Passa ai contenuti principali

Escursione alle incisioni rupestri del monte Luppia da Punta San Vigilio


Punta San Vigilio, le incisioni rupestri e il Monte Luppia rappresentano quanto di meglio, ambientalisticamente parlando, si possa ammirare sulla sponda veronese del lago di Garda.
La nostra escursione di oggi, alla scoperta di uno dei punti più romantici del Garda, inizia da Punta San Vigilio, dove lasciamo la macchina al parcheggio e da dove ci incamminiamo lungo il tratto di strada statale in direzione del paese di Garda.

incisioni rupestri e monte luppia da punta san vigilio
Punta San Vigilio, punto di partenza del nostro itinerario

Dopo circa 700 metri troviamo, sulla sinistra, via Castei, con le varie indicazioni di cui abbiamo bisogno: incisioni rupestri e monte Luppia. Peccato che siano solo le prime delle pochissime che troveremo durante il nostro percorso, ma questo lo racconterò più avanti.
NB. Pure in via Castei si potrebbe lasciare la macchina; c'è un piccolo parcheggio circondato da un uliveto dove però è difficile trovare posto, soprattutto in alta stagione. 

incisioni rupestri e monte luppia da punta san vigilio
primi cartelli per le incisioni rupestri

incisioni rupestri e monte luppia da punta san vigilio

Iniziamo a seguire il sentiero per le incisioni rupestri e monte Luppia salendo abbastanza ripidamente tra una vegetazione di carattere mediterraneo. Sulla sinistra abbiamo cespugli di rovi e alberi di Giuda che lentamente digradano verso le acque del lago; sulla destra un intrico di vegetazione, costituita appunto dalla macchia submediterranea.
In circa quindici minuti arriviamo alla prima tappa del nostro itinerario: le incisioni rupestri. Questi liscioni di pietra sono stati modellati e lisciati nel tempo dall'azione dei ghiacciai; da sempre, pare, sono stati utilizzati come immense lavagne naturali.
Vediamo così il primo liscione chiamato Pietra delle Griselle, dove c'è rappresentata una barca con delle scalette (in termine marinaro sono dette griselle) e poco più avanti la Pietra dei Cavalieri, dove si dovrebbe vedere una fila di cavalieri ma che noi non siamo riusciti ad individualizzare. 


incisioni rupestri e monte luppia da punta san vigilio
incisioni rupestri

lago di garda
pietra delle Griselle
Lasciamo le incisioni rupresti e continuiamo verso il monte Luppia. Il sentiero prosegue lentamente in salita e da qui iniziano i primi problemi: segnaletica quasi inesistente ed itinerario lasciato in balìa del nostro intuito, o meglio, orientamento... Ah beh allora, in buone mani siamo :D
Alla fine ce l'abbiamo fatta ugualmente anche se percorrendo l'itinerario al contrario. Un consiglio che posso dare è di chiedere alle persone che trovate lungo il sentiero se conoscono le indicazioni corrette, in questo modo sarete agevolati di molto.
Seguiamo sempre in leggera salita fino ad incontrare un pozzo, che superiamo tenendolo sulla destra, ed arriviamo al primo bivio con dei cartelli: Monte Luppia e Albisano.


incisioni rupestri e monte luppia da punta san vigilio
sentiero che sale verso il monte Luppia

incisioni rupestri e monte luppia da punta san vigilio

Prendiamo il sentiero per il Monte Luppia (primo errore, l'itinerario corretto direbbe di proseguire dritto) e attraversiamo un prato con ulivi e cipressi, tipico del lago di Garda! Purtroppo la giornata non è limpida e nemmeno si vede il lago. Davvero un peccato, questa escursione sarebbe una delle più panoramiche di tutta la sponda veronese :(


