Le migliori escursioni trekking da fare in Val di Zoldo

La Val di Zoldo è un vero paradiso per le escursioni trekking e per le camminate immerse nella montagna più tradizionale. Siamo sulle Dolomiti Bellunesi, tra Pelmo e Civetta, molto comode da raggiungere da Venezia (cca 2 ore di macchina), in posizione strategica per scoprire le altre vallate vicine.
La settimana scorsa ho avuto modo di tornare in Val di Zoldo soggiornando presso l'Ospitalità Diffusa di Cibiana di Cadore, il piccolo paese dei murales, situato a cavallo tra Zoldano e Cadore.

escursioni trekking val di zoldo
il lago Coldai
Ma vediamo le cose con ordine. Tra le escursioni trekking che si possono fare in Val di Zoldo, mi sento di consigliare:

LAGO E RIFUGIO COLDAI DA PALAFAVERA
Questa è l'escursione più famosa di tutto lo Zoldano, ma che dell'Agordino. Ve l'avevo già descritta con partenza dal lago di Alleghe, ma volendo si può partire anche dal versante della Val di Zoldo e più precisamente dal campeggio Palavera (m. 1525). 

escursioni trekking val di zoldo
da Palafavera al Coldai
Da qui si segue il sentiero 564 che sale fino alla casera di Piola (m. 1816) e poi in ripida salita sulle pareti del Civetta fino a raggiungere, prima il rifugio Coldai, e poi, poco più avanti, il lago Coldai ( m. 2143). Qui avrete una vista bellissima sulla parete del Civetta, il regno del sesto grado! Pochi posti sulle Dolomiti possono competere con questa vista:

escursioni trekking val di zoldo
il Civetta con il lago Coldai
Il ritorno lo si effettua lungo lo stesso percorso dell'andata.
Tempo: 2 ore andata
Dislivello: 600 metri

RIFUGIO CITTA' DI FIUME
Si parte dal Passo Staulanza m.1766, a cavallo tra Val di Zoldo e Val Fiorentina. Al margine del bosco passa il sentiero 472 che ad un certo punto diventa 480 e attraversa un ghiaione dominato dalle possenti pareti del Pelmo e arriva al rifugio Città di Fiume, m.1918, situato in una posizione davvero unica. 

escursioni trekking val di zoldo
rifugio Città di Fiume
escursioni trekking val di zoldo
monte Pelmo
Il rifugio è quasi sempre pieno, quindi vi conviene telefonare in anticipo oppure portarvi il pranzo a sacco e mangiare ammirando le Dolomiti. Il ritorno lo si può effettuare lungo tutto il sentiero 472.
Tempo: 2 ore scarse andata
Dislivello: 200 metri

In alternativa si può partire dal parcheggio situato vicino ad un tornate in direzione Selva di Cadore e prendere il comodo sentiero che conduce più velocemente al rifugio Città di Fiume (cca un'ora di camminata)

RIFUGIO VENEZIA
Punto di partenza per l'escursione al rifugio Venezia è il Passo Staulanza, m. 1766. Il sentiero è sempre il 472 (quello del rifugio Città di Fiume) però va in direzione opposta e fa quasi tutto il giro del Pelmo, arrivando nel versante che dà sul Cadore a m. 1946. Provate le ottime grappe del rifugio! 

escursioni trekking val di zoldo
incontri lungo il sentiero per il rifugio Venezia

escursioni trekking val di zoldo
rifugio Venezia
In alternativa, per farla più corta, si può partire da Zoppè di Cadore e prendere il sentiero 471 che conduce, con viste spettacolari sul Pelmo, al rifugio Venezia.

