per ascoltare il bramito del cervo. I bramiti sono i richiami dei cervi durante il periodo degli amori: inconfondibili e a volte impressionanti, riecheggiano nelle valli e nelle foreste ad inizio autunno.

val di fiemme
un cervo nella foresta di Paneveggio
Numerose le uscite organizzate dalle guide del Parco Paneveggio alla scoperta del bramito del cervo. L'uscita consiste in un breve briefing nel pomeriggio dove vengono spiegati i comportamenti dei cervi, i loro movimenti e la loro presenza nel parco, poi, si esce all'aperto, cercando di trovare, lungo i sentieri, i segni e le tracce del passaggio dei cervi. Già al pomeriggio si riesce ad ascoltare il bramito.

val di fiemme
l'uscita organizzata dalle guide di Paneveggio alla scoperta del bramito del cervo
val di fiemme

Dopo la pausa per il pranzo a sacco, si effettua l'uscita in notturna, ai margini del bosco, senza pile per non far notare la propria presenza, ascoltando il bramito in modo più ravvicinato. Un'esperienza che fa vivere la magia della natura a 360°.
Informazioni: Parco Paneveggio


CAMMINARE A PIU' NON POSSO
Come per la bici, la Val di Fiemme è un vero paradiso anche per il trekking. Conosciuta per essere uno dei luoghi più interessanti del pianeta per la varietà di rocce che raccontano, come in un libro aperto, 230 milioni di anni di storia, la zona propone una vastissima scelta di sentieri e itinerari attraverso le foreste di abeti rossi e pascoli fioriti, fino ai paesaggi lunari del Latemar, la parte dolomitica della Valle. Con le belle giornate di autunno le escursioni più panoramiche sono ancora effettuabili:  giri come quello al rifugio Torre di Pisa oppure al Corno Bianco, regalano emozioni uniche anche in bassa stagione, con il lato positivo che non si incontra quasi nessuno sui sentieri: un piccolo paradiso solo per sé.

val di fiemme
panorama verso le Pale di San Martino

VISITARE UN BOSCO CHE SUONA
In Val di Fiemme crescono gli abeti rossi di risonanza ricercati dai liutai di tutto il mondo per la creazione delle tavole armoniche di strumenti musicali come il violino. Poco distante dal centro di Predazzo è situato il Bosco che Suona, un percorso interattivo da seguire tramite smartphone nel cuore della foresta. Lo si raggiunge comodamente con una strada asfaltata e poi con una passeggiata di 50 minuti.

bosco che suona
ascoltare un bosco che suona

val di fiemme
un itinerario da ascoltare con lo smartphone
Io ho avuto la fortuna di trovarmi da solo durante una mattinata di nebbia: scoprire il bosco con i suoi silenzi immerso in un'atmosfera quasi mistica, è stata una bellissima esperienza.

val di fiemme
il fascino del bosco in autunno
Durante l'estate alcuni musicisti di fama internazionale sono chiamati a scegliere un abete del “Bosco che Suona”. E' il dono della Val di Fiemme a chi diffonde nel mondo melodie sublimi. Durante le cerimonie di battesimo degli alberi, viene rivelato il “carattere” e la storia dell'abete scelto dal musicista. Il rito finisce con l'esecuzione di un brano che l'artista dedica al suo abete e una misteriosa risonanza fra uomo e natura vibra nel bosco, da ascoltare con il proprio smartphone scaricando l'applicazione “Bosco che Suona”.

val di fiemme
incontri durante il percorso

val di fiemme

FINIRE IN DOLCEZZA
Passeggiate ed escursioni che invitano ad effettuare una sosta in uno dei tanti rifugi, malghe o agritur  ancora aperti. Speck, canederli, formaggi, zuppe, studel... una cosa è certa: in montagna si viene anche per assaggiare la cucina locale.

val di fiemme
paesi della tradizione
val di fiemme

Una cucina che è basata sull'uso di prodotti di altissima qualità, coltivati secondo natura, saporitissimi e spesso unici.

val di fiemme
pranzo con vista, credits Visit Fiemme
Seguendo gli itinerari della Strada dei Formaggi si possono trovare i migliori indirizzi dove poter mangiare tipico trentino, un viaggio attraverso i sensi e dalla scenografia eccezionale. Il miglior modo per dare l'arrivederci alla Val di Fiemme.

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale della Val di Fiemme 

ALTRE COSE DA FARE IN ZONA:

Commenti

  1. Bellisimo Andrea ! AQutumn is my favorite season!!!

    RispondiElimina
  2. ma che incanto il bosco che suona!!
    non l'avevo mai sentito e ora voglio andarci ;-)
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
  3. Un angolo di paradiso! Ci vorrebbe proprio stare in un posto così per ricaricare le batterie!
    baci
    Maggie D.
    IndianSavageBlog by Maggie Dallospedale

    RispondiElimina
  4. mamma mia! quanto splendore *.*
    buon inizio settimana

    RispondiElimina

Posta un commento

Disclaimer

I contenuti presenti sul blog "Montagna di Viaggi" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2010 - 2015 Montagna di Viaggi by Andrea Pizzato . All rights reserved