mercoledì 19 ottobre 2011

Val Visdende, giro delle malghe

Arrivare in Val Visdende è molto semplice: dopo aver passato i paesi di Santo Stefano e San Pietro di Cadore si svolta a sinistra seguendo le indicazioni prima della galleria e si sale attraverso una gola stretta con una serie di tornanti fino ad arrivare all'ingresso della valle, in località Pra Marino, a quota m. 1300 e dove lasciamo l'auto. 
In estate bisogna pagare un pedaggio per l'auto, ma visto il periodo di bassa stagione (fine settembre) e la bassa presenza di escursionisti, tutti i parcheggi sono gratuiti. Il giro delle malghe è un itinerario perfetto per le mountain bike:  lungo quasi 40 chilometri di cui, visto la lunghezza, solo una parte si può percorrere a piedi.

giro delle malghe in val visdende

giro delle malghe in val visdende
giro delle malghe in val visdende

Dal parcheggio si segue il sentiero 170, asfaltato e ripido per la maggior parte del percorso fino alla prima malga,  la  malga Dignas, situata a m 1676. La malga è anche un agriturismo dove vengono preparati piatti tipici montani e mette a disposizione per gli ospiti circa 20 posti letto per poter passare la notte.

giro delle malghe in val visdende
giro delle malghe in val visdende

Dopo una breve sosta per ammirare il panorama riprendiamo il sentiero che sale ancora fino a raggiungere la malga Campobon a quota m. 1941.  Purtroppo la malga è chiusa, bisognava arrivare almeno una settimana prima per poter pranzare in malga o vedere le mucche al pascolo.

giro delle malghe in val visdende
giro delle malghe in val visdende

Pazienza... meno male che ci siamo attrezzati con il pranzo a sacco. Complice la giornata bellissima, tipicamente estiva, anche se siamo a fine settembre, il panorama su tutta la Val Visdende e sul monte Peralba è bellissimo. Qui decidiamo di fermarci per il pranzo e per riposarci un po', oltre che a goderci il panorama.

giro delle malghe in val visdende
giro delle malghe in val visdende

Il sentiero continua pianeggiante e si scorge già all'orizzonte la prossima malga, la malga Cecido a quota m. 2014. Anche se la malga sembra vicina, ci vuole circa un'ora di cammino per raggiungerla. Pure qui troviamo tutto chiuso, c'è solo una fontana d'acqua fresca per riempire boracce e bottiglie.  Ci fermiamo per riposarci un atttimo, le panche della malga inviterebbero ad un riposo prolungato, ma visto le giornate più corte di fine settembre, è bene rimettersi in cammino.

giro delle malghe in val visdende
giro delle malghe in val visdende

L'escursione sarebbe finita qui, l'itinerario iniziale prevedeva che una volta arrivati alla malga Cecido si doveva ritornare per la stesso sentiero dell'andata, ma su consiglio di altri escursionisti che abbiamo incontrato per strada, abbiamo proseguito fino alla malga successiva per poi scendere per un sentiero non segnalato che scende direttamente a valle. La  malga Manzon è situata a m. 1890 sul livello del mare, a nostra sorpresa l'abbiamo trovata aperta ma è privata, si può stare fuori a riposarsi un po' ma non offre vitto o alloggio agli escurionisti. Il panorama è  comunque  bellissimo.

giro delle malghe in val visdende
giro delle malghe in val visdende

Da qui inizia il sentiero, non segnalato ma facile da identificare, per il rientro a valle. La discesa nel bosco è molto ripida, a volte ripidissima, e si arriva a fondo valle in poco più di un'ora. Si attraversa il torrente e  si arriva ad un bivio: destra o sinistra? Non c'è nessuna indicazione... scegliamo per intuito la strada che va a sinistra e per puro caso ci troviamo nel sentiero principale che ci riconduce a Pra' Marino dove abbiamo lasciato la macchina.
giro delle malghe in val visdende

Nel complesso è stata un'escursione molto lunga senza particolari difficoltà tranne che per la discesa ripida che ha messo a buona prova le ginocchia. Non ci sono di certo gli scenari dolomitici ma la Val Visdende offre una natura incontaminata con delle incantevoli vedute tra boschi e prati.

SCHEDA TECNICA
PARTENZA: Val Visdende, località Prà Marino, m. 1300
ARRIVO: Malga Cecido, m.2014
DISLIVELLO: m. 714

Vedi anche tutte le mie escursioni in montagna

1 commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...