PASSEGGIATA DA PECOL E CREP DI PECOL
Bel giro che ho avuto modo di effettuare in una domenica di novembre, scoprendo bellissimi colori e panorami mozzafiato tra Civetta e Pelmo, per un'immersione solitaria (penso di essere stato l'unica persona in zona) nella montagna più autentica.
 
escursioni trekking val di zoldo
facile passeggiata da Pecol
escursioni trekking val di zoldo
i colori dell'autunno in Val di Zoldo
Si parte dal centro di Pecol e si seguono le indicazioni per le sorgenti del Maè, passando lungo il percorso vita. Si continua per Baita Civetta e si inizia la salita verso il rifugio Pian del Crep dove c'è l'arrivo della cabinovia. A questo punto inizia la discesa per Pecol passando per la piccola Baita Cristelin.
Tempo: 2 ore
Dislivello: 300 metri

MONTE PUNTA
Questa bellissima escursione permette di scoprire magici panorami sul monte Pelmo in completa solitudina, visto che non ci sono rifugi o malghe lungo il percorso.
val di zoldo tabià
i tabià della Val di Zoldo

La fatica però vale di sicuro la pena. Si parte dalla frazione di Col con i suoi tabià, e si sale ripidamente lungo il sentiero 492 e poi 499 fino a 1952 metri della cima del monte Punta. Da qui si può ammirare una splendido panorama sul Pelmo e sulle Dolomiti Bellunesi con Civetta e Bosconero in prima linea.
 
pelmo
monte Pelmo visto dalla cima del monte Punta

Il rientro lo si effetua seguendo il sentiero 492 che ritorna nell'abitato di Col.
Tempo 5 ore
Dislivello 780 metri
Dopo tutto questo camminare è la volta del ritorno in appartamento. Per la mia vacanza in Val di Zoldo ho scelto la zona di Cibiana di Cadore, un bellissimo paese immerso tra le cime dolomitiche del Sassolungo di Cibiana. Qui non ci sono negozi alla moda o centri benessere , si viene a Cibiana per vivere una montagna tradizionale, per evadere dal tran tran quotidiano e per staccare la spina. Cibiana è conosciuta anche per essere il paese dei murales, infatti, lungo tutte le frazioni del comune, si possono ammirare diversi murales sulle facciate delle case che ritraggono scene di vita locale e storie private.

cibiana di cadore
Cibiana di Cadore
Su queste montagne ho potuto “sperimentare” una nuova forma di ospitalità: l'Ospitalità Diffusa di Cibiana, grazie alla quale si può vivere la vita di un borgo e sentirsi come un suo abitante. Questa filosofia è alla base di un modello di sviluppo del territorio che inserisce le strutture ricettive all’interno del suo centro abitato. Gli edifici degli appartamenti sono generalmente stabili antichi ristrutturati e ammobiliati con tutti i comfort, limpatto sull’ambiente è quindi bassissimo, perché non si costruisce nulla di nuovo.

appartamenti cadore
il mio appartamento a Cibiana

appartamenti cadore

appartamenti cadore

Al mio arrivo ho ritirato le chiavi dell'appartamento presso il ristorante Taulà dei Bos e poi ho preso possesso del mio bilocale in tipico stile alpino, con cucina, salottino, camera da letto e servizi privati, l'ideale per vivere la montagna in maniera indipendente e a pieno contatto con l'ambiente locale.

appartamenti cadore
ambienti tradizionali
Per la spesa si può approfittare del vicino supermercato, oppure si può cenare presso il ristorante Taulà dei Bos, con vista panoramica, e provare la cucina tipica cadorina a base di canederli e casunziei.
 
appartamenti cadore
la terrazza del ristorante taulà dei Bos
Davvero ottimo e il modo migliore per terminare una giornata trekking sulle vette della Val di Zoldo e del Cadore.


Info Utili:
Per prenotazioni, richieste e informazioni per gli appartamenti dell'Ospitalità Diffusa di Cibiana di Cadore contattare:

Ristorante Taula dei Bos
Via Masariè, 51
32040 Cibiana di Cadore
Email: info@tauladeibos.it
Sito web: Taula dei Bos, ristorante tipico in Cadore

ALTRE COSE DA FARE IN VAL DI ZOLDO:

Commenti

Posta un commento

Disclaimer

I contenuti presenti sul blog "Montagna di Viaggi" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2010 - 2015 Montagna di Viaggi by Andrea Pizzato . All rights reserved Partita Iva 04452280276