Cosa vedere a Pieve di Cadore e dintorni in un giorno

Pieve di Cadore è uno dei centri più importanti delle Dolomiti Bellunesi e merita di sicuro una visita se si è in zona. Durante la mia breve vacanza a Cibiana di Cadore, ho avuto modo di effettuare diverse escursioni trekking ma anche di visitare Pieve di Cadore, situata in posizione panoramica sul lago di Centro Cadore e città natale del Tiziano.

la Piazza Tiziano a Pieve di Cadore
CITTA' NATALE DI TIZIANO
Infatti, il pittore del colore e della luce, il maestro dei papi dall'espressione volpina, del dolore espresso a pennellate, è nato proprio a Pieve di Cadore. Non si sa bene quando, comunque intorno al 1490, in una casa che esiste tuttora, proprio in centro al paese capoluogo – da sempre – del Cadore. Anche se l'abitazione è stata ampiamente rimaneggiata, è ancora possibile passare per la stanza, tutta rivestita in legno di Cirmolo, dove vide la luce Tiziano Vecellio. 

la casa natale del Tiziano



Il maestro ha vissuto in Cadore da bambino, ma già a nove anni si trasferì a Venezia, a imparare disegno e mosaico. Divenne famosissimo, dipinse e fu amico dei maggiori del suo tempo – dai Gonzaga a Carlo v, Filippo re di Spagna, i Dalla Rovere, gli Estensi. Visse quasi per intero il Cinquecento e continuò a rinnovarsi, finchè nel 1576, in piene peste, morì a Venezia quasi novantenne. Oggi di Tiziano a Pieve rimane pochissimo: giusto una Madonna con bambino e santi, nei cui volti sarebbero ritratti i familiari di Tiziano. L'unica certezza al riguardo è che la barbona del personaggio dietro al santo vescovo assomiglia molto a quella di Tiziano.


la pala del Tiziano
PIAZZA TIZIANO
La piazza principale, dedicata ovviamente al pittore, è chiusa dal bel palazzo della Magnifica Comunità di Cadore, del XVI secolo. Potete farvi un aperitivo dove un tempo c'era il corpo di guardia dopo essere andati a vedere la Dedizione del Cadore a Venezia di Cesare Vecellio, al primo piano, e il Museo Archeologico Paleoveneto. 


il palazzo della Magnifica Comunità
BELVEDERE SUL LAGO DI CENTRO CADORE
Dalla casa di Tiziano, con un balzo temporale e architettonico, si arriva al Museo dell'occhiale. Ero già stato qui anni fa e non mi aveva entusiasmato molto...magari in una giornata di brutto tempo una visita si può fare, altrimenti consiglio di fare una breve passeggiata verso il punto panoramico del parco del Roccolo di S. Alipio che conduce alla terrazza sul lago di Centro Cadore. Da qui si può ammirare un panorama splendido su gran parte del Cadore!


il lago di Centro Cadore
CIBIANA, IL BORGO DIPINTO
Una volta visitata Pieve di Cadore, ritorno a Cibiana per un'immersione nella montagna più autentica.
Qui non ci sono negozi alla moda o centri benessere , si viene a Cibiana per vivere una montagna tradizionale, per evadere dal tran tran quotidiano e per staccare la spina. Cibiana è conosciuta anche per essere il paese dei murales, infatti, lungo tutte le frazioni del comune, si possono ammirare diversi murales sulle facciate delle case che ritraggono scene di vita locale e storie private.

Cibiana di Cadore

un appartamento dell'ospitalità diffusa di Cibiana
OSPITALITA' DIFFUSA
Su queste montagne ho potuto “sperimentare” una nuova forma di ospitalità: l'Ospitalità Diffusa di Cibiana, grazie alla quale si può vivere la vita di un borgo e sentirsi come un suo abitante. Questa filosofia è alla base di un modello di sviluppo del territorio che inserisce le strutture ricettive all’interno del suo centro abitato. Gli edifici degli appartamenti sono generalmente stabili antichi ristrutturati e ammobiliati con tutti i comfort, limpatto sull’ambiente è quindi bassissimo, perché non si costruisce nulla di nuovo.




Al mio arrivo ho ritirato le chiavi dell'appartamento presso il ristorante Taulà dei Bos e poi ho preso possesso del mio bilocale in tipico stile alpino, con cucina, salottino, camera da letto e servizi privati, l'ideale per vivere la montagna in maniera indipendente e a pieno contatto con l'ambiente locale.
Per la spesa si può approfittare del vicino supermercato, oppure si può cenare presso il ristorante Taulà dei Bos, con vista panoramica, e provare la cucina tipica cadorina a base di canederli e casunziei.
Per vivere una vacanza a contatto con la natura e a pochi passi da tutte le comodità del Cadore.
Info Utili:
Per prenotazioni, richieste e informazioni per gli appartamenti dell'Ospitalità Diffusa di Cibiana di Cadore contattare:

Ristorante Taula dei Bos
Via Masariè, 51
32040 Cibiana di Cadore
Email: info@tauladeibos.it
Sito web: Taula dei Bos, ristorante tipico in Cadore


ALTRE COSE DA FARE IN CADORE:

Commenti

Disclaimer

I contenuti presenti sul blog "Montagna di Viaggi" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2010 - 2015 Montagna di Viaggi by Andrea Pizzato . All rights reserved Partita Iva 04452280276