Il Sentiero Rilke partendo dal castello di Duino

Il castello di Duino e il Sentiero Rilke sono alcune delle cose più importanti da vedere assolutamente sul Carso Triestino nei pressi di Monfalcone.

Si tratta di un'incantevole località circondata da un territorio  con coste segnate dal tipico paesaggio carsico fatto di alte scogliere, ma anche di spiagge, e all'interno segnato da foibe, grotte e doline.

Le cose da vedere a Duino sono essenzialmente 2: il castello e il Sentiero Rilke.


sentiero rilke duino castello cosa vedere


CASTELLO DI DUINO

Inizio la mia visita con il Castello “Nuovo”, risalente al 1363, edificato due secoli dopo il più antico maniero di cui poco lontano si vedono i ruderi di un torrione, si erge a picco sul mare regalando una vista pazzesca sul Golfo di Trieste e, in lontananza, sulle montagne del Friuli

 

Leggenda

Alla grande roccia bianca che si nota in mare è stato dato il nome di “Dama Bianca” a ricordo della castellana che secondo la leggenda sarebbe stata gettata in acqua dal marito geloso. 

Essa ritornerebbe all'interno del castello di Duino ogni notte a vegliare sua figlia, nascondendosi poi nella roccia all'alba.

 

sentiero rilke duino castello cosa vedere

 

Il castello è visitabile. Vi consiglio di controllare in anticipo gli orari di apertura e visite guidate in modo da non arrivare all'ingresso e trovare chiuso (come è capitato a me).


Tra gli ospiti illustri troviamo il duca Massimiliano e l'arciduca Francesco Ferdinando prima della sua partenza per Sarajevo, dove trovò la morte nell'attentato che sconvolse gli equilibri europei del Novecento, dando così inizio alla prima guerra mondiale.

Vedi anche la sezione del blog dedicata alla Grande Guerra


Una menzione speciale tuttavia la merita il poeta Rainer Maria Rilke, che vi incontrò nel 1910 la principessa Maria e durante l'ospitalità ricevuta compose le Elegie, dette appunto “duinesi”, che a lei dedicò.


SENTIERO RILKE

A ricordo della sua presenza a Duino, porta il nome di Rilke il sentiero lungo 2 km che corre alto sul mare in direzione Sistiana.


Si può partire sia da Duino che da Sistiana, sta a voi la scelta. 

Io l'ho percorso partendo da Duino dopo aver lasciato la macchina nel parcheggio nei pressi del castello (nel navigatore cercate “parcheggio Sentiero Rilke”).


Da qui ho proseguito a piedi in direzione castello e ho preso la prima via a sinistra che conduce alla partenza del Sentiero Rilke (nella mappa che vi lascio a fine post trovate tutto).

 

sentiero rilke duino castello cosa vedere

sentiero rilke duino castello cosa vedere

sentiero rilke duino castello cosa vedere

Dopo il primo balcone panoramico il sentiero continua in direzione Sistiana. Fate attenzione,  subito all'inizio c'è questo bivio non segnalato:

 

sentiero rilke duino castello cosa vedere

 

se andate a sinistra scenderete al parcheggio, come è successo a me (non sono stato l'unico comunque 😅).


Andate dritti e continuate sul bordo delle falesie, dirupi spaventosi interrotti da pinnacoli di roccia e profondi canaloni, su cui cresce una flora unica, che mescola la macchia mediterranea alle specie botaniche dell'Illiria. 

Tutta la zona è dichiarata per questo riserva naturale.

 

sentiero rilke duino castello cosa vedere

Il sentiero è sempre ben tracciato, non prevede difficoltà e regala diversi punti panoramici dove fermarsi e ammirare il panorama!

 

sentiero rilke duino castello cosa vedere

 

Anche se questa escursione sul Sentiero Rilke è semplice e adatta a tutti, consiglio di indossare scarpe comode (da ginnastica vanno bene) perché il fondo è con sassi, radici e tratti anche di roccia.

 

Leggete anche i miei post dedicati all'abbigliamento estate in montagna e come vestirsi in montagna in autunno.


sentiero rilke duino castello cosa vedere


Giunti in zona Sistiana, la vista si apre sulla splendida baia, si supera poi il Rifugio Bar Rilke con tavolini all'aperto (non mi sono fermato perchè c'era tantissima gente), e arriva, in discesa a Sistiana.

Qui vi potete riposare in uno dei tanti bar sul molo oppure continuare la passeggiata sul lungomare dove c'è il porto.


Il ritorno a Duino lo si fa sempre lungo il Sentiero Rilke.

Il sentiero è anche un punto di osservazione eccezionale per ammirare il tramonto. La visuale verso ovest sul golfo di Trieste è semplicemente unica.

Di sicuro un motivo in più per tornarci.

Calcolate circa 2 ore per fare la camminata A/R e 150 metri di dislivello


DINTORNI DI DUINO

E cosa si può fare nei dintorni? La zona offre tantissimo ed è una delle mie preferite all'interno della mia “Heimat” perchè offre un insieme affascinante di tradizioni, ambienti e storia: a volte mi sento in Austria, pochi minuti dopo nei Balcani e, all'improvviso, di nuovo in Italia. Solo qui c'è questo mix unico!


Potete visitare Trieste, scoprire il Carso Triestino, fare una sosta alle vicine sorgenti del Timavo, oppure, raggiungere Monfalcone e camminare all'interno del Parco Tematico della Grande Guerra, un museo all'aperto dove si cammina tra trincee e caverne dei diversi fronti della guerra (qui sotto qualche foto).

 

monfalcone

 

VEDI ANCHE

La sezione del blog dedicata al FRIULI VENEZIA GIULIA e al TREKKING



0 commenti:

Posta un commento