Cortina d'Ampezzo: 6 escursioni invernali con le ciaspole su sentieri battuti

Scoprire magici panorami innevati di Cortina d'Ampezzo a ritmo lento con 6 escursioni invernali da fare sulla neve con le ciaspole, o ramponcini, su sentieri battuti.

 

Con il nuovo post sul blog andiamo a camminare tra i sentieri invernali della Regina delle Dolomiti, ai piedi di Tofane, Cristallo e Faloria, lontano dalle piste da sci e dal glamour del centro cittadino, entrando in un'altra dimensione, a contatto con la natura.


-----------------

Consiglio sempre di avere delle proprie ciaspole (senza pensare più al noleggio) o ramponcini da mettere sotto le scarpe in caso di poca neve.

Potete acquistarle nella mia sezione CIASPOLE E RAMPONCINI su Amazon, dove ho selezionato per voi quelle con cui mi sono trovato meglio.

-----------------

 cortina escursioni invernali ciaspole neve




Importantissimo: prima di intraprendere un'escursione con le ciaspole, contattate l'ufficio del turismo oppure le guide alpine della zona per sapere se il sentiero è battuto, se c'è una  traccia, ARTVA,  condizioni neve e eventuale pericolo valanghe.


Tra le escursioni invernali da fare con le ciaspole a Cortina d'Ampezzo, vi consiglio:


1. MALGA FEDERA E CRODA DA LAGO

Giro splendido e tra i più conosciuti di Cortina. Si parte dal parcheggio del lago di Pianozes e si sale su stradina nel bosco battuta. 

 

In circa 2 ore si arriva a Malga Federa, in genere aperta nella stagione invernale. Malga Federa si trova in posizione incantevole, nel mezzo di un vasto prato circondato dal bosco e dalle Dolomiti, con una splendida vista: Croda da Lago e Becco di Mezzodì da un lato, Pomagagnon, Cristallo e Faloria dall’altro. 

 

 

ciaspole cortina d'ampezzo


ciaspole cortina d'ampezzo

Se non si vuole fare il sentiero nel bosco si può prendere il sentiero Gores de Federa, in genere battuto in inverno, che risale il corso del torrente tra cascatelle e piccoli canyon (più difficile rispetto al sentiero principale).

 

ciaspole cortina d'ampezzo

 

Da Malga Federa si continua per circa 30 minuti e si raggiunge il rifugio Croda da Lago, dove troviamo il lago completamente ghiacciato e un panorama magnifico. Una zona stupenda anche in autunno per ammirare il foliage a Cortina.

 

 

ciaspole cortina d'ampezzo

ciaspole cortina d'ampezzo

Il rientro si può effettuare lungo lo stesso tracciato. Presto sul blog tutti i dettagli di questo giro.

Tempo: 2h30 a tratta

Dislivello: 900 metri

medio 

Vedi: Malga Federa e Croda da Lago con le ciaspole


2. RIFUGIO DIBONA

Una delle passeggiate invernali su sentiero battuto che vi consiglio a Cortina è quella che conduce al rifugio Dibona.

 

ciaspole cortina d'ampezzo

Si parte dalla strada che conduce al passo Falzarego (posto auto lungo la strada), poco dopo la chiesetta degli alpini, e si seguono le indicazioni per il rifugio camminando su comodo sentiero. La vista sulla Tofana di Rozes è stupenda! 

La salita è sempre dolce, senza troppe pendenze  (molto spesso le ciaspole non sono necessarie)  e arriva al rifugio dopo circa 1h30 di cammino.

 

ciaspole cortina d'ampezzo

Qui potete fare una sosta e degustare i piatti della tradizione ampezzana!

Tempo: 3 ore

Dislivello: 300 metri

Facile 

Vedi: Rifugio Dibona in inverno


3. CINQUE TORRI AVERAU

Un altro classico delle escursioni invernali a Cortina. Il punto di partenza è il parcheggio nei pressi della partenza della seggiovia Bai de Dones.  

 Da qui si sale lungo il sentiero  che si immerge nel bosco e conduce al rifugio Cinque Torri. 

 

Dal rifugio in salita si aggirano le Cinque Torri, e si arriva poi al Rifugio Scoiattoli, che regala una vista stupenda verso le Tofane. 