incisioni rupestri e monte luppia da punta san vigilio
ambiente tipico del lago di Garda
Continuiamo su sentiero pianeggiante fino a costeggiare l'ingresso di una villa dove troviamo un altro bivio: destra o sinistra, senza nessuna indicazione. Tiriamo quasi a sorte e, visto che dobbiamo raggiungere la sommità del monte Luppia (m.418), prendiamo quello che sale di più. Immersi in un bosco di faggi saliamo senza avere la minima idea della nostra direzione e prendiamo a caso un sentiero che sale sulla destra solo perchè ha una freccia rossa su un albero! E alla fine abbiamo fatto bene! Dopo dieci minuti di salita, il bosco lascia spazio ad un prato erboso e capiamo di aver raggiunto il monte Luppia! Lo capiamo perchè troviamo un gruppo di escursionisti intenti nel loro pranzo a sacco e perchè si apre finalmente un bel panorama sul lago. Comunque anche qui nessuna indicazione della posizione.

incisioni rupestri e monte luppia da punta san vigilio
sommità del monte Luppia
Tempo per un po' di meritato di riposo e iniziamo la nostra discesa seguendo l'unico sentiero che scende verso il lago.
Raggiungiamo le prime case della località La Sorte (il nome dice tutto) e, non vedendo ancora nessun cartello, suoniamo il campanello di una casa per chiedere informazioni (aiuto)!!! Ebbene si, non mi era mai successo prima, ma non avevamo voglia di perdere tempo a gironzolare nel nulla :) La sfortuna ha voluto che l'unico abitante di questa casa fosse un austriaco in vacanza sul lago e che parlasse solo spagnolo, lingua che parlo abbastanza bene e che quindi ci ha permesso di capirci. Grazie alle sue indicazioni giriamo a sinistra lungo una strada asfaltata e raggiungiamo in pochi minuti la frazione di Brè.


incisioni rupestri e monte luppia da punta san vigilio

incisioni rupestri e monte luppia da punta san vigilio
località La Sorte

incisioni rupestri e monte luppia da punta san vigilio
qui ci sarebbe un bellissimo panorama sul lago di Garda.. peccato per la foschia

Da qui ritroviamo la strada sterrata (solo indicazioni per Monte Luppia, ma valida anche per punta San Vigilio) che continua sempre dritta con bei panorami sul lago, fino a raggiungere la località Ca' Bianca. Durante tutta la giornata abbiamo avuto modo di incrociare gli stessi escursionisti intenti a trovare il sentiero giusto, e varie volte ci è stato chiesto se eravamo del posto in modo da dare qualche suggerimento. Alla fine dalle due persone che eravamo siamo diventati in sette!
Dopo circa quindici minuti ci ritroviamo sulla deviazione di questa mattina dove c'erano i cartelli Monte Luppia e Albisano...Ma dico, mettere qualche cartello in più, no?? Alla fine un'escursione che doveva durare solo tre ore è durata cinque ore abbondanti!


incisioni rupestri e monte luppia da punta san vigilio
vista sul paese di Garda con la sua Rocca

Scendiamo per lo stesso sentiero dell'andata, vediamo di nuovo le incisioni rupestri e in pochi minuti ritorniamo sulla statale che conduce a Punta San Vigilio. A quest'ora del pomeriggio il cielo si è schiarito e finalmente possiamo goderci un bel panorama sulla baia di Garda. Bellissimo! Il giusto finale per un'escursione in un ambiente naturale e selvaggio, dove il senso dell'orientamento e della fortuna è messo a dura prova :)

ALTRE COSE DA FARE SUL LAGO DI GARDA:

Vedi anche: le mie escursioni in montagna
Vedi anche: my veneto

Commenti

  1. Grazie un pò viaggio assieme a te anche se certi passaggi sono off limits per me ma non solo ora anche prima quand'ero..giovane. Buona fine settimana e grazie ancora.

