Cosa vedere a Lienz, la perla della Val Pusteria

Lienz è una delle cittadine più belle del Tirolo e di tutta l'Austria. E' la meta della famosa pista ciclabile San Candido Lienz dove molta gente, a fine pedalata, fa una breve visita del centro storico per poi rientrare con il treno a San Candido. Ma Lienz offre molto di più di una breve visita.
Con il post di oggi volevo raccontarvi cosa si può vedere a Lienz e dintorni, tra storia, natura e tradizioni. Pronti? Partiamo!

HAUPTPLATZ
Una visita di Lienz non può che iniziare da qui, dalla sua piazza principale, la Hauptplatz, caratterizzata da antiche case a portici con al centro la fontana di S. Florian.
Sempre in Hauptplatz troviamo il simbolo di Lienz, il Liebburg, bell'edificio con due torri dalle cupole a bulbo, costruito dai baroni Wolkenstein- Rodenegg come castello residenza, ora sede del municipio. Questo è l'edificio più importante di Lienz, quindi una sosta foto è d'obbligo!

lienz cosa vedere
Hauptplatz, il cuore di Lienz


lienz cosa vedere
Liebburg
lienz cosa vedere
Hauptplatz
CHIESETTA DI S. ANTONIO
Chiude la piazza lo snello campanile a bulbo della St. Antonius Kapelle, oggi riservata al culto greco ortodosso.

ROSENGASSE
Usciti dalla Hauptplatz continuiamo la nostra camminata per la via Rosengasse e Messinggasse, fiancheggiate da numerosi negozi . Qui durante il tempo dei conti di Gorizia si trovava la fabbrica d'ottone. Era in pratica il quartiere industriale della città.
Ogni settimana qui si svolge il mercato cittadino dove si possono acquistare le migliori specialità del territorio, come lo Speck del Tirolo Orientale, i “Schlipfkrapfen”, il “Pregler” (grappa), che esiste solo in Osttirol (mistura di mela e pera).

lienz cosa vedere
passeggiata in centro
lienz cosa vedere
mercato

CHIESA DEI FRANCESCANI
Continuiamo la nostra passeggiata fino alla chiesa dei Francescani, costruita nel X secolo sotto la signoria dei conti di Gorizia, luogo di rifugio e protezione per tutti coloro che si sentivano perseguitati. All'interno potete ammirare una bellissima navata gotica e stupendi affreschi.

PARROCCHIALE ST. ANDRAE
Proseguiamo per Schweizer Gasse dove visitiamo il monumento della lotta per la libertà del Tirolo e attraversiamo il fiume Isel sul Pfarrbruecke fino a raggiungere la chiesa di St. Andrea, la più antica di Lienz. All'interno fermatevi ad ammirare l'altar maggiore barocco, davvero suggestivo. Gli ultimi conti di Gorizia trovarono qui degna sepoltura in due monumenti funebri.

lienz cosa vedere
St. Andrae, credits Osstirol

CASTELLO DI BRUCK
Il nostro itinerario alla scoperta del centro di Lienz finisce al castello di Bruck, posizionato su un'altura ad ovest della città. Oggi è sede del Museum der Stadt Lienz, con importanti collezioni d' opere d'arte e una cappella decorata con affreschi gotici.

lienz cosa vedere
castello di Bruck, credits Osstirol

lienz cosa vedere
castello di Bruck, credits Osttirol
E nei dintorni? Cosa si può vedere? Beh subito fuori