Escursione panoramica a Cima Parì e rifugio Pernici in Valle di Ledro

Una delle escursioni più belle da fare in valle di Ledro è quella che conduce a Cima Parì e al rifugio Pernici.

Ho avuto modo di effettuare questa escursione in una giornata di settembre, lontano dalle folle di agosto, e quindi di godermi in completa tranquillità tutti i panorami che si possono ammirare lungo il percorso.

Punto di partenza della mia escursione è Malga Trat (mt. 1500), raggiungibile in macchina risalendo una stretta stradina asfaltata che parte da Lenzumo (circa 20/30 minuti di tragitto).

Sistemato zaino e scarponi inizio a camminare seguendo il sentiero 435 in direzione Bochet de Caret e Bocca Saval.

 

cima pari rifugio pernici
 

SI PARTE DA MALGA TRAT

Il sentiero si snoda all'inizio nel bosco, la pendenza è leggera, poi si sale più ripidamente fino a raggiungere la forcella del Bochet de Caret. Da qui passo nell'altro versante della montagna e si apre davanti ai miei occhi tutta la salita che dovrò effettuare per raggiungere  Cima Parì! Peccato al momento sia coperta dalle nuvole, ma speriamo a breve si dissolvano :)

 

cima parì rifugio pernici

 cima parì rifugio pernici

cima parì rifugio pernici


Da Bochet de Caret scendo, seguendo sempre il sentiero, fino a Bocca Saval.

A questo punto l'itinerario pecca di segnaletica. Cima Parì non è indicata nei cartelli. Dopo diversi tentativi, scopro il paletto rosso della Ledro Skyrace vicino al cancello delle mucche. 

 

 

cima parì rifugio pernici

cima parì rifugio pernici

E' questo che bisogna seguire. Seguendo i vari paletti nel prato si raggiunge l'imbocco del sentiero. Da qui non ci si può più sbagliare e si sale sempre di più fino a raggiungere un panorama magnifico sul lago di Ledro

 

cima parì rifugio pernici

 

CIMA PARI'

Purtroppo sono sempre in compagnia della nebbia (da quello che ho capito è normale qui). Ancora un ultimo sforzo e raggiungo Cima Parì (mt 1980), un punto belvedere magnifico. Spero le foto qui sotto possano dare giustizia a tanta bellezza nonostante le nuvole.

 

cima parì rifugio pernici

cima parì rifugio pernici

Ma l'escursione non è finita! Ora bisogna raggiungere il rifugio Pernici.

Riscendo lungo lo stesso sentiero fino a Bocca Saval e prendo poi il sentiero 413 che fa il giro del versante della montagna raggiungendo il rifugio in circa 50 minuti. Durante il tragitto si ammirano splendide viste sui monti del Garda Trentino come Monte Misone e Monte Stivo.

 

cima parì rifugio pernici

cima parì rifugio pernici

SOSTA AL RIFUGIO PERNICI

Il rifugio è davvero accogliente. Qui ho fatto una sosta per un ottimo piatto di polenta e salsiccia e una gustosissima torta di carote!!

 

cima parì rifugio pernici

cima parì rifugio pernici

 

Vi consiglio anche ad entrare all'interno e di ammirare le foto storiche della Grande Guerra.

Infatti, durante la Prima Guerra Mondiale questa zona era un valico strategico e si venne a trovare al centro della linea difensiva austriaca, che saliva dalla Rocchetta (la montagna che sovrasta Riva del Garda) fino al Tofino. Qui nacque un piccolo villaggio costituito da baraccamenti e casematte; fu costruito allora, come mensa degli ufficiali, l'edificio che oggi ospita il rifugio Nino Pernici.

Vi invito a leggere la sezione del mio blog dedicata alla GRANDE GUERRA


RIENTRO A MALGA TRAT

Recuperato le energie continuo la mia escursione prendendo il sentiero che conduce in 15/20 minuti a Bocca Trat e poi alla strada forestale che conduce al parcheggio della malga Trat.



cima parì rifugio pernici

 

cima parì rifugio pernici

Finisce così un bellissimo giro ad anello sulle montagne della Valle di Ledro, tra panorami, storia e natura incontaminata.


Tempo: 4H30

Dislivello: 580

 

 

In serata ho poi partecipato ad una breve visita guidata di Locca organizzata da Annamaria del B&B Annamaria, una frazione della Valle di Ledro dalle origine antichissime con una storia che tocca alcuni pilastri del mio blog come la Serenissima di Venezia, l'impero d'Austria e la Grande Guerra.

Presto sul blog vi racconterò tutti i dettagli della Grande Guerra sul Lago di Ledro.

Dopo la visita siamo andati nel B&B per un apericena a base di prodotti a km zero accompagnati dal vino della casa, l'ottimo Diadema, Solaris e Frizzante!

 

cima parì

NB. Questa visita si effettua principalmente nei mesi estivi. Contattate l'APT o il B&B ( https://www.ledrobedandbreakfast.it/) per maggiori info!

Per scoprire le altre escursioni da fare in zona, leggi il mio post dedicato alle “escursioni Valle di Ledro”, oppure visita il sito dell'APT VALLE DI LEDRO



Non perderti inoltre la sezione dedicata alle OFFERTE SPECIALI con una ricca selezione di proposte e esperienze in esclusiva per i lettori del blog, e quella dedicata a tutti gli HOTEL per organizzare al meglio la tua vacanza!


Vedi anche la sezione dedicata alle escursioni TREKKING e al TRENTINO


 

0 commenti:

Posta un commento