Trekking invernale lungo il torrente Centa in Vigolana - Trentino

Una delle passeggiate invernali più interessanti dal punto di vista naturalistico da fare sull'altopiano della Vigolana, in Trentino, è il trekking lungo il torrente Centa.

Nella valle del torrente Centa, nei pressi della strada che collega Centa San Nicolò a Caldonazzo, è stato creato un percorso immerso nel verde e illustrato con pannelli didattici che descrivono flora, fauna e storia del luogo. Il luogo è molto frequentato in estate, ci sono diversi punti per fare pic nic con tavoli di legno e panchine, e anche un parco avventura. Con la bella stagione si può sfidare anche l'acqua fredda del torrente e fare un bagno rigenerante.

Con il post di oggi, invece, voglio raccontarvi il Torrente Centa sotto un'alta veste: quella coperta da centimetri e centimetri di neve in un ambiente suggestivo e ricco di fascino.

Dimenticate costume e crema solare e indossate ciaspole, berretto e guanti: partiamo per una facile camminata sulla neve immersi nella natura!


trekking torrente centa vigolana
 

SI PARTE DAL RISTORANTE SPECKSTUBE

Il punto di partenza è il ristorante Speckstube. Qui è presente un parcheggio dove si può lasciare la macchina. Io ho trovato una giornata con tantissima neve, era da anni che in Vigolana non si vedeva un innevamento simile; le ciaspole oggi sono davvero indispensabili. In altri periodi possono andare bene anche dei ramponcini sotto le scarpe, in modo da evitare cadute su tratti ghiacciati (io sono bravissimo in questo... la mia spalla mi sta ancora “ringraziando” per una scivolata sui Colli Euganei).

 

trekking torrente centa vigolana

 
trekking torrente centa vigolana

Dal parcheggio si raggiunge la zona accanto al torrene Centa dove ci sono i tavoli di legno e si inizia a seguire controcorrente il corso delle acque. In genere il sentiero è battuto, d’inverno gli abitanti della zona passeggiano volentieri nel parco fluviale e quindi è molto facile che ci sia una traccia.

Una serie di pannelli e delle bacheche disposti lungo il corso del torrente permettono di scoprire le particolarità di un luogo poco conosciuto ma molto bello dal punto di vista naturalistico e storico. 

 

trekking torrente centa vigolana

 

trekking torrente centa vigolana

Passiamo il parco avventura e arriviamo al salto del torrente. Qui ovviamente sosta per fare foto e proseguiamo arrivando ai resti di un antico mulino.

 

trekking torrente centa vigolana

trekking torrente centa vigolana

IL MULINO

Un tempo, quello che appare come boscaglia, erano campi, prati e pascoli dove i ragazzi della zona portavano gli animali, facendoli abbeverare lungo le sponde del torrente.

Qui, circa 150 anni fa, le acque del torrente Centa, muovevano la ruota che azionava la macina dell'ultimo mulino ad acqua edificato lungo il torrente. Il mulino subì spesso negli anni la violenza del torrente che nei giorni di piena vi scaricava contro i materiali che l'acqua portava con sé a valle, anche per questo motivo nel 1913 la famiglia proprietaria prese la decisione di trasferirsi nella frazione Valle e di abbandonarla.

 

trekking torrente centa vigolana

 

Dopo il mulino la stretta valle si apre un po' e si può camminare fuori dal bosco in un ambiente quasi immacolato. Spero che le foto qui sotto diano giustizia a tanta bellezza.

 

trekking torrente centa vigolana

CASCATE DI GHIACCIO

Da qui si può continuare fino alla fine della valle oppure tornare indietro. Sta a voi a decidere. Noi abbiamo proseguito fino al punto in cui si può ammirare, dal basso, le cascate di ghiaccio.

 

trekking torrente centa vigolana


trekking torrente centa vigolana


trekking torrente centa vigolana

Per questa escursione invernale, calcolate circa 40 minuti a tratta.

 

SOSTA GOLOSA

Visto che è quasi ora di pranzo decidiamo di fare un sosta presso il ristorante Sindech, lungo la strada per l'Alpe Cimbra, un ristorante che vi ho menzionato la scorsa estate perchè è il punto di partenza per l'escursione estiva  al Becco di Filadonna.

E cosa potevo ordinare? Beh che domande :) Canederli ovviamente!!

 

trekking torrente centa vigolana

 

Fatto il pieno di energia, rimane ancora del tempo per una brevissima camminata super panoramica in Vigolana. Questa è una chicca che vi do.

 

DOSSO DEI FRISANCHI

Raggiungiamo in macchina la frazione di Frisanchi e da qui il rifugo Paludei.

A piedi seguiamo la traccia che prosegue nel bosco e continuiamo per circa 30 minuti  fino a spuntare nel Dosso di Frisanchi, un belvedere naturale con una vista mozzafiato sulla Valsulgana, Lagorai e Valle dei Mocheni.

 

trekking torrente centa vigolana

Il modo perfetto per concludere in modo panoramico una giornata di escursioni invernali in Vigolana!

Per maggiori informazioni sui sentieri, escursioni ed uscite sulla neve, visita il sito ufficiale dell'APT ALPE CIMBRA


VEDI ANCHE

Escursioni con le ciaspole sull'Alpe Cimbra

Cosa fare sull'Alpe Cimbra in inverno

Escursioni con le ciaspole in Trentino


6 commenti:

  1. Che viaggio stupendo ho fatto qui con te ... almeno virtualmente e per il momento ci dobbiamo accontentare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie 1000!! speriamo la situazione migliori presto

      Elimina
  2. Grazie per seguitare a farci viaggiare almeno con gli occhi !
    un abbraccio
    Alice

    RispondiElimina
  3. Leggo i tuoi racconti e mi sembra di percorrere quei sentieri che se sono belli d'estate, in inverno e con la neve hanno un incanto e una magia particolarissima :)

    RispondiElimina