Sacile, cosa vedere nel giardino della Serenissima

Sacile è una delle cittadine più belle del Friuli Venezia Giulia. Ho avuto il piacere di visitarla in una domenica di settembre dopo essere stato a Pordenone e alle sorgenti del Livenza a Polcenigo. 

Devo ammettere che Sacile mi è piaciuta molto, mi ha colpito l'atmosfera veneziana e i giardini lungo le rive del fiume.

Infatti, la storia e il paesaggio di Sacile sono legati al fiume Livenza : da quando la città fu sotto controllo dei veneziani, nel 1420, il commercio fluviale la rese un centro molto potente e trafficato per tre secoli. Da Sacile veniva portato a Venezia il legname per costruire le gondole, così come tutte le merci poi destinate al Nord Europa. Ancora oggi in giro per la città si nota il tocco veneto nei tanti canali e ponti, e nei fondaci con duplice ingresso (da terra e dal fiume). Ecco che non è difficile capire perchè ancora oggi è chiamata il "giardino della Serenissima”.

 

sacile cosa vedere

Che cosa vedere a Sacile

Il centro storico si visita con facilità e si sviluppa su due isole bagnate dal Livenza. Non è certo se si tratti di isole naturali o artificiali, ma sappiamo con certezza che la città crebbe nel VII secolo come presidio sulla strada che portava in Friuli.

 

PIAZZA DEL POPOLO

Il nostro itinerario parte da Piazza del Popolo, che ancora oggi ha l'aspetto di un piazzale di carico e scarico per i battelli che solcavano il Livenza; era in effetti questo il punto di arrivo dei battellieri e quindi la porta della città. 

 

sacile cosa vedere

 

Si tratta in genere di costruzioni a tre piani ognuno dei quali assolveva a specifiche funzioni. In quello inferiore si svolgevano le attività commerciali, al primo si trovavano le abitazioni vere e proprie, mentre l'ultimo era destinato a deposito o granaio.

Ci troverete bar e ristoranti, e potrete godervi l'atmosfera assonnata di Sacile. Bello il Palazzo del Comune, del 1483, e molti altri edifici cinquecenteschi, come il Palazzo Fabio-De Zanchis, dove sono rimaste tracce di antichi affreschi a a carattere mitologico. 

 

sacile cosa vedere

 

PONTE SUL LIVENZA

Usciamo dalla piazza seguendo Via Garbiladi e ci fermiamo sul ponte sul Livenza. Qui possiamo ammirare una delle cartoline più belle  di Sacile: il fiume con il campanile del Duomo. 

 

 

sacile cosa vedere

sacile cosa vedere

DUOMO

Per Via Campo Marzio attraversiamo poi il fiume su un ponticello pedonale e arriviamo al Duomo dedicato a San Nicolò (protettore della navigazione, in questo caso venerato dai barcaioli del fiume). L'edificio si trova circondato dai rami del Livenza e la sua facciata rinascimentale è così inserita in un'ambientazione idilliaca, che ne è il valore aggiunto.


sacile cosa vedere


sacile cosa vedere


S. MARIA DELLA PIETA'

Siamo nella parte più antica della città. Poco vicino, sul ramo più lento del Livenza passa il Ponte della Pietà, del XVII secolo , parte integrante dell'accesso alla piccola Chiesa di Santa Maria della Pietà, un oratorio dotato di un bel loggiato. 

 

 

sacile cosa vedere

PALAZZO RAGAZZONI

Pausa foto e proseguiamo il nostro itinerario per Sacile proseguendo per Viale Zancanaro verso nord-est, superato il ponte (in un edificio sulla destra riconoscerete alcuni fori di proietttile sparati dai soldati di ritorno da Caporetto), arriverete al Palazzo Ragazzoni, che nel XVI secolo appartenne a Giacomo Ragazzoni, un ricco e famoso mercante veneziano.

Qui si conclude la nostra passeggiata alla scoperta di Sacile, bellissimo borgo veneziano ai piedi del Piancavallo e Cansiglio, raggiungibile con un'ora di strada da Mestre!

 

 

2 commenti:

  1. #skybordercolliefree11 dicembre 2020 20:31

    Sacile! Quiet center of history and nature. Strategic point between sea and mountains. To visit, in an hour's drive, the Dolomites and Venice.

    RispondiElimina