L'itinerario dei bunker sul Montello - Grande Guerra

L'itinerario dei bunker sul Montello, in provincia di Treviso - Veneto è una bella passeggiata/escursione che ci conduce alla scoperta delle postazioni della Grande Guerra a contatto con il fiume Piave.

Punto di partenza è la piazza di Santa Croce del Montello. Di fianco alla chiesa  si prende via Luigi Lama che ci conduce, in pochi minuti, al fiume Piave, nella zona chiamata La Scarpata.

La strada diventa sterrata e entra nel bosco. L'associazione che ha curato il lavoro di ripristino dei bunker del Montello ha posizionato dei cartelli di carta sugli alberi in modo da seguire un percorso di visita. Purtroppo non c'è nessun cartello che spiega la storia, i personaggi e quello che è successo in questo posto. Immagino che questo abbia un costo e che necessiti del benestare dell'amministrazione comunale (ho già detto tutto).

Con il post di oggi spero almeno io di spiegarvi come su svolge l'itinerario dei bunker, per la storia, invece, vi consiglio di documentarvi su qualche libro sul Montello e la Grande Guerra.

Alla prima deviazione tenete la destra (nessuna indicazione) e raggiungete il primo bunker, una postazione che fungeva da vedetta e che si può entrare anche all'interno.

 

bunker montello

bunker montello

Poi ritornate nei vostri passi e seguite ora la segnaletica di carta.

Ci sono tanti bunker da vedere. Il secondo, ad esempio, è una postazione mitragliatrice situata all'interno di uno sperone di roccia chiamata Busa de Banes.

 

bunker montello

 

Si continua molto spesso costeggiando le acque del Piave (in caso di piena o di forte portata il sentiero viene sommerso, fate attenzione) e si raggiungono altre postazioni, bella quella della Croda dei Zateri, al cui interno fu scavata una postazione di mitragliatrice. 

 

bunker montello

bunker montello


Durante il dominio della Serenissima questo masso indicava agli zatterieri che trasportavano il legname dai boschi bellunesi, l'arrivo al porto di Falzé, ubicato proprio di fronte sulla sponda opposta del fiume.

Sempre costeggiando il fiume, l'itinerario dei bunker del Montello prosegue immerso tra la vegetazione. 

 

bunker montello


L'ultimo bunker da visitare è quello del Tavaron Grande, un po' nascosto in alto dalla vegetazione. Purtroppo in questo ultimo tratto i fogli con le indicazioni sono spariti e quindi bisogna controllare bene se ci sono sentieri che si diramano da quello principale.

Ad esempio, appena passato questo ultimo bunker, iniziano delle scalette che conducono alla grotta del Tavaron Grande, la più bella e suggestiva del Montello. Le scalette iniziano un po' più in alto del sentiero e bisogna cercarle bene con l'occhio. Davvero un peccato.

 

bunker montello

bunker montello

bunker montello

 

La grotta comunque è davvero suggestiva. All'interno c'è una sorgente d'acqua e la luce che penetra dall'esterno rende l'ambiente davvero magico!

 

bunker montello

 

Calcolate un'ora scarsa per arrivare fin qui dal parcheggio (quindi 2 ore totali!)

Io poi ho continuato il mio pomeriggio nel parco fluviale del Piave a Bigolino, distante circa 20 minuti i macchina. Ma di questo ve ne parlerò in un prossimo post!

Vedi anche: Cosa vedere sul Montello


Vedi anche la sezione dedicata alle escursioni TREKKING e alla GRANDE GUERRA

0 commenti:

Posta un commento