Escursione al Pizzo di Levico o Cima Vezzena da Passo Vezzena

L'escursione al Pizzo di Levico o Cima Vezzena è una delle escursioni più frequentate e panoramiche di tutto il Trentino. Frequentata perchè è abbastanza semplice e corta, mentre, panoramica, perchè la vista che si gode dalla cima è davvero impressionante.
Potevo io, che sui social ho l'account pizzo76, non visitare il Pizzo di Levico? Certo che no! Allora vediamo come si è svolta questa giornata sulle verdi montagne del Trentino.

pizzo levico cima vezzena
vista sui laghi di Levico e Caldonazzo dal Pizzo di Levico

Durante il mio soggiorno sull'Alpe Cimbra alloggio presso l'hotel Vezzena, un ottimo tre stelle situato sul passo omonimo in posizione tranquilla e immersa nel verde.


arrivo in hotel

Il sentiero per il Pizzo di Levico parte proprio da qui. Decido di effettuare quindi l'escursione il giorno del mio arrivo, nel primo pomeriggio, così ho tutto il mondo di fare la camminata con calma.
Dall'hotel Vezzena seguo la piccola strada asfaltata che costeggia il ristorante Al Verle e da qui continuo lungo la strada fino a raggiungere il Forte Verle, uno dei tanti forti presenti sull'Alpe Cimbra della Grande Guerra. Il forte Belvedere di sicuro è il più famoso, ma ce ne sono molti altri che meritano di essere visti in zona (presto un post dedicato al tour dei forti).

pizzo levico cima vezzena
si parte dall'Hotel Vezzena

pizzo levico cima vezzena
in salita
pizzo levico cima vezzena
sosta al forte Verle
Una piccola sosta foto e, poco più avanti, trovo il primo cartello che indica Cima Vezzena: sentiero 205! Da questo punto in poi è tutta salita, prima su largo sentiero all'interno del bosco, poi, tra pini mughi con una forte esposizione al sole (portatevi una crema solare).

cima vezzena


Il panorama tanto atteso è sempre nascosto dalla montagna fino a quando, dopo circa un'ora e trenta di cammino dall'Hotel Vezzena, si vede il Pizzo di Levico o Cima Vezzena, a metri 1900 d'altezza, dove è presente, anche qui, un forte della Grande Guerra chiamato Forte Cima Vezzena. Per la sua posizione strategica era chiamato l'Occhio degli Altipiani, infatti, fungeva come osservatorio d'artiglieria e come tale svolgeva una funzione fondamentale per l'intera linea del fronte. Nonostante i furiosi bombardamenti, riuscì sempre a resistere; in nulla si risolsero gli attacchi ripetuti degli alpini nel maggio e agosto del 1915.

pizzo levico cima vezzena
il forte Vezzena

pizzo levico cima vezzena

L'attenzione però va tutta al panorama che si gode sui laghi di Levico e di Caldonazzo. Che spettacolo! Alle mie spalle, invece, si può ammirare gran parte dell'Alpe Cimbra e dell'Altopiano di Asiago con le vicine Cima Portule e Cima Mandriolo.

pizzo levico cima vezzena
panorama dalla cima

pizzo levico cima vezzena
piattaforma panoramica

pizzo levico cima vezzena
verso Asiago
Ovviamente foto a manetta e un po' di tempo per ammirare questo spettacolo della natura. Quando si dice la fatica viene ripagata!
Per il ritorno seguo lo stesso sentiero dell'andata. Ci sarebbe anche una strada militare che collega il passo Vezzena, ma preferisco il sentiero stretto e silenzioso nel bosco.
Di nuovo all'hotel Vezzena, prendo una buona Radler nei tavolini all'aperto dell'hotel per festeggiare la riuscita di questa bella escursione sul Pizzo di Levico, e poi, più tardi, mi lascio viziare dal menu delle mezza pensione con le specialità del Trentino. 

pizzo levico cima vezzena
ritorno all'Hotel Vezzena

pizzo levico cima vezzena
ristorante
pizzo levico cima vezzena
una ricarica di energia
Il modo migliore per recuperare le forze e ricominciare il giorno seguente con altre escursioni nel verde.

SCHEDA TECNICA:
Partenza: Passo Vezzena metri 1.400
Arrivo: Pizzo di Levico Cima Vezzena metri 1.900
Dislivello 500 metri
1 ora trenta minuti solo andata

ALTRE COSE DA FARE SULL'ALPE CIMBRA:

0 commenti:

Posta un commento