Escursione ai Gorghi Scuri di Marostica da Valle San Floriano

L'escursione ai Gorghi Scuri di Marostica è una delle camminate più frequentate sui colli veneti. Ci sono vari modi per raggiungere i Gorghi Scuri: dal centro di Marostica, oppure, per farla più breve, dall'abitato di Valle San Floriano.


Con il post di oggi sul blog vi racconto il giro da Valle San Floriano ( 2h30 e 360 metri di dislivello) ma, alla fine, vi darò anche i consigli su come partire da Marostica e unire l'itinerario con le colline di San Benedetto (totale 5 ore).

 

NB. Fare super attenzione alle zecche. In primavera estate ce ne sono tantissime, munitevi di spray o pantaloni lunghi e controllatevi bene una volta a casa. Leggete pure il mio post cosa fare in caso di puntura di zecca

 

gorghi scuri marostica


gorghi scuri marostica


SI PARTE DA VALLE SAN FLORIANO

Punto di partenza dell'escursione è il parcheggio in piazza Valle San Floriano.

Qui prendo via Stroppari e, all'altezza di un capitello, svolto a destra e proseguo sempre dritto (segnaletica) fino ad arrivare all'inizio del sentiero (segnaletica).

 

Gorghi Scuri di Marostica

Da qui cammino immerso nella vegetazione in posizione rialzata rispetto al corso del torrente.

 

Gorghi Scuri di Marostica

 

Giunto a questo incrocio di sentieri....

 

Gorghi Scuri di Marostica


...vi consiglio di deviare brevemente a sinistra camminando vicino all'acqua: subito dopo c'è la prima cascatella dei Gorghi Scuri (nessuna segnalazione).

 

Gorghi Scuri di Marostica

GORGHI SCURI

Di nuovo nel sentiero principale, dove ci sono i cartelli di prima, inizio a salire ripidamente fino ad arrivare ad un altro bivio: la scelta è tra Gorghi Scuri sentiero per esperti oppure rientro a Valle San Floriano.

 

Decido di prendere il sentiero per gli “esperti” e salgo ripidamente tra piccole pozze d'acqua e cascatelle, attraversando ogni tanto il torrente (non so come sia in periodi di pioggia, probabilmente molto scivoloso).

 

Hanno scritto solo per  esperti perchè  il sentiero è stretto, a tratti ripido e attraversa piccole pozze e vene d'acqua. Se non si avesse voglia di fare questo sentiero, si visiterebbe solo la prima cascatella.

 

Gorghi Scuri di Marostica


Gorghi Scuri di Marostica

L'ambiente è davvero suggestivo. Seguendo i Gorghi Scuri si cammina nel nucleo di un'importante piega che si estende da Bassano a Valdobbiadene, chiamata “piega a ginocchio”, un viaggio che ci porta ai tempi di antichi mari tropicali e ci riporta alle trasformazioni dovute allo scontro della placca africana con quella europea.


Quando il piccolo sentiero raggiunge una strada forestale, abbandono i Gorghi Scuri di Marostica e seguo le indicazioni per Pradipaldo continuando sempre in salita e all'interno del bosco ( se si seguono le indicazioni per Valle San Floriano si arriva all'incrocio dei sentieri dove c'è la prima cascatella).

 

Gorghi Scuri di Marostica


Passo accanto ad una casa isolata e arrivo, dopo una ventina di minuti,  all'altezza di una piccola contrada.

 

Gorghi Scuri di Marostica

 

Gorghi Scuri di Marostica

 

PRADIPALDO

Qui raggiungo la strada asfaltata e arrivo nella strada provinciale che scende da Asiago.


Gorghi Scuri di Marostica


A questo punto il sentiero continua nella parte opposta. Bisogna fare attenzione ad attraversare la strada perchè c'è una curva che non permette di vedere bene le macchine.

 

Gorghi Scuri di Marostica


Di nuovo sul sentiero, inizio a scendere seguendo le indicazioni Valle di San Floriano – Marostica.


CHIESETTA DEL CICLISTA
Di nuovo nella strada asfaltata, presso il ristorante La Rosina, raggiungo la vicina chiesetta del ciclista e la supero (tenendola sulla destra) fino ad arrivare in questo punto non segnalato:

 

Gorghi Scuri di Marostica

Gorghi Scuri di Marostica

... qui bisogna andare a destra e seguire in discesa il sentiero che conduce alla Parrocchiale di Valle di San Floriano. 

Ancora pochi minuti in discesa e si arriva al parcheggio dopo 2 ore e trenta di cammino.


Gorghi Scuri di Marostica

OPZIONE PER GIRO PIU' LUNGO

Come dicevo all'inizio, questo itinerario può essere collegato a quello delle Colline di San Benedetto partendo dal centro di Marostica. 

 

Si risale lungo la ciclo pedonale il Torrente Longhella; ad un certo punto a destra si va verso le colline di San Benedetto, dritto invece, a Valle di San Floriano (se si arriva da Marostica).

 

Leggete il mio post Colline di San Benedetto per scoprire l'itinerario. In questo caso l'escursione sarà di circa 5 ore di cammino.

 


 VEDI ANCHE:

La sezione del blog dedicata al VENETO e al TREKKING

4 commenti:

  1. Ormai le zecche sono ovunque, anche nel parchetto dietro a casa mia. Che bella passeggiata :) Buona settimana

    RispondiElimina
  2. grazie per questi consigli.

    RispondiElimina