Cosa vedere a Burano in un giorno

Burano è una delle destinazioni da vedere assolutamente se si è in vacanza a Venezia. Vi avevo già raccontato come funziona la visita alle isole della laguna di Venezia; con il post di oggi, invece, volevo concentrarmi solo su Burano e su cosa si può visitare in un giorno.
Per arrivare sull'isola del colori bisogna prendere la motonave della linea 12. Il tragitto prevede circa 45 minuti di viaggio, facendo tappa a Murano prima , poi a Torcello e infine, a Burano, famosa in tutto il mondo soprattutto per l'arte della lavorazione del merletto ad ago. Superata Torcello, lo scenario dai colori così delicati contrasta con il profilo allegro delle case di Burano.

cosa vedere a burano


Una volta sbarcato, mi incammino subito lungo i vicoletti e osservo come le case squadrate vivacemente dipinte abbiano tutte la stessa dimensione a due piani. Abitazioni caratteristiche dei pescatori che secondo una tradizione popolare, dipingevano la propria casa per riconoscerla nelle giornate di intensa nebbia al rientro dalla pesca. Attualmente la pesca resta una delle attività principali dell'isola, insieme al merletto e al turismo. Ma prima di addestrarmi a scoprire quest'arte antica, consiglio di fare una sosta e di assaggiare subito il dolce tipico dell'isola, il Bussolà. La sua origine è legata alla Pasqua, giorno in cui gli abitanti di Burano avvolgevano alla biancheria questa profumatissima delizia appena sfornata e la piacevole fragranza del burro si diffondeva in tutta la casa. Ancora oggi lo si può gustare così come da tradizione nel negozio di Carmela Palmisano in via Galuppi, una vera istituzione.

cosa vedere a burano

Poco distante, in piazza Galuppi, si può visitare il museo del Merletto, nato nel 1981. Attualmente l'antico sapere delle merlettaie viene tenuto in vita soprattutto dagli abitanti, attraverso l'apprendimento in famiglia, e dai negozi che tutelano i prodotti fatti a mano. Il merletto ad ago,che si sviluppò nella Venezia del Rinascimento, è un insieme complesso ed evoluto di moltecipli punti e il merito di aver incentivato e diffuso la conoscenza di quest'arte lo si deve alla doghessa Morosina Morosini, che istituì il primo vero e proprio laboratorio con 130 merlettaie impiegate. 

cosa vedere a burano

cosa vedere a burano

cosa vedere a burano

Prossima tappa: il Duomo, presente nell'isola dall'anno Mille e famoso per il suo campanile pendente, alto 53 metri e realizzato in stile rinascimentale, inclinato a causa di un cedimento del terreno.
Ma tutta Burano è da vedere. Non c'è un itinerario consigliato. Il segreto è perdersi all'interno delle sue calli e scoprire gli angoli più caratteristici. L'isola non è grande: in circa 2-3 ore l'avrete vista tutta.

cosa vedere a burano

cosa vedere a burano

cosa vedere a burano

Tra le viuzze di Burano si possono ammirare i vari capitelli posti nell'entrata delle calli fino ad arrivare alla casa più famosa dell'isola: la Casa di Bepi dipinta con l'utilizzo di tutti i colori. La casa di Bepi si trova proprio dietro Via Galuppi, ed è raggiungibile attraverso una calletta (calle del Pistor) molto stretta, che sfocia in un piccolo campiello. 

cosa vedere a burano

cosa vedere a burano

Un'ipotesi dice che ogni colore sarebbe simbolo di una determinata famiglia e in effetti ancora oggi a Burano vi sono pochi ma molto diffusi cognomi. Per questo motivo sono comuni, come un po' in tutto il Veneto, i soprannomi per distinguere una persona o un gruppo da un altro.
Il periodo giusto per vedere Burano è al primo mattino o nel tardo pomeriggio, quando la maggior parte dei gruppi organizzati se n'è andata. E' in questo momento che Burano svela la sua magia, alle prime luci del sole e al tramonto, un vero gioiello da vivere nel completo silenzio.

ALTRE COSE DA FARE A VENEZIA:

2 commenti:

  1. sono mesi che mi dico che devo andare, porca paletta! Grazie per il post :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh merita davvero. in autunno poi è il periodo migliore!

      Elimina