Valle dei Mocheni, una valle bavarese a pochi km da Trento

Scoprire una valle bavarese a pochi chilometri da Trento. Ebbene si, è proprio quello che può succedere se capita di vedere la Valle dei Mocheni, una valle posizionata tra la Valsugana e Baselga diPinè.
Porta d'entrata, Pergine Valsugana. Quì la strada prende pendenza e perde traffico. Lungo la strada per Palù del Fersina si incontrano di continuo cartelli stradali che indicano località dai nomi improbabili (e non siamo in Alto Adige!): Fockn, Arede,Jackaler, Gaiger, Kourn, Joppern, Mèsser, Plètzn, Raichen, Markl, Kisereck. La distanza tra un luogo e l'altro è minima, o a volte inesistente.
É chiaro che non si tratta di paesi. Sono masi isolati o gruppetti di case, alcuni dei quali abbandonati.

cosa vedere in valle dei mocheni


UNA VALLE BAVARESE A POCHI KM DA TRENTO
Trento dista solo 20 chilometri, ma l'impressione è di essere molto lontani, persi in uno spazio selvatico e astratto. Ma questa valle rimane ancora un mondo a parte, escluso dal turismo dei grandi numeri e anche, parzialmente, dalla modernità: i negozi si contano sulle dita di una mano, le strutture ricettive sono poche, tutte a conduzione familiare e per lo più ben mimetizzate tra boschi e piccoli pianori. Come in passato, la vita scorre intorno agli hoff, i masi che un tempo erano perno dell'economia di sussistenza della valle e cuore dei legami familiari.

cosa vedere in valle dei mocheni

cosa vedere in valle dei mocheni

cosa vedere in valle dei mocheni

UNA POPOLAZIONE GERMANICA
La Val dei Mòcheni è un'isola linguistica germanofona, ecco il motivo dei nomi strani. Nel XII secolo i principi vescovi favorirono l'immigrazione di popolazioni della Baviera e del Tirolo in questa valle raccolta attorno al torrente Fersina. Perchè gli italiani preferivano vivere nei paesi a valle, e salivano quassù solo per l'alpeggio, o per sfruttare i boschi: i tedeschi invece erano abituati a vivere in alto tutto l'anno, in masi (più o meno) isolati e autosufficienti. I signori trentini furono ben felici di affittare ai Mòcheni (da machen “fare”) questi pascoli ripidi e selvaggi, perchè li coltivassero a cereali. Durante l'inverno gli uomini si spostavano nei territori dell'impero asburgico (poi Alto Adige) a vendere immagini su vetro e cincaglieria varia:bottoni, ferramenta, filo da cucire. Con i Krumer emigrati, la gestione del maso diventava cosa da donne.

cosa vedere in valle dei mocheni

cosa vedere in valle dei mocheni

cosa vedere in valle dei mocheni

LE MINIERE
Attorno al XV secolo la Val dei Mòcheni è oggetto di una seconda immigrazione tedesca, costituita da Knappen boemi e della valle dell'Inn chiamati a lavorare nelle miniere di rame, argento, piombo e ferro. A Palù, 150 abitanti a 1360 metri di altitudine, merita una visita la miniera di Gruab va Hardimbl (aperta da giugno a ottobre) una delle più importanti della valle. E' in alto, a 1700 mt,e permette un tuffo nell'epoca dei knòppn, i minatori locali. In paese, invece, si possono seguire le tracce dello scrittore Robert Musil, che passò qui i mesi estivi del 1915 come tenente dell'esercito austroungarico.

cosa vedere in valle dei mocheni

cosa vedere in valle dei mocheni

COSA VEDERE
Cose da vedere in Valle dei Mocheni, lo avrete capito, ce ne sono molte. Io vi consiglio di iniziare da:

ISTITUTO CULTURALE MOCHENO, a Palù del Fersina con una mostra permanente dedicata alla lingua e cultura mochena, il modo migliore per avere una giusta infarinatura del territorio.
Dal centro paese merita effettuare l'escursione, a piedi o in macchina, alla miniera GRUAB VA HARDIMBL, utilizzata fin dal 1500 e che permette di vedere la mole di lavoro effettuata nel corso dei secoli dall'uomo e le varie tecniche utilizzate.

cosa vedere in valle dei mocheni

Di nuovo in centro a Palù continuiamo in macchina verso il FILZERHOF, il maso, un complesso abitativo di grande interesse etnografico fortemente rappresentativo del contesto agro-silvo pastorale. Purtroppo non è aperto tutto l'anno. La visita guidata comprende l'interno della struttura, le stanze allestite con oggetti e materiali originali, Il fienile e la stalla.


cosa vedere in valle dei mocheni

cosa vedere in valle dei mocheni

Poco distante troviamo la segheria, SOG, un segheria alla veneziana che ha soddisfatto il fabbisogno di legname delle famiglie che vivevano nella zona circostante e il suo utilizzo si è protratto fino agli anni Settanta.
Ultima tappa il MIL, il mulino, che permette di conoscere l'intero ciclo di produzione e lavorazione dei cereali nei campi adiacenti, l'utilizzo dell'energia dell'acqua e i meccanismi di utilizzo delle macine.
Queste sono le cose principali che vi consiglio di vedere in Valle dei Mocheni, La valle offre poi altre tantissime alternative tra trekking (lago di Erdemolo) ed escursioni tematiche, ragione per cui il mio è solo un arrivederci.
DOVE DORMIRE:
La mia scelta è ricaduta su Al Posta Hotel 1899 (info: https://www.postahotel1899.it/), poco distante dalla Valle dei Mocheni in direzione Baselga di Pinè. 

cosa vedere in valle dei mocheni

Un hotel che offre un ottimo centro benessere con piscina interna e idromassaggi, camere in legno e tradizionali e un ottimo ristorante ( e se dico ottimo è davvero ottimo) che offre le migliori specialità trentine in sale dal fascino suggestivo. La posizione poi è perfetta perchè permette di raggiungere in poco tempo la Val di Fiemme, Val di Fassa, Trento e Valsugana. 

cosa vedere in valle dei mocheni

cosa vedere in valle dei mocheni

cosa vedere in valle dei mocheni
 
QUI potete leggere la mia esperienza e se per caso siete alla ricerca di una camera in Trentino chiedetemi pure :)

ALTRE COSE DA FARE NEI DINTORNI:

VEDI ANCHE:
La mia sezione sul blog dedicata all'inverno Oltre Lo Sci
La sezione sul blog dedicata alle esperienze ed offerte per i lettori deli blog
Gli hotels targati Montagna di Viaggi



1 commento: