Una facile escursione trekking a San Vito di Cadore: il Col della Pausa

San Vito di Cadore è una delle destinazioni migliori per fare escursioni trekking sulle Dolomiti Bellunesi. Dico migliori perchè è posizionata vicino alle montagne più belle di Cortina d'Ampezzo, ma anche a quelle della Val Boite, potendo così “svallare” e raggiungere le altre destinazioni vicine tra Pelmo e Antelao.
Un po' come ho fatto io. Ho tenuto come base il paesino di Cibiana di Cadore e poi mi sono mosso per effettuare le escursioni.
L'escursione che vi voglio raccontare oggi è il giro del Col della Pausa, una facile escursione con partenza dal centro di San Vito di Cadore della durata di poche ore, ideale per il primo o ultimo giorno di vacanza, oppure, nelle giornate di tempo incerto (come nel mio caso).
 
escursioni trekking san vito di cadore
San Vito di Cadore

SI PARTE DAL CENTRO DI SAN VITO

Dalla parrocchiale di San Vito scendo alla chiesa “Madonna della Difesa”, giro a sinistra in via della Difesa e poi a destra sulla strada che porta al cimitero. Alla fine del muro di cinta del cimitero scendo per una carrareccia e attraverso il ponte sul torrente Boite.
escursioni trekking san vito di cadore
si parte dal centro
escursioni trekking san vito di cadore
il Boite e la Croda Marcora
SI ATTRAVERSA IL BOITE
Purtroppo le nuvole basse mi impediscono di ammirare il bellissimo panorama che si vedrebbe sulla Croda Marcora.Attraversato il ponte giro a sinistra e seguo sempre dritto fino ad arrivare alla diramazione della strada presso il Ponte di Serdes. Siamo in Provincia di Belluno quindi non aspettatevi segnaletica perfetta o cartelli che vi raccontano la storia dei fiori. 

trekking san vito di cadore
segnaletica scadente, ma sufficiente per completare il giro
I punti di riferimento della nostra escursione saranno i rifugi Larin e Alpe di Senes. Infatti, arrivato alla diramazione vedo i primi cartelli per questi due rifugi. Seguo per un tratto la strada asfaltata e poi prendo il sentiero CAI che sale ripido nel bosco con il numero 436. Controllate sempre il simbolo sugli alberi, vi guiderà fino al rifugio Larin, a m. 1213. Qui si apre un bellissimo panorama sulla Val Boite con l'Antelao in prima fila!

 
escursioni trekking san vito di cadore
la Val Boite

escursioni trekking san vito di cadore
relax

escursioni trekking san vito di cadore
rifugio Larin
ARRIVO AL RIFUGIO LARIN
Fatte le foto di rito seguo la strada asfaltata che sale verso ovest fino ad un bivio dove è presente il parcheggio del rifugio Alpe di Senes, m. 1214. Qui si ha una bella vista sul monte Pelmo!
 
escursioni trekking san vito di cadore
verso il rifugio Sennes

escursioni trekking san vito di cadore
monte Pelmo
Ritorno di nuovo al bivio del parcheggio e continuo sulla strada asfaltata che passa il Col della Pausa e arriva ad un bivio con capitello. Vado a destra, seguendo i tornanti che conducono al torrente Boite, ammirando splendide viste sulle Dolomiti e in particolare sulle cascate formatesi dalla neve che si scioglie in altissima quota. Impressionante!
 
escursioni trekking san vito di cadore
di ritorno a San Vito

escursioni trekking san vito di cadore
lo scioglimento delle nevi sulla Croda Marcora
SOSTA AL LAGO MOSIGO
Subito dopo il ponte, sulla carrozzabile a destra, si raggiunge il piccolo lago di Mosigo, una vera perla della Val Boite e delle Dolomiti, conosciuto veramente da poche persone. Qui faccio una breve pausa foto e proseguo verso il centro di San Vito di Cadore. 

 
escursioni trekking san vito di cadore
lago Mosigo
Potevo finire la giornata senza andare a Cortina? Certo che no. Complice la vicinanza, solo 10 km, e il brutto tempo, faccio una breve passeggiata in centro. In maggio la cittadina è semi deserta causa la bassa stagione, forse meglio così :)

NELLA MONTAGNA PIU' AUTENTICA
Ormai è quasi tempo di cena. Lascio la Regina delle Dolomiti per raggiungere un'altra cittadina del Cadore, lontano da vetrine griffate e negozi di lusso, immergendomi nella montagna più autentica e tradizionale. Questa cittadina è Cibiana di Cadore, il borgo dei murales, situata a pochi chilometri da Valle di Cadore con una piccola deviazione in direzione Passo Cibiana.
 
escursioni trekking san vito di cadore
Cibiana di Cadore
I SAPORI DELLA TRADIZIONE
Qui trovo ad attendermi tutta la tradizione e i sapori del ristorante Taulà dei Bos, un accogliente locale ricavato da un antico tabià e divenuto centro culturale con ristorante tipico.

escursioni trekking san vito di cadore

escursioni trekking san vito di cadore

escursioni trekking san vito di cadore

Immerso in un ambiente di charme dal tipico stil alpino, si possono degustare il poker di canederli (ebbene si , mentre di solito si trova il tris, qui c'è il poker), ma anche taglieri di salumi e formaggi di malga e il piatto montano con il celebre pastin di Zoldo e il Dobbiaco in crosta di speck. Ottimo anche l'abbinamento con i vini locali del feltrino, e con le birre artigianali.
 
ristorante san vito di cadore
poker di canederli
A completare il tutto una grande terrazza dalla quale si può ammirare un bellissimo panorama sulle Dolomiti di Cibiana. Il modo ideale per concludere con gusto una giornata di escursioni sulle montagne del Cadore.


Info Utili:
Ristorante Taula dei Bos
Via Masariè, 51
32040 Cibiana di Cadore
Email: info@tauladeibos.it
Sito web: Taula dei Bos, ristorante tipico in Cadore

ALTRE ESCURSIONI DA FARE IN CADORE:

0 commenti:

Posta un commento