    RispondiElimina
  2. A me piacerebbe moltissimo vedere dal vivo e da vicino delle incisioni rupestri..sarebbe un po come fare un tuffo nel passato..
    Che belle cose che ci. Mostri sempre Andrea.
    Baci

    www.angelswearheels.com

    RispondiElimina
  3. ne ho sempre sentito parlare ma poi non ci sono mai stata. se però è così complicato ci penserò due volte prima di avventurarmi nel bosco. dovrebbero sistemare la segnaletica. tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pure io era da tanto che rimandavo, poi mi sono deciso e sono partito :) in effetti fare un'escursione così, quasi a caso, non è il massimo, ma ti permette però di immergerti completamente nella natura

      Elimina
  4. Con lo scarso senso di orientamento che ho sempre avuto, mi troverei ancora a girare in tondo caro Andrea....
    Sono passata mille volte da quella zona e non sapevo che esistessero queste meraviglie. Sicuramente cercherò una guida!!!!ahahahah
    Buon domenica e un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah si quasi quasi anch'io la prossima volta :))

      Elimina
  5. Conosco questi bellissimi luoghi, non distanti da dove vivo.... bravissimo Andrea, uno splendido reportage!!!

    RispondiElimina
  6. Nonostante tutto, una bellissima escursione! Un abbraccio caro Andrea, a presto

    RispondiElimina
  7. Forse per te, sei abbituato a vedere i palazzi prossimo a l'acqua. Ma per me sembra una cosa straordinaria. È incredibile come hanno costruito palazzi così. Meraviglioso. Grazie per essere il nostro guida per la tua regione.
    http://tarragonain.blogspot.com.es

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahha è vero, alla fine non ci faccio nemmeno caso :)) grazie!!

      Elimina
  8. Non conosciamo queste zone, ma sembrano davvero favolose!

    RispondiElimina
  9. Ehm... però tutto sommato è bello perdersi in posti così affascinanti, no? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è vero, perdersi ha un fascino particolare :D

      Elimina
  10. Wowww Andrea,
    questo post è da sogno.
    Mi serve una vacanza in un posto bellissimo come questo.
    Un bacione
    Maggie Dallospedale Fashion diary - Fashion blog

    RispondiElimina
  11. Great place for long walks!

    http://beautyfollower.blogspot.gr

    RispondiElimina
  12. molto interessanti le incisioni rupestri, segno indelebile del passo...però, se devo dirla tutta, sono rimasta affascinata da Punta San Vigilio...mamma mia!!! incantevole!!!
    buon inizio settimana a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è uno dei posti più romantici del lago

      Elimina
  13. che luoghi meravigliosi ci fai sempre scoprire, ricchi di fascino, mistero e magia. Grazie.
    Un abbraccio
    Valentina Astorino e Eva Sabin The AnarChic

    RispondiElimina
  14. Wow... sempre posti interessantissimi e bellissimi :)
    Leggendo te, scopro purtroppo che ho ancora molti luoghi da visitare :D

    The Lunch Girls

    RispondiElimina
  15. Andrea ,
    una volta il viaggio di ritorno .
    Una grande avventura questo tour! Belle immagini !

    Baci , successo sempre !

    RispondiElimina
  16. Great photos. This place is so beautiful
    http://www.mimosasandme.com

    RispondiElimina
  17. Il lago di Garda ha sempre un fascino particolare, Punta San Vigilio poi è davvero suggestiva ... bella escursione, se capito da quelle parti non mi perderò l'occasione!! Buona serata a te Stefania

    RispondiElimina
  18. Ci fai conoscere sempre luoghi favolosi!
    Passa a trovarmi VeryFP

    RispondiElimina
  19. non conoscevo questo luogo, davvero molto interessante!

    RispondiElimina
  20. Punta San Vigilio è davvero molto suggestivo. Ci sono stata anni fa e mi sono ripromessa di tornare :)
    Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  21. peccato per le segnalazioni scarse! mi sarei leggermente preoccupata :D però davvero un bel posto!

    RispondiElimina

Posta un commento

Disclaimer

I contenuti presenti sul blog "Montagna di Viaggi" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2010 - 2015 Montagna di Viaggi by Andrea Pizzato . All rights reserved P.I. 04452280276