Un percorso alla scoperta dell'Oasi di Valle Vecchia - Brussa - Caorle

Scoprire un tratto di Adriatico ancora incontaminato immerso tra valli da pesca, casoni e laguna. E' stato questo il tema della mia giornata nell'oasi di Valle Vecchia sulla spiaggia della Brussa, nei pressi di Caorle. Un'oasi che ho avuto il piacere di scoprire con una camminata di 14 km durante una tranquilla giornata settimanale di febbraio. Per prima cosa va detto che, citando la località della Brussa, ci si riferisce ad un'area molto ampia, estesa per oltre dieci km di lunghezza e appartenente al comune di Caorle; a ben vedere, si tratta di una manciata di case sparse negli ampi spazi di una natura indomita, alcune delle quali non risultano abitate.

percorso valle vecchia brussa
oasi Valle Vecchia

Si intuisce subito, dunque, che avvicinandosi ai margini dei due piccoli agglomerati urbani – Castello di Brussa e Marina di Brussa -si è colti da un'atmosfera surreale di puro silenzio, mesta ma in un certo qual modo densa di aspettative: essa prepara il visitatore della vicina costa, con l'oasi della Valle Vecchia. Durante l'escursione di oggi sono in compagnia degli amici dell'agriturismo Ca' Marcello di Mira – Venezia, sono loro che mi hanno proposto questo giro e io ho accettato con piacere l'invito. Anzi, se cercate una sistemazione economica nei dintorni di Venezia, questo agriturismo fa di sicuro il caso vostro.
Iniziamo la nostra escursione dall'ultimo parcheggio disponibile, quello grande poco prima della spiaggia. Oggi, essendo febbraio, è gratuito, mentre in altri periodi dell'anno è a pagamento.
Cosa importantissima! Fate una foto alla mappa presente in parcheggio con tutti i sentieri presenti sull'oasi, così, una volta in giro, vi saprete orientare. Purtroppo è l'unica mappa presente e i pochi cartelli che ci sono sull'oasi indicano solo Valle Vecchia. 

percorso valle vecchia brussa
parcheggio
valle vecchia mappa
mappa
percorso valle vecchia brussa
sentiero verso la spiaggia

SI PARTE DAL PARCHEGGIO
Dal parcheggio seguiamo il piccolo sentiero che conduce al mare. Da qui, prima di iniziare il giro “ufficiale”, andiamo a sinistra e camminiamo sulla spiaggia arrivando fino alla fine dove troviamo tre bellissimi casoni!

percorso valle vecchia brussa
reti da pesca
CASONI
Questi casoni costituiscono un perfetto esempio di integrazione fra essere umano e paesaggio: utilizzati in origine come dimore fisse dalla popolazione locale, oggi sono frequentati da cacciatori e pescatori. Semplici all'esterno, appaiono simili a capanne, ma con una funzionalità estremamente elevata: se ci si sofferma a studiare il dettaglio, ci si accorgerà che niente è lasciato al caso; persino l'assenza di caminetti ha una sua motivazione, poichè le casette erano riscaldate da un unico focolare centrale scoperto e il fumo in uscita filtrava attraverso le canne palustri che formavano il tetto e le pareti. Questo metodo ingegnoso permetteva ai pescatori di asciugare in fretta le dimore bagnate in caso di temporali.

percorso valle vecchia brussa
casoni

Dai casoni si apre una vista bellissima sulla laguna di Caorle e sull'Adriatico. Nelle belle giornate di sole si possono vedere anche le Alpi con il Piancavallo, il Cansiglio e il Col Visentin in primo piano!

percorso valle vecchia brussa
vista sulla laguna

IMMERSI NELLA PINETA
Fatte le foto di rito ritorniamo al punto iniziale sempre per la spiaggia e continuiamo sull'arenile fino ad incontrare sulla destra un altro ingresso al mare. Usciamo dalla spiaggia e andiamo subito a destra seguendo la stradina sterrata  che fa il giro di tutta l'oasi. Da qui è importante guardare la mappa dei sentieri perchè ci si rende conto di dove ci si trova.