 

cortina ciaspole

Dal rifugio Scoiattoli si segue poi la  pista battuta per i  pedoni, accanto alla pista sa sci, e  si cammina ancora in salita fino ad arrivare al Rifugio Averau dal quale si ha una visuale completa di tutto il tragitto effettuato.

Un ultimo sforzo ed eccoci al rifugio Nuvolau a 2500 mt di quota, con il suo balcone panoramico tra i più belli delle Dolomiti.


2H30 a tratta, 550 metri di dislivello 

Livello medio

Vedi: Escursione invernale Cinque Torri Averau e Nuvolau


cinque torri ciaspole

4. MALGA RA STUA - RIFUGIO SENNES

Camminata di 17 km super panoramica  in un ambiente ancora intatto ed autentico, lontano dalla pazza folla delle piste da sci, con partenza dal parcheggio   Sant' Uberto  (in estate si possono raggiungere anche le cascate di Fanes e Val Travenanzes).

 

Su stradina nel bosco si costeggiano le cascate del Boite e si arriva a Malga Ra Stua, mt 1668, dopo circa 1H15 di cammino.

 

cortina ciaspole

Da qui si prosegue sempre sullo stesso sentiero, si entra nella selvaggia Val Salata e si sale ora più ripidamente fino ad entrate nel magico mondo di Sennes e Fanes, dove, circondato da vette innevate, si trova il rifugio Sennes, mt 2100 (2H30 di cammino).

 

Tempo: 5 ore

Dislivello: 700 metri

Livello: medio (per la lunghezza) 

Vedi: Da Malga Ra Stua al Rifugio Sennes in inverno

 

cortina d'ampezzo escursioni sulla neve

5. MALGA PEZIE' DE PARU

Un facile itinerario con partenza dal parcheggio del lago di Pianozes e che conduce, prima al Lago d’Ajal, e poi continua lungo i sentieri 430 e 424, fino ad arrivare alla strada statale che porta al Passo Giau. 

 

Qui si attraversa la strada e si cammina verso sinistra nel prato di fronte fino alla Malga Peziè de Parù con splendide viste sulle Tofane.

 

2 ore di cammino 

340 metri di dislivello

facile

 

malga cortina inverno

6. RIFUGIO MIETRES

Vi ho già raccontato come arrivare al rifugio Mietres in autunno. Con la neve l'itinerario dal centro di Cortina è più difficile e quindi vi consiglio di salire in macchina alla malga Larieto Rio Gere.

Da qui parte un comodo e rapido sentiero immerso in un bosco di larici (splendido in autunno) che conduce al balcone panoramico del rifugio Mietres. La vista sulla conca ampezzana è davvero splendida.


Il Pomagagnon si staglia imponente dietro al rifugio, di fronte c’è il Monte Cristallo e, sulla destra, il Faloria, il Sorapis, le Tofane e tutta la conca.

 

Calcolate 50 minuti a tratta (farete di sicuro tante soste foto) e 150 metri di dislivello. Facile

 

ciaspole cortina d'ampezzo
rifugio Mietres, credits Dolomiti.org

 

Queste sono le escursioni invernali da fare con le ciaspole a Cortina d'Ampezzo che mi sento di consigliarvi. Ovviamente ce ne sono tantissime altre e spero, con il tempo, di aggiungerle in questo post.


VEDI ANCHE:

Cosa fare a Cortina in inverno

Cosa mangiare a Cortina

Montagna in inverno dove andare

Le migliori ciaspolate sulle Dolomiti

Ciaspole in Veneto

Ciaspole in Trentino

Ciaspole in Alto Adige

 

La sezione del blog dedicata all'inverno OLTRE LO SCI, al VENETO e agli HOTEL per organizzare al meglio la tua vacanza.




5 commenti:

  1. Anche se virtuale per me è stato un giro stupendo!!!

    RispondiElimina
  2. Ho un debole per la Tofana di Rozes! Ancora non ho provato una ciaspolata in questa zona, ma prometto che recupererò!

    Grazie mille per le dritte di grande utilità

    RispondiElimina
  3. Ti invidio, Andrea, davvero! Ti sei inventato il lavoro più bello del mondo che fa godere non solo te ma anche tantissime altre persone. Auguri di ogni bene e grazie di cuore.
    Adriano

    RispondiElimina