Escursione circolare alla cascata di Parcines - Merano

La cascata di Parcines è senza dubbio una delle attrazioni più conosciute e frequentate dell'Alto Adige, oltre ad essere una delle cascate più belle dell'arco alpino.
Ho avuto il piacere di effettuare l'escursione alla cascata di Parcines durante una bellissima giornata di fine settembre, il periodo ideale per visitare la zona di Merano e dintorni , lontano dai periodi di affollamento dell'alta stagione.

cascata parcines
una delle cascate più belle sulle Alpi

SI PARTE DA PARCINES
Punto di partenza è il paese di Parcines. E' qui che parcheggio la macchina. Dal centro paese seguo la strada asfaltata con le indicazioni per la cascata e inizio a camminare in salita fino a lasciarmi l'abitato alle spalle. Supero un piccolo mulino alimentato da un corso d'acqua e raggiungo un parcheggio dove potevo lasciare la macchina; qui c'è anche la fermata dell'autobus che parte dal centro paese. 


cascata parcines
antico mulino

cascata parcines
segnaletica sempre perfetta

Lascio la strada asfaltata e seguo il sentiero numero 1 per la cascata Wasserfall, per un breve tratto lungo i famosi waalweg, i sentieri della roggia che costeggiano dei canali utilizzati per far giungere ai campi l'acqua per l'irrigazione.

cascata parcines
lungo i sentieri della roggia

ARRIVO ALLA CASCATA
Ancora un po' in salita ed eccomi, dopo 45 minuti di cammino, alla cascata di Parcines! Che meraviglia!
La sua massa d'acqua si riversa con un gran salto di quasi 100 metri verso il basso. Si dice che sia particolarmente imponente a inizio primavera con lo scioglimento della neve, quando si riversano a valle fino a 6.000 litri d'acqua al secondo.

cascata parcines
la cascata di Parcines
Ovviamente foto a manetta e salgo sulla scalinata che raggiunge quasi la parte più alta della cascata avvicinandosi di molto al salto d'acqua. Da questo punto il panorama sulla Val Venosta è bellissimo.

cascata parcines

cascata parcines
proseguimento dell'escursione
VERSO GASTHOF PRUNSTER
All'altezza del rifugio Wasserfall continuo la mia escursione seguendo il sentiero che conduce al Gasthof Prunster, in posizione panoramica sulla cascata e su tutta la valle.

cascata parcines
verso Gasthof Prunster

cascata parcines
 

cascata parcines
antichi masi

cascata parcines
splendide viste

Proseguo per un tratto lungo la strada asfaltata e trovo la segnaletica del sentiero n. 1 che scende ora ripidamente nel bosco fino a raggiungere altri sentieri della roggia e finendo all'altezza del parcheggio e della fermata dell'autobus di prima.

cascata parcines
di nuovo sui sentieri della roggia
Un ultimo tratto in discesca e arrivo in centro a Parcines.
Concludo la mia escursione facendo una visita al K.U.K museum, una collezione privata dove sono custodite oggetti e curiosità della principessa Sissi e degli Asburgo durante le loro visite a Merano. Il museo è molto suggestivo però pecca di spiegazioni. Peccato perchè l'argomento sarebbe molto interessante.

parcines
interni del K.U.K. museum

RELAX NELLA SPA PIU' BELLA
Dopo una lunga giornata di cammino è stato bello tornare in hotel e rilassarsi in una delle spa più belle di tutta Merano. Sto parlando dell'hotel Giardino Marling, un ottimo 5 stelle a Marlengo, in posizione panoramica con una bellissima Infinity Pool all'ultimo piano e una piscina con idromassaggi nel parco privato.

cascata parcines
Infinity Pool dell'hotel Giardino

cascata parcines
piscina in giardino

cascata parcines
idromassaggio
Un hotel davvero ottimo a cominciare dalle camere, agli ambienti interni, di charme ed eleganti finendo con la ristorazione in una grande terrazza dalla vista imbattibile.
Per vedere la descrizione completa leggi il mio articolo dedicato all'hotel Giardino Marling.

giardino merano

cascata parcines
prima colazione con vista
Il modo migliore per concludere una visita alla cascata di Parcines, in un mondo di acque e benessere.

Scheda Tecnica:
Partenza e arrivo: Parcines
Durata: 3 ore e trenta

1 commento: