La Grotta Azzurra di Mel, un angolo segreto alle porte di Belluno

La Grotta Azzura a Mel, in provincia di Beluno, è stata di sicuro l'attrazione più discussa della scorsa estate in Veneto. Complice un post andato virale su Facebook, questo luogo, nascosto nei boschi della Valbelluna, tra il castello di Zumelle e l'abitato di Villa di Villa, è stato preso completamente d'assalto da turisti e curiosi, provocando il collasso, in alcuni giorni, della viabilità locale.
Ho aspettato un po' prima di recarmi in visita alla Grotta Azzurra. Ho lasciato passare i mesi estivi con la calca di curiosi, aspettando l'arrivo di novembre, quando le giornate, più corte e fredde, invogliano di più ad andare per centri commerciali che a camminare per boschi.

grotta azzurra mel
le mile sfumature della Grotta Azzurra
Arrivare alla Grotta Azzurra di Mel è già un'avventura. Dico avventura perchè non ci sono cartelli e quindi bisogna partire già preparati, anche se il tragitto dura solo venti minuti. Certo, chi è stato quest'estate, con tutta la marea di gente, gli sarà stato facile capire il sentiero, ma a novembre, con poche persone in giro, è tutta un'altra storia.
Punto iniziale della nostra escursione è il castello di Zumelle. La grotta dista solo una mezz'ora/venti minuti a piedi, la cosa più importante è intuire da dove partire. Così, abbiamo chiesto informazioni alle persone vestite da giullari e mangiafuoco, (ebbene si, al castello fanno rievocazioni medievali), che ci hanno fatto un sorriso un po' strano, della serie anche voi volete andare lì, non se ne può più:((
Alla fine, nonostante ci abbiano sconsigliato di andare per il nostro abbigliamento e calzature (non penso di essere uno sprovveduto quando vado in montagna, ma capirete poi in seguito) ci hanno descritto il percorso da seguire.
Dall'alto del castello riscendiamo verso il parcheggio e raggiungiamo le macchine da guerra medievali. Da qui scende un sentiero, ovviamente senza indicazioni, che raggiunge dopo dieci minuti la strada asfaltata e il ponte che attraversa il torrente Rui.

come arrivare alla grotta azzurra di mel
partenza dal castello di Zumelle
Vicino al ponte si vede una sbarra con la scritta proprietà privata, la passiamo (il giullare si era raccomandato di comportarci bene, non so perchè) e iniziamo a costeggiare, sulla nostra destra, il torrente.

grotta azzurra
si passa per un'area privata
Passiamo una zona con un grill e, poco dopo , scendiamo lungo il corso del torrente e lo seguiamo passando tra massi e ciottoli. Quando ci hanno detto che non avevamo le scarpe adatte, significava che in certi momenti bisogna passare da una sponda all'altra del torrente, approfittando della vicinanza di alcuni massi. Questo, ovviamente, è in base alla portata del corso d'acqua. Nei periodi di siccità non ci sono questi problemi.
Risultato: io sono stato il primo a mettere il piede, anzi i piedi, in ammollo :)) L'acqua fresca del torrente di novembre, anche se solo di pochi centimetri, non è una cosa che si vuole provare, ma anche questo fa parte dell'avventura. Comunque, anche le scarpe super professional water proof non sarebbero servite, sarebbe stato meglio avere gli stivali dell'acqua alta di Venezia.

grotta azzurra mel
il punto in cui non si può più proseguire lungo il torrente
Il torrente fa poi un'ansa a destra e proseguiamo fino ad arrivare ad uno sbarramento naturale con pareti di roccia e una piccola cascatella. Da qui non si può più proseguire lungo il corso d'acqua.

grotta azzurra mel

Sulla sinistra vediamo un sentiero che sale nel bosco, lo prendiamo e ritorniamo poco dopo sul corso del torrente. Ora siamo in un ambiente di roccia dominati da pareti altissime. Pure qui passiamo da un masso all'altro e, dopo circa 30 minuti di cammino, e vari contatti con l'acqua novembrina, arriviamo alla Grotta Azzurra.

grotta azzurra mel
si prosegue da una sponda all'altra
In estate la luce del sole si riflette direttamente sulle acque tumultuose creando un gioco di colori e sfumature stupendi (almeno dalle foto che avevo visto). Anche oggi, comunque, l'atmosfera è davvero suggestiva, soprattutto perchè siamo solo noi e il silenzio della montagna, una montagna incontaminata che gli abitanti della zona hanno voluto preservare da occhi curiosi fino alla scorsa estate. Un bene? Un male? Chi lo sa. Sta, come sempre, alle autorità locali a rendere agibile la zona nel rispetto dell'ambiente senza recare danni.

grotta azzurra mel
ammirando la Grotta Azzurra
grotta azzurra mel
acqua pura e cristallina

grotta azzurra mel

Con l'acqua caduta i giorni scorsi la portata del torrente è notevole, facciamo il giro della grotta , in posizione quasi da contorsionista, per ammirare la parte posteriore con una piccola cascata e una cavità da dove esce il torrente di nuovo all'aperto.

grotta azzurra mel
una grotta formata dalla forza delle acque


grotta azzurra mel
un angolo segreto alle porte di Belluno
Tempo per il pranzo a sacco e ritorniamo con calma al castello. Sulla strada del ritorno troviamo un piccolo cantiere all'altezza del ponte e della sbarra della proprietà privata che vi parlavo prima. Era il proprietario che voleva sistemare dei paletti per prevenire l'arrivo selvaggio di macchine e curiosi. Non so cosa faranno. Spero che non bloccheranno l'accesso, ma soprattutto che il comune o le autorità locali possano creare un sentiero o passaggio in modo da visitare la Grotta Azzurra in totale sicurezza e non saltando da un sasso all'altro (che risate però che ci siamo fatti).
Arriviamo al parcheggio con i piedi completamente bagnati ( per fortuna in macchina ho sempre un cambio), e salutiamo il castello di Zumelle per dirigersi alla birreria Pedavena :)) Ebbene si , dopo un'umida camminata, seppur breve, qualcosa di caldo ci vuole :)

grotta azzurra mel
strudel presso la birreria Pedavena
E quindi vai con lo strudel di mele e un'ottima birra del Centenario per finire alla grande questa giornata :))

NB. Se qualcuno di voi ha visitato la Grotta Azzurra nell'ultimo periodo e ha notato delle novità/cambiamenti riguardo a questo post, vi  sarei grato di comunicarmelo, anche lasciando un semplice commento alla fine del post. Grazie 1000 :)


ALTRE COSE DA FARE IN PROVINCIA DI BELLUNO:

Commenti

  1. che storia! Peccato che un posto così bello sia così poco accessibile, speriamo sistemino il tutto come hai detto anche tu :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh già , in altre province ci sarebbero cartelli e ponti sospesi, speriamo che facciano qualcosa

      Elimina
  2. l'avevo già sentita nominare, ma non ho mai avuto l'occasione di andarci! bellissime foto

    RispondiElimina
  3. The colour of the water at blue cave is amazing!

    https://dinamighty.com/

    RispondiElimina
  4. Ciao, sembra un posto fantastico, ma secondo te quel'è la stagione migliore per visitarlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh l'estate di sicuro, il problema cmq è che con tanta gente il posto perde d'atmosfera, al contario dell'inverno dove regna il silenzio

      Elimina
  5. Mamma mai che favola, una cosa veramente magica che come tante altre volte non sapevo esistesse.
    la farei anche a piedi nudi per vedere tanta bellezza.
    Uhmmm ....esagero io poi con il mio virus, chissà non sia un'acqua magica che guarisca tutto.
    Semplicemente sensazionale.
    E poi quel birrone finale e lo strudel di mele ....io per dovere sempre chiusa o quasi in casa, ho fatto quest'anno la mia vacanza vedendo le tue foto e le tue descrizioni.
    Divina!!!!
    Bacione!

    RispondiElimina

  6. Ciao Andrea!
    Grotta meravigliosa, grande cavalcata, foto perfette!

    Buon fine settimana

    RispondiElimina

Posta un commento

Disclaimer

I contenuti presenti sul blog "Montagna di Viaggi" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2010 - 2015 Montagna di Viaggi by Andrea Pizzato . All rights reserved P.I. 04452280276