Malga Federa e Croda da Lago con le ciaspole: ecco come arrivare

Tra le tante escursioni con le ciaspole da fare a Cortina, vi consiglio quella che conduce a Malga Federa e poi alla Croda da Lago, seguendo il percorso delle Gores de Federa. 

 

I dettagli di questa ciaspolata sono 2H25 a tratta e 850 metri di dislivello.


Punto di partenza di questa camminata sulla neve è il parcheggio presso il lago Pianozes (mt 1190), uno dei tanti laghi della conca ampezzana,  raggiungibile dal centro di Cortina D'Ampezzo in pochi minuti d'auto. La strada di solito viene pulita in inverno.


Prima di iniziare la descrizione vorrei ricordarvi che una ciaspolata sulla neve deve essere sempre organizzata con cura: contatatte l'ufficio del turismo per sapere se il sentiero è battuto, sentite le guide per i vari pericoli valanghe e dotazioni ARTVA; se nevica tanto, fate attenzione al traffico del  rientro (esperienza insegna). 

 

Leggete anche i miei consigli su come vestirsi per camminare con le ciaspole e cosa fare in montagna se non si sasciare.


Una volta parcheggiata la macchina, mi rendo subito conto che oggi le ciaspole non servono perchè il sentiero è tutto battuto.

 

croda da lago malga federa neve ciaspole

 

Per arrivare a Malga Federa, infatti, ci sono due opzioni: il sentiero battuto dalle motoslitte che si snoda in salita costante nel bosco, oppure, lungo il sentiero Gores de Federa, un nuovo tracciato che supera il corso del torrente tra cascatelle e piccoli canyon.

 

Mentre la prima opzione è un sentiero ampio (in estate strada asfaltata), il secondo è più ripido stretto e ripido, ma niente di così impegnativo. L'importante è che ci sia una traccia da seguire :)



SI PARTE DAL LAGO PIANOZES

Inizio subito a seguire il sentiero nel bosco e poi arrivo a questa segnaletica...

 



..in estate invitano i pedoni ad andare a sinistra prendendo il tracciato Gores de Federa; in questo modo respirano meno smog. In inverno, invece, sono possibili tutte e due le opzioni.

Valutate voi quale fare. 


GORES DE FEDERA

Io decido di andare a sinistra ed effettuare all'andata il Gores de Federa. Su una stretta traccia sulla neve scendo verso il corso del torrente e lo attraverso ammirando le prime cascatelle su un ponticello di ferro.

 



Risalgo ora nel bosco fino a raggiungere di nuovo la strada principale.

 

 

 



La seguo ancora per un po' fino ad arrivare al ponte de Federa. Qui vedo di nuovo la segnaletica per le Gores de Federa e vado a destra immergendomi nel bosco.

 


La traccia ora entra tra le rocce, supera un ponticello di legno e scende verso una cascatella attraversando un tratto molto ripido dove ci sono delle corde che aiutano a non scivolare (meglio avere i ramponcini qui).

 

 

 




MALGA FEDERA

Risalgo ripidamente nel bosco e spunto su un vastissmo pianoro dove in lontananza si vede Malga Federa (mt 1816)!

 

cortina neve

 


Che bellezza! Ero già stato qui in estate, ma in inverno ha tutto un fascino particolare. Inoltre, oggi, giorno feriale di metà dicembre, non c'è nessuno!! Meglio per me :)

 



 

Raggiungo la malga in circa 1H55 (qui arriva anche la stradina principale) e faccio una sosta per ammirare il panorama, fare foto e condividerle anche sui social (in tutta questa escursione con le ciaspole a Malga Federa e Croda da Lago la copertura è ottima). 

Anzi, vi invito anche a seguirmi su INSTAGRAM e FACEBOOK.

 


La malga in inverno è aperta, quindi, se volete fare una sosta golosa, potete fermarvi qui.

Io oggi ho fatto una super prima colazione presso l'hotel Serena di Cortina d'Ampezzo e fino a questa sera sarò a posto.

 

NB. I più pigri possono salire direttamente in motoslitta dal parcheggio. Per info, contattate la malga. 

 

VERSO LA CRODA DA LAGO

Mi rimetto in marcia e seguo la traccia che sale nel bosco fino alla Croda da Lago. Questo tratto è un po' più ripido ma dura circa 30 minuti (facciamo 50 per chi se la prende con calma).

Con una curva a sinistra e poi una stretta a destra, si raggiunge il rifugio Palmieri Croda La Lago (mt 2046) in uno degli scenari più belli delle Dolomiti.

 

Il lago è completamente sommerso dalla neve, ma in sua assenza la vista viene appagata dai giganti dolomitici di Croda da lago, Becco di Mezzodì e, in lontananza Cristallo, Sorapis e Tre Cime di Lavaredo. 

 

Il posto ideale per riposarsi un po' e ammirare questo stupendo panorama. Calcolate 2H25 per arrivare quassù dal parcheggio

 



 

La zona è anche uno dei posti più belli a Cortina per ammirare il foliage, dove i larici infuocati dai raggi del sole rendono il paesaggio magico. Non mancate il prossimo autunno!


Ora è tempo di tornare al parcheggio e concludere la ciaspolata a Malga Federa e Croda da Lago sulla neve.

 

Questa volta decido di seguire con calma sempre il sentiero principale nel bosco e arrivo al parcheggio contento di aver portato a termine una delle più belle ciaspolate sulle Dolomiti.

 

 

 

VEDI ANCHE:

La sezione del blog dedicata al VENETO, all'inverno OLTRE LO SCI e agli HOTEL per organizzare al meglio la tua vacanza


0 commenti:

Posta un commento