mercoledì 16 settembre 2015

Visitare Punta San Vigilio come fece Goethe a suo tempo

Uno dei luoghi più incantevoli e romantici del lago di Garda è senza dubbio Punta San Vigilio.  Goethe, nel suo viaggio in Italia, nel lontano 1700, decantò la bellezza e l'armonia di questa penisola che, nonostante sia passato qualche secolo, continua ancor oggi a stupire ed emozionare con i suoi splendidi panorami.
Arrivare a Punta San Vigilio è molto semplice: dal paese di Garda si può fare una bella passeggiata a piedi lungo la spiaggia, oppure direttamente in macchina e parcheggiare nel parcheggio lungo la strada (qualche problema di posto in alta stagione).


punta san vigilio lago di garda
porticciolo di Punta San Vigilio

Una volta lasciata la macchina, si percorre tra gli ulivi un bel viale di cipressi al cui termine sorge Villa Guarienti, su disegno del Sanmicheli, immersa in un bel giardino all'italiana con statue e terrazze belvedere sul lago di Garda.

punta san vigilio lago di garda
ingresso a Punta San Vigilio

punta san vigilio lago di garda

La stradina piegando a sinistra scende in un piccolo piazzale davanti alla locanda San Vigilio, un edificio cinquecentesco, che ospita già dal '500 i visitatori e oggi hotel e ristorante a quattro stelle. Per un arco si accede al grazioso porticciolo da cui è visibile, tra cipressi, l'antica chiesetta di San Vigilio.

punta san vigilio lago di garda

punta san vigilio lago di garda
peccato per la giornata di foschia

E' qui che Punta San Vigilio esprime tutta la sua magia: un angolo di lago da dove si domina praticamente tutto il Garda! Peccato oggi di aver trovato una giornata con foschia, ma le foto che si possono vedere su internet e sulle classiche cartoline sono davvero impressionanti. Una ragione per tornare con una giornata più limpida!
Personaggi illustri come Napoleone, lo Tsar Alessandro II, re Juan Carlos di Borbone e molti altri, sono venuti tutti qui in cerca di riposo e ispirazione. In effetti, camminare nel piccolo porticciolo è come entrare in un'altra dimensione, tra lago e montagna, fino al piccolo scoglio della Stella,  dove la vista sulla rocca di Manerba e sul golfo di Salò è spettacolare. Volendo ci si può sedere ai tavolini della locanda del porticciolo e ammirare con tutta tranquillità questo spettacolo... attenti ai prezzi però :) 


punta san vigilio lago di garda
il punto più romantico del lago di Garda

Punta San Vigilio nasconde un'altra sorpresa. A fianco del promontorio si apre una piccola baia che solo il nome ti fa immaginare paesaggi incantati di altri tempi: la Baia delle Sirene.
Qui, in una piccola spiaggia, immersa tra cipressi e ulivi, ci si può sdraiare nei comodi lettini prendisole, ammirando le montagne del Garda e fare il bagno nelle acque limpide e cristalline. A disposizione dei clienti ci sono ristoranti, bar, parco giochi, docce e servizi privati.

baia delle sirene
baia delle Sirene
L'ingresso alla Baia delle Sirene è a pagamento: in bassa stagione si può entrare gratuitamente, come nel tardo pomeriggio, in estate, verso il tramonto.
Tramonto che in questa parte del lago di Garda è tra i più belli in assoluto: il momento ideale per prendersi un momento per sé stessi e lasciarsi sedurre dalla magia di Punta San Vigilio. Una seduzione che dura da secoli: sull'arco d'ingresso è ancora incisa una scritta del '500 che esortava i visitatori a lasciare gli affari e le preoccupazioni in città, e di apprezzare la bellezza del luogo.
Come dargli torto?

24 commenti:

  1. Bella passeggiata , bellissime foto , il lago è bellissimo !

    abbracci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si tutto il lago merita di essere visitato! spero a breve di pubblicare altri post

      Elimina
  2. hai ragione. probabilmente il punto più romantico del lago, sempre un'emozione essere lì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si comunque tutto il lago di Garda è caratteristico :))

      Elimina
  3. Un luogo fantastico e suggestivo..di forte ispirazione poetica...capisco perchè Goethe ne cantò la bellezza..incatevole! Un caro saluto a te Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ispirazione poetica è davvero la parola giusta :)

      Elimina
  4. Bellissimo il posto!!!È normale che Goethe si fossi innamorato di Punta San Vigilio.
    http://tarragonain.blogspot.com.es

    RispondiElimina
  5. Le foto sono meravigliose e mostrano un luogo a dir poco incantevole...mamma mia!!!
    *__*
    buon week end
    a presto

    RispondiElimina
  6. ho adorato questo post perchè adoro i paesaggi di lago e ho amato leggere goethe al liceo... ritrovarmi le due cose nello stesso pezzo mi ha interessato moltissimo e ho ripensato al suo Grand Tour....
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh due piccioni con una fava allora :))

      Elimina
  7. Sai Andrea che io ho frequentato moltissimo il lago di Garda ma questo posto delizioso non lo conoscevo?
    E grazie per la dritta sui prezzi di quel ristorante ..
    Buonanotte

    www.angelswearheels.com

    RispondiElimina
  8. ma quanto è bello il lago di garda!!!

    RispondiElimina
  9. Great blog :)
    Have a lovely weekend! :)

    http://www.itsmetijana.blogspot.rs/

    RispondiElimina
  10. Sicuramente ci voglio andare .conosco il lago ma li non ci sono mai andato

    RispondiElimina
  11. Sicuramente ci voglio andare .conosco il lago ma li non ci sono mai andato

    RispondiElimina
  12. Punta San Vigilio mi ricorda un viaggio molto romantico di tanti anni fa...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...