percorso valle vecchia brussa
spiaggia della Brussa
percorso valle vecchia brussa
tra la pineta
percorso valle vecchia brussa
segnaletica tutta uguale

VALLI DA PESCA E LAGUNA
Nella parte più a ovest della valle si trovano valli da pesca, lagune e canneti salmastri di rara bellezza. 
Nell'oasi di Valle Vecchia è presente una forte biodiversità grazie allo sviluppo di numerose specie faunistiche e botaniche, sia importate che giunte qui spontaneamente. In questo connubio tra terra e mare, le specie acquatiche sono altrettanto varie e di facile avvistamento; così, appostandosi sempre in rispettoso silenzio, abbiamo osservato cigni, germani reali, garzette, gabbiani, oche e tantissimi altri animali!

percorso valle vecchia brussa
tra zone umide e laguna
Non è certo da meno la flora offerta da questo lembo di terra poco conosciuto eppure così naturalisticamente ricco del Veneto: di particolare interesse sono le orchidee palustri che qui crescono rigogliose e le piante erbacee come l'equiseto, alle quali si accostano alberi imponenti come il pioppo, la quercia, il leccio, il salice; un insieme di vegetazione folta e splendente che genera un habitat adatto per ricci, faine, volpi, scoiattoli e tassi!

percorso valle vecchia brussa
credits agritur Ca' Marcello
percorso valle vecchia brussa
credits agritur Ca' Marcello

Nella parte finale dell'oasi si possono ammirare in lontananza tantissimi altri casoni della laguna di Caorle e del Porto Falconera, una vista davvero bellissima che spazia fino alla chiesetta della Madonna dell'Angelo di Caorle.

Qui è stata occasione anche per riposarsi un po' e fare una sosta per il pranzo a sacco. Oggi ho avuto il piacere di provare per la prima volta Bivo Ready To Use, un alimento completo e bilanciato pronto in pochissimi secondi. E' ideale in ogni momento della giornata e può essere consumato a colazione, a pranzo, a cena, oppure in situazioni come quella di oggi dove non ci sono posti dove mangiare o non si ha tempo per preparare il pranzo a sacco, evitando così di mangiare i soliti cibi veloci e poco salutari. Una bottiglietta di Bivo contiene tutti i macronutrienti di un pasto normale, seguendo le proporzioni nutrizionali della dieta mediterranea con i gusti di cappuccino e vegetale.

percorso valle vecchia brussa
carico di energia

Per i lettori del blog è valida l'offerta del 10% su tutti i prodotti Bivo con il codice sconto MDV76. Per ordinare a prezzo super vantaggioso i prodotti Bivo è sufficiente andare su www.bivo.it e aggiungere il prodotto che avete scelto al carrello. Successivamente, al momento del check out, vedrete una casellina bianca in cui è possibile aggiungere il codice sconto MDV76. Il codice è valido sui prodotti che sono già scontati.

percorso valle vecchia brussa
ritorno su sentiero sterrato

RITORNO AL PARCHEGGIO
Fatte le foto di rito, ritorniamo al parcheggio seguendo per un tratto l'argine del canale Canadare e poi sul sentiero principale che finisce sulla strada asfaltata. Da qui giriamo a destra e raggiungiamo poco più avanti il parcheggio dove abbiamo lasciato la macchina questa mattina. 
Calcolate circa 4 ore per tutto il giro.

Vedi anche: la mia sezione dedicata al Veneto e quella dedicata al trekking
 

5 commenti:

  1. Caro Andrea, come sempre le tue belle foto, ci fanno vedere cose da vero bellissime.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Rimango sempre affascinata dalla nostra bella Italia!

    RispondiElimina
  3. Un'altra bella avventura, belle foto, storia perfetta!
    Un abbraccio

    RispondiElimina