La via Ferrata Rio Sallagoni, emozioni e adrenalina in un canyon a due passi dal lago di Garda

Unire divertimento, natura, sport e concentrazione in un ambiente unico a due passi dal lago di Garda. E' questa l'essenza di un pomeriggio passato risalendo le pareti della via ferrata Rio Sallagoni, una via ferrata semplice, ma da trattare con tutto rispetto. Una via ferrata che si snoda seguendo il corso del torrente all'interno di un canyon, che poi, all'improvviso, si apre in un ambiente suggestivo e ricco di vegetazione ai piedi del castello di Drena.
Come in tutti i sentieri attrezzati, serve l'aiuto di professionisti per vivere al meglio e in tutta sicurezza l'escursione. Nel nostro caso ci siamo affidati alla professionalità del team di Mmove, con sede ad Arco, e profondi conoscitori di tutti i sentieri e segreti del Garda Trentino e non solo.
La cosa fondamentale nell'avvalersi di una guida professionista è l'affrontare in serenità l'escursione, sapendo che ci sarà qualcuno che ti saprà consigliare su come proseguire e, cosa non secondaria, fornirti tutta l'attrezzatura necessaria.

rio sallagoni
il punto più caratteristico della via ferrata Rio Sallagoni

Punto d'incontro con il team di Mmove è il piccolo parcheggio situato lungo la strada che sale da Dro verso Drena con un comodo parco.
Qui conosciamo le nostre guide e facciamo un breve briefing su come indossare l'attrezzatura, oltre che a fare un'analisi della via ferrata che dovremo affrontare a breve.

si parte! breve spiegazione da parte delle guide di Mmove

ADRENALINA
Quando sembra tutto chiaro partiamo lungo il sentiero che conduce all'inizio del canyon. E' qui che inizia la via ferrata Sallagoni: da subito incontriamo il tratto più impegnativo, un tratto che sale ripido lungo la parete sinistra con un cavo e una serie di gradoni in ferro.
Prima di partire avevo visto delle foto in internet e mi avevano dato un po' di vertigini solo a guardarle :)) Dal vivo, invece, è molto più semplice. Meglio così!

via ferrata rio sallagoni
si parte subito con la parte più ripida
rio sallagoni
si sale per raggiungere il canyon

rio sallagoni
all'interno del canyon
Resta comunque un tratto da seguire con particolare attenzione, seguendo i consigli della guida su come spostarsi meglio. In circa due – tre metri c'è una maggiore esposizione del busto rispetto agli appoggi in ferro, quindi bisogna far forza sulle braccia e continuare con un movimento un po' atletico.

ferrata
la parte più difficile
via ferrata rio sallagoni
grazie al team di Garda Trentino per la foto
Passato questo punto si continua lungo la parete sinistra mantenendosi sempre a pochi metri dal livello dell'acqua, ma in maniera molto più tranquilla.
Poco più avanti è il momento di spostarsi sulla parete destra del canyon. Facendo sempre attenzione si ci allunga fino a raggiungere la staffa per il piede e si continua sempre seguendo la fune fino alla fine della parte più stretta del canyon.

PONTE TIBETANO
Qui si apre un ambiente più selvaggio e ampio. Camminiamo lungo il sentiero fiancheggiato da piccole cascate e arriviamo all'attrattiva principale della via ferrata Sallagoni: il ponte tibetano, lungo venti metri! Questa è la mia prima volta su un ponte tibetano così lungo:) A circa metà ho avuto qualche titubanza, ma ho seguito le parole della guida che mi consigliava di continuare dritto senza fermarmi :) Alla fine è stato divertente!

via ferrata rio sallagoni
ponte tibetano

via ferrata rio sallagoni
da fare senza fermarsi
Continuiamo in leggera salita sulla destra del torrente fino a raggiungere un altro tratto attrezzato con fune e staffe, a volte un po' distanti tra loro, facendo un po' di difficoltà a proseguire. Passato questo tratto troviamo un altro ponte tibetano, più corto dell'altro e lo superiamo velocemente senza problemi. Ormai abbiamo fatto esperienza!

via ferrata rio sallagoni
circondati da un ambiente unico

rio sallagoni


via ferrata rio sallagoni
passato il ponte tibetano :))
TRA ACQUE E ROCCE
Entriamo in una zona di rocce e acque dove si fa una scommessa nella quale chi mette il piede per primo in acqua pagherà una birra :)) Per fortuna non è toccato a me!

via ferrata rio sallagoni
all'interno di altri canyon
rio sallagoni
sempre in salita verso la fine della via ferrata
Via di nuovo in salita con l'ultimo tratto attrezzato e raggiungiamo, dopo due ore, la fine della via ferrata Sallagoni.

via ferrata rio sallagoni
ultimo tratto sempre in sicurezza

via ferrata rio sallagoni
il castello di Drena, punto finale della nostra escursione
Giornate così non possono che finire con un brindisi per la perfetta riuscita dell'escursione. Ne approfittiamo della vicinanza del bar lungo la strada e festeggiamo con una buona Radler, sempre ottima e dissetante.
Finisce una bellissima giornata di sport e adrenalina sul Garda Trentino. Ammetto che senza la presenza delle guide del team Mmove non avrei mai potuto affrontare questa escursione da solo. E' sempre un mio consiglio affidarsi a guide professioniste che sappiano metterti a tuo agio durante l'escursione, cosa importantissima per vivere al meglio l'esperienza della via ferrata.

NB. Foto scattate con il mio cellulare. Purtroppo non sono il massimo, ma danno l'idea della bellezza del posto e della bella giornata che abbiamo passato :)

INFORMAZIONI UTILI:
Per tutte le proposte organizzate dal team Mmove visitate il loro sito:
Sito Internet:  Mmove
V. Legionari Cecoslovacchi, 14
loc. Prabi Arco (TN)
cell. +39 334 2193862
tel. +39 0464 532828
info@mmove.net

ALTRE COSE DA FARE SUL GARDA TRENTINO:

Commenti

  1. Come non esaltarsi alla vista di queste foto. Non sono una scalatrice e il vedervi mi ha impaurita ed emozionata allo stesso tempo. Un'esperienza appagante e che credo rimarrà a lungo nella vostra memoria. Grazie per la condivisione. Ciao Stefania
    Tra monti, mari e gravineh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie 1000! si davvero adrenalinico :))

      Elimina
  2. Uhm... bello, bellissimo, però questo me lo guardo solo in fotografia! :-D

    RispondiElimina
  3. mi è preso male solo a guardare le foto, coraggiosi! :)

    RispondiElimina
  4. bellissimo questo giro!

    RispondiElimina
  5. Mi piacerebbe provarlo...ma il prossimo weekend finalmente parto per il brunico hotel http://www.hotel-rudolf.com/it

    RispondiElimina

Posta un commento

Disclaimer

I contenuti presenti sul blog "Montagna di Viaggi" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2010 - 2015 Montagna di Viaggi by Andrea Pizzato . All rights reserved