L'Isola di Torcello a Venezia: cosa vedere e come arrivare

Torcello è di sicuro una della cose da vedere se si è in vacanza a Venezia. Poco tempo fa ho avuto modo di fare una gita alle isole della laguna di Venezia utilizzando i vaporetti ACTV, e devo ammettere questo angolo silenzioso sulle acque lagunari mi ha letteralmente stregato. Ma vediamo come è andata:

UN PO' DI STORIA
L'isola di Torcello è oggi quasi completamente disabitata, ma un tempo fu una delle prime isole della laguna veneta ad essere abitata. Fu qui che si stabilirono le popolazioni di Altino quando fuggirono dai barbari. Nel 638 il vescovo di Altino, trasferì le sacre reliquie e da questo momento la storia di Torcello continuò ad esistere fino all'abbandono dell'isola. Dal V al XI secolo divenne un importante centro urbano con chiese, monasteri, una fiorente industria della lana, produzione del sale e un governo proprio che portò al raggiungimento di un alto livello di vita sociale e artistica. L'impaludamento della laguna circostante e la necessità di un rifugio più sicuro, spinsero gli abitanti dell'isola ad abbandonare Torcello per rifugiarsi a Rivoaltu (Rialto), che era diventata capitale della sede ducale. Nei secoli successivi Torcello venne abbandonata e spogliata di marmi e mattoni che furono usati per nuove costruzioni a Venezia

cosa vedere a torcello
 
COSA VEDERE A TORCELLO
Nel corso dei secoli sono rimaste indenni le due principali costruzioni del suo antico centro : la cattedrale e la chiesa di Santa Fosca. La cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta, fondata ai tempi di Eraclio, imperatore di Bisanzio, circa nel 639 è tra le più antiche costruzioni veneto-bizantine rimaste in laguna.

cosa vedere a torcello

cosa vedere a torcello

cosa vedere a torcello

Ricostruita nel 864 e nel 1008 è una costruzione veneto-bizantina dell'XI secolo, a pianta basilicale a tre navate, due file di nove colonne con capitelli di tipo corinzio,tutti del XI secolo tranne il secondo e il terzo di destra che risalgono al VI secolo, tre absidi, soffitto ligneo. In contro facciata, a monito dei fedeli, si può ammirare il bellissimo mosaico del Giudizio Universale, che la ricopre quasi per intero e suddiviso in due parti( quella inferiore, in quattro fasce, svolge, procedendo dall'alto verso il basso, le scende del Giudizio; quella superiore, in due fasce, tratta il mistero della morte di Cristo e la discesa gli inferi).

cosa vedere a torcello

Poco distante si trova il campanile del XI secolo:è una robusta torre quadrata dalla cui sommità si gode un panorama incantevole della laguna. Un'altra cosa da vedere a Torcello è la chiesa di Santa Fosca, nei pressi della cattedrale, costruita intorno al 1100. Il culto delle sante Fosca e Mura si affermò a Torcello proprio nel XI secolo, quando giunsero sull'isola le spoglie delle due sante provenienti da Sabratha, città punico-romana situata nei pressi di Tunisi. La cattedrale, la chiesa di Santa Fosca , e un piccolo palazzetto guardano tutti verso la piazzetta, uno spazio erboso con al centro un massiccio sedile in pietra chiamato “trono di Attila”, anche se il re degli Unni non ebbe mai l'occasione di sedere su quell'insolita pietra. Era invece usata dai tribuni dell'isola ed è forse il manufatto più fotografato, visto che nessuno resiste alla tentazione di farsi una foto seduto imperiosamente sul trono.

cosa vedere a torcello

Nei trecenteschi palazzi dell'Archivio e del Consiglio si trova il piccolo Museo di Torcello, che raccoglie reperti della zona lagunare e dell'insediamento torcelliano.
NB. Gli ingressi alla Basilica e al museo sono a pagamento

cosa vedere a torcello

IL PONTE DEL DIAVOLO
Ultima chicca che vi consiglio di vedere a Torcello è il Ponte del Diavolo. Lo vedrete sulla vostra destra arrivando dall'imbarcadero ACTV. Racconta la leggenda che durante la dominazione austriaca a Venezia, una ragazza si fosse innamorata di un soldato austriaco, che venne però ucciso dalla famiglia di lei, contraria a quell'unione per niente patriottica.
La giovane disperata si rivolse ad una maga che le diede appuntamento a Torcello, luogo isolato e dunque perfetto per riti magici. La maga invocò il diavolo sul ponte ed egli fece apparire il giovane austriaco che portò via la ragazza; ma, come si sa, il diavolo non fa niente per niente e la maga gli promise che per sette anni la notte della vigilia di Natale gli avrebbe portato l'anima di un bambino appena morto. Ma la strega morì poco dopo e non poté onorare il suo patto col demonio…
Così ancor oggi si dice che la notte del 24 dicembre sul ponte del Diavolo a Torcello il diavolo venga inutilmente a reclamare le sue anime sotto le vesti di un gatto nero.


cosa vedere a torcello


cosa vedere a torcello


COME ARRIVARE A TORCELLO
Con il vaporetto ACTV linee “4.2” o “5.2” per Fondamenta Nove e poi la linea “12” fino a Burano.
Da Burano il “9” per Torcello (ogni 30 minuti). 

cosa vedere a torcello

cosa vedere a torcello

cosa vedere a torcello
 
Queste sono le cose principali da vedere a Torcello. L'isola non è grande e conta oramai solo 13 abitanti. Troverete anche qualche ristorante di pesce come la famosa Locanda Cipriani (proprietà del famoso 5 stelle a Venezia), ma fate attenzione al portafoglio :=)

ALTRE COSE DA FARE A VENEZIA E DINTORNI:

4 commenti:

  1. Che meraviglia, manco da tanto da Venezia e dalle sue isole, spero di poterci andare presto. Torcello poi ha una magia particolare, quei posti dove il tempo sembra fermarsi... Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Non sai quante volte mi sono "persa" a Venezia. La conosco benissimo eppure non mi stanco mai di andarci. Anche Torcello è un piccolo paradiso. Un abbraccio a presto

    RispondiElimina