Vienna: la capitale più smart d'Europa, dove il progresso è di casa

Vienna: regale, austera, imponente. Una città con 1,7 milioni di abitanti che risiede in uno degli agglomerati urbani più vivibili d’Europa. Sì, perchè la capitale del secolare Impero Asburgico oggi è anche la capitale delle città più smart del vecchio continente, in vetta nella classifica "Global Liveability Index”, pubblicata ogni anno dal 2004 dall’"Economist Intelligence Unit" (EIU). Vienna è intelligente perché è tecnologica, green e sostenibile, a misura d’uomo, senza barriere architettoniche e con i migliori livelli di infrastrutture e di mobilità d’Europa. Un gioiellino che nei secoli ha solo cambiato forma pur rimanendo uno degli angoli più preziosi da vivere e da visitare. Andiamo allora alla scoperta di alcuni dei suoi lati smart più belli e interessanti.



 

Vienna è tecnologia intelligente. WiFi gratis e app mobile responsive fanno di Vienna una città smart sotto il profilo digital. Moltissimi luoghi pubblici offrono connessioni gratuita come piazza dell'Albertina, il Municipio, il Prater, la stazione Westbahnhof, il MuseumsQuartier, che sorge in centro non lontano dal Vienna Casinò: altra patria high tech animata da vivaci slot machine e videolottery, tavoli di poker, black jack e texas hold’em, tornei di carte e roulette, ragazze croupier e jackpot milionari. Ma se il Vienna Casinò è troppo “up”, allora la WiFi torna utile per giocare comodamente gratis da qualunque posto: basta un caffè del centro per trascorrere del tempo libero con passatempi virtuali, giochi online e con le ultime slot machine con cui tentare fortuna. Ad esempio, potreste provare su Voglia Di Vincere casinò online

 


 

Vienna è green. Il verde trionfa in ogni angolo della città grazie alle decine di parchi disseminati in centro e in periferia: mete preferite dei viennesi in cerca di tranquillità, aria pulita o attività fisica all’aperto. Mezza città è green grazie allo Schweizergarten, uno dei parchi più antichi di Vienna o al Donaupark, nel 22° distretto, il più verde della città con ben 800.000 m² di alberi, prati e migliaia di rose che colorano il paesaggio. Ma lo spirito green rivive anche per merito dei mercati contadini locali (e dei mercatini di Natale a dicembre) come Karmelitermarkt, Naschmarkt, e Rochusmarkt che forniscono alla città alimenti buoni e genuini, o semplicemente il pretesto per una passeggiata tra profumi e sapori. Ma Vienna è anche in vetta per il compostaggio dei rifiuti e per il fabbisogno energetico, il cui 30% viene soddisfatto da fonti rinnovabili.


 

Vienna è vivibile. Proprio come afferma ormai da anni “The Economist”, anche nel 2019 si è confermata la città con la più elevata qualità della vita. Arte senza fine, offerta sportiva smisurata, pulizia e decoro. Oltre cento musei, 250 gallerie di arte moderna, più di 15.000 concerti all’anno, 80 festival, teatri lirici, 28 castelli, 163 palazzi storici. Gli sport più amati sono quelli immersi nel verde, come il trekking e il mountain biking nel Bosco Viennese tra sentieri escursionistici ben curati. E ancora: passeggio sulle passerelle sospese del Kahlenberg, tiro con l’arco e stabilimenti balneari sul Danubio. Infine, Vienna è una città pulita. La municipale MA 48 è già leggenda con i suoi netturbini in arancio che ogni anno effettuano circa 120.000 spostamenti in camion per lustrare la capitale.

Vienna è sostenibile. Ad esempio, ogni giorno in città sgorgano almeno 400.000 m³ di acqua fresca sorgiva dalle Alpi della Stiria e della Bassa Austria, direttamente da mille fontanelle di design sparse per le strade. Muoversi in ecologia è facile, comodo e cool. A piedi, con citybike, rollerblade o battello: spostarsi è un inno alla gioia e un sostegno all’ambiente grazie alla mobilità green. Ma Vienna è anche hospitality sostenibile grazie ai numerosi hotel moderni e tecnologici come il Wood che sfruttano le ultime tecniche ecologiche per essere energeticamente autonomi.

 



Vienna è infrastrutture intelligenti. Pochissime barriere architettoniche ma anche informazioni accessibili da tutti e fruibili con semplicità. Ad esempio, il team Wien Hotels & Info si preoccupa di trovare le migliori soluzioni ricettive per gli ospiti con disabilità o esigenze particolari mentre i trasporti pubblici con assetto ribassato, tipo tram, autobus e metropolitana, permettono ai disabili, anche su sedia a rotelle, di vivere tutto il fascino urbano con il minimo del disagio.


 

1 commento:

  1. Che voglia di trasferirsi... ma poi, nonostante tutto, sono sicuro che vorrei tornare a Roma

    RispondiElimina