I castelli dell'Alto Adige da vedere assolutamente

L'Alto Adige è un vero paradiso per gli amanti dei castelli. Ce ne sono di tutti i tipi e sono presenti su tutto il territorio, a testimonianza dell'importanza strategica di questo angolo delle Alpi. Un tempo erano fortezze militari, centri di potere ecclesiastico o residenze signorili, oggi castelli e rocche raccontano la storia di questa zona, custodiscono antichi arredi, collezioni d'arte e oggetti d'uso quotidiano che hanno attraversato i secoli.
In Alto Adige si contano oltre 800 castelli, la maggior parte di loro nacquero come fortificazioni tra il X e il XI secolo, quando i vassalli della Val d'Adige intrapresero la loro lotta contro l'autorità dei vescovi e dei conti di Trento, Bressanone e Coira, per liberarsi dalle loro dipendenze. Questi manufatti assunsero così la loro funzione di controllo, difesa e residenza, molti di loro nell'arco dei secoli si sono ridotti a ruderi mentre altri sono stati ristrutturati e oggi ospitano musei, suggestivi hotel o ristoranti accessibili dunque a chiunque. Impossibile citare i castelli da visitare, ma tra quelli più ricchi di suppellettili c'è il castello di Tures in Valle Aurina, poi c'è quello che sorge nei pressi delle mura della città di Bressanone fatto costruire dai Principi Vescovi nel XIII secolo che oggi ospita il museo Diocesano e, in Alta Badia, Ciastel de Tor, sede del museo provinciale delle genti ladine. In Va Pusteria da non perdere Castel Rodengo, costruito nel 1140 sulla gola del Rienza, dove si trova un affascinante ciclo di affreschi profani, i più antichi dell'era tedesca. 

castelli in alto adige

 

castelli in alto adige

castelli in alto adige

 
La maggiore concentrazione si trova, comunque, tra l'altopiano di Appiano, Merano e i suoi dintorni, non a caso l'area si chiama Burgraviato, e il capoluogo Bolzano, ma molto suggestivi sono i manieri edificati agli imbocchi delle vallate nella parte est della provincia, in Val d'Isarco, Val Pusteria e le valli ladine Gardena e Badia.
L'elenco dunque è lunghissimo, alcuni di questi rappresentano però degli highlights come Castel Roncolo, a qualche minuto a piedi dal centro di Bolzano, celebre per il suo ampio ciclo di affreschi profani medioevali. Sempre nella conca del capoluogo vi consiglio una sosta a Castel Flavon, oggi sede di un ristorante dal quale si scorge una splendida vista sulla città, Castel Mareccio nel cuore del centro cittadino e Castel Firmiano, fortezza scavata essa stessa e parte integrante dello sperone di roccia a picco sul fiume Adige sulla quale sorge a sud della città. Quest'ultimo ospita la sede del progetto museale di Reinhold Messner che si articola in sei diverse strutture tra cui altri due castelli, Castel Juval all'imboccatura della Val Senales e il Castello di Brunico. 

castelli in alto adige

castelli in alto adige
 
Da non perdere inoltre la visita al forte asburgico di Fortezza, in Alta Val d'Isarco, il più grande complesso storico dell'Alto Adige, Castel Trauttmansdorff nei dintorni di Merano, sede del Touriseum, il museo provinciale del turismo circondato dagli splendidi giardini omonimi, o poco distante Castel Tirolo, sede del museo storico culturale della provincia di Bolzano che comprende un itinerario museale interattivo che invita i visitatori in un viaggio nella storia. Partendo dal medioevo, inizio del periodo di massimo splendore del castello, si attraversa la vita quotidiana medievale fino a nuovo allestimento del mastio che ripercorre, con l'ausilio di una notevole varietà di documenti e stazioni multimediali, la storia degli ultimi 120 anni dell'Alto Adige.

castelli in alto adige

castelli in alto adige

castelli in alto adige

In Val Venosta imperdibile una visita a Castel Coira, uno dei castelli più grandiosi e meglio conservati dell’Alto Adige, s’innalza all’entrata della Val di Mazia sopra Sluderno (Schluderns). Sotto il nome “Curberch”, il castello venne menzionato per la prima volta nel 1259 in un documento del principe-vescovo di Coira, Enrico di Montfort, per quale iniziativa fu anche iniziata la costruzione del castello verso il 1250. Dato che il castello non fu mai distrutto, troviamo oggi all’interno oggetti antichi quasi perfettamente conservati. Inoltre, all’interno di Castel Coira possiamo ammirare la più grande armeria del mondo. Nella sala delle armature sono conservate più di 50 armature complete, come anche spade ed altre armi difensive, tutti in un ottimo stato. 

castelli in alto adige
 
Questi sono solo alcuni dei castelli che si possono visitare in Alto Adige, spero con il tempo di farvene conoscere il più possibile in questo blog.
Nel frattempo, se avete in programma una vacanza in Trentino Alto Adige, vi consiglio di visitare il sito Web di Voyage Privé, un sito dove potete trovare le migliori offerte del momento su tutto il territorio, da Trento a Bolzano, passando dalle Dolomiti al Brennero, aggiornate ogni giorno e con sconti che arrivano fino al 70%! Un'occasione davvero da non perdere!

6 commenti:

  1. Caro Andrea, io potrei dire solo due parole! Tutto affascinante!!!
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Bello questo articolo sui castelli, prendo nota!

    RispondiElimina
  3. Ciao Andrea!
    Post perfetto su castelli, immagini meravigliose, ricchezza infinita!

    Felice 2020, sempre successo!
    Grande abbraccio

    RispondiElimina