domenica 19 giugno 2016

Escursione al lago Ponte di Ghiaccio in Val di Fundres


L’escursione al lago Ponte di Ghiaccio, Eisbruggsee è senza dubbio una delle escursioni più frequentate in estate a Rio di Pusteria Glitschberg, in Alto Adige. Anche se il meteo non promette nulla di buono, soprattutto nel pomeriggio, partiamo lo stesso da Maranza e raggiungiamo in auto il rifugio Gampil Alm.
NB. Di solito non è consentito arrivare in auto al rifugio Gampil Alm. L’itinerario classico prevede di lasciare la propria macchina al parcheggio di Dun e salire a piedi con il sentiero numero 13, circa un’ora di cammino.

ponte di ghiaccio gitschberg
si parte dal rifugio Gampil Alm

Ombrello e k-way sistemati nello zaino e siamo pronti per partire con destinazione lago Ponte di Ghiaccio, Eisbruggsee, circondati da vette che raggiungono i 3000 metri e lasciandoci la Val di Fundres alle nostre spalle. Il sentiero è ben segnalato e sale in leggera pendenza nel bosco, tra antiche malghe e fienili, fino a raggiungere un restringimento della valle, luogo conosciuto come Ponte di Ghiaccio, Eisbrugg.
Ebbene si, non si tratta di un ponte di ghiaccio vero e proprio, ma prende il nome dall’accumulo di neve causato dalle slavine che può rimanere fino a tarda  estate. Chiaro che se ci sono alte temperature la neve si scioglie, però a maggio e giugno è molto probabile trovarlo ancora lì.


ponte di ghiaccio gitschberg
camminando attraverso il Ponte di Ghiaccio

farsi strada sul ghiaccio

ponte di ghiaccio gitschberg
neve che può rimanere fino ad estate inoltrata
Superato con facilità il nostro passaggio sul ghiaccio, continuiamo sul fondovalle superando il torrente Ponte di Ghiaccio (proprio una fantasia con i nomi) ed entriamo in una zona paludosa dove il torrente scorre tortuoso.

ponte di ghiaccio val di fundres

Da qui il nostro sentiero numero 13 sale più ripidamente a zig zag prendendo quota e raggiungendo un gruppo di malghe che purtroppo troviamo chiuse. Malghe che durante la stagione estiva sono aperte e dove si possono degustare i prodotti tipici locali come latte, burro etc etc.. peccato :(  Sarà per la prossima volta!


ponte di ghiaccio val di fundres
le malghe prima del lago
Una piccola sosta per osservare le vette maestose e, grazie all’utilizzo del binocolo, riusciamo a vedere in cima anche degli stambecchi! Una meraviglia!!
Continuiamo fedeli sul nostro sentiero lungo un territorio morenico ricoperto da prati e piccoli pianori raggiungendo l’ultima morena, barriera naturale, in un’ampia valle, dove troviamo, a m. 2351, il lago Ponte di Ghiaccio Eisbruggsee.
 
ponte di ghiaccio val di fundres

ponte di ghiaccio val di fundres

In questo periodo dell’anno questo nome ci sta tutto. Siamo a giugno e troviamo il lago ghiacciato con ancora tanta neve. Un vero spettacolo! Sui vicini pendii marmotte corrono indisturbate come se non avessero visto una sola persona da molto tempo. Più in alto, un’aquila, ci ricorda che è lei la regina di queste montagne, e che noi qui siamo solo ospiti, ospiti che devono solo rispettare questo mondo fatto di ghiacci e acque.

ponte di ghiaccio val di fundres
arrivati al lago!!

ponte di ghiaccio val di fundres
direzione?
Oltre agli animali anche il cielo ci fa notare che l’uomo è davvero piccolo nei confronti con la natura: tuoni e fulmini si fanno sentire minacciosi all’orizzonte. Meglio scendere a valle per non camminare sotto la grandine o il temporale.  Facciamo a tempo per fare una piccola merenda all'aperto nelle maghe che abbiamo passato prima: speck, formaggio di malga e sciroppo al sambuco :) Che bontà!!


ponte di ghiaccio val di fundres
formaggio di malga, speck e sciroppo di sambuco

Anche qui con il binocolo osserviamo stambecchi e aquile che dominano le vette della Val di Fundres. Salutiamo questo mondo di neve e boschi e ritorniamo al rifugio Gampil Alm. Non essendo ancora sazi ci facciamo consigliare una specialità locale. Oltre ai soliti canederli e spaetzle, qui in Alto Adige sono molto richiesti i Erdaepfelplattlan mit Kraut, frittelle di patate con crauti, soprattutto nei rifugi di alta montagna. Davvero ottimi.

ponte di ghiaccio val di fundres
interno del rifugio Gampil Alm

ponte di ghiaccio val di fundres
Erdaepfelplattlan mit Kraut
Ritornati a Maranza rimane un po’ di tempo per riposarsi in hotel e poi usciamo per cena nei pressi di Vandoies. Qui abbiamo scoperto due locali che meritano di essere menzionati. Il primo è un caseificio dove viene trasformato il latte dei pascoli che si trovano in alta quota in formaggi freschi, molli e stagionati e dove si può scoprire come nasce un formaggio unico.  Da Capriz,  Pustertalerstrasse 1B -Vandoies, si può visitare infatti un museo interattivo e farsi deliziare nel piccolo bistrot con una degustazione di formaggi accompagnati da vini dell’Alto Adige e molte altre prelibatezze.

capriz formaggio vandoies
scoprire il mondo del formaggio nel caseificio museo Capriz
Il secondo, invece, è un ristorante con solo cinque tavoli. Ebbene si, nel piccolo ristorante La Passion, via San Nikolaus 5 - Vandoies, un ambiente intimo e in tipico stile di montagna, assaporiamo una cucina ambiziosa e aromatica, ricca di gusto in un ambiente accogliente e familiare.

ristorante la passion vandoies
solo cinque tavoli, grande paradiso del gusto

NB. Lascio a malincuore Vandoies Glitschberg con le sue valli e vette innevate e ritorno a Mestre in treno. Nei bagni della stazione incontro un topo.... Dalle aquile, stambecchi e marmotte passo al roditore della stazione dei treni....Triste segno che sono tornato alla realtà cittadina :(

SCHEDA TECNICA:
Partenza: rifugio Gampil Alm, m 2053
oppure parcheggio Dun m. 1525
Arrivo: lago Ponte di Ghiaccio,  m. 2351
Dislivelllo: 300 metri
Tempo: 1H50 solo andata  ( da Dun aggiungere 1H20)

ALTRE COSE DA FARE IN ALTO ADIGE:

47 commenti:

  1. Molto bello e con tutti quei cibi succulenti, vale la penna andarci. Buona domenica !

    RispondiElimina
  2. Ti dico solo che mi hai fatto venire una fame.
    Me lo segno e ci vado.
    Un bacione Andrea
    Maggie D.
    Fashion Blog Maggie Dallospedale fashion diary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehe grazie :) dopo una camminata ci vuole :)

      Elimina
  3. Bellezza per gli occhi ma goduria anche per il palato

    RispondiElimina
  4. non conoscevo questa zona dell'alto adige, grazie per le dritte! paolo

    RispondiElimina
  5. Che bello, meraviglioso questo posto!
    Baci
    Martina
    http://www.pinkbubbles.it
    NUOVO POST

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia!!! *_*
    Baci,
    Marina
    http://www.maridress.it

    RispondiElimina
  7. wow, che spettacolo! E quante cose buone!!!
    Passa a trovarmi VeryFP

    RispondiElimina
  8. n. 13? .. mmmm non sono superstiziosi da quelle parti :-) mamma mia Andrea... che posti meravigliosi!!!! e che pranzetto corroborante coi fiocchi! beh ci credo dopo una scarpinata del genere occorre assolutamente rifocillarsi per bene! (io dopo due metri - due sarei già per terra stramazzata..... )

    RispondiElimina
  9. resto sempre affascinata dalle tue foto!
    Lifen

    RispondiElimina
  10. Absolutely wonderful. Thanks for sharing!

    ** Join Love, Beauty Bloggers on facebook. A place for beauty and fashion bloggers from all over the world to promote their latest posts!


    BEAUTYEDITER.COM
    INSTAGRAM @BEAUTYEDITER

    RispondiElimina
  11. che bei paesaggi! sono luoghi che io adoro!

    RispondiElimina
  12. Uuuuuh.. la neve :D

    Bel posto.. e ottimi piatti :D

    The Lunch Girls

    RispondiElimina
  13. Cavoli, un caseificio-gioielleria! Ma quanto è più bella la montagna di tutto il resto? :-)

    RispondiElimina
  14. Ormai ho capito Andrea che tutte le volte mi fai vedere uno scorcio meraviglioso Alto Atesino e io impazzisco di malinconia...
    E i piatti che meraviglia che appetito...che gran piacere..
    Ma tornerò!!!
    Abbraccione!

    RispondiElimina
  15. Una grande avventura camminare sul ghiaccio, le immagini sono piatti belli, deliziosi e confortevoli!

    Una grande notte abbracci!

    RispondiElimina
  16. Bellissima escursione e questo post mi ha fatto venire molta fame!!

    http://hungrycaramella.blogspot.it/

    RispondiElimina
  17. Ciao Andrea come sempre unisci posti meravigliosi a cibi interessantissimi. Complimenti davvero, un abbraccio

    RispondiElimina
  18. What an incredible excursion, it must have been great fun

    RispondiElimina
  19. Che bella escursione e che effetto vedere neve e ghiaccio a giugno.
    Certo che il topo nei bagni.... aiuto!
    Baci

    www.angelswearheels.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si terribile :( era la prima volta che mi capitava :(

      Elimina
  20. I wish I was there... and avoid the hot of the city!

    https://beautyfollower.blogspot.gr

    RispondiElimina
  21. un'altra bellissima chicca da segnare in WL!!
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
  22. Che meraviglia, grazie Andrea!!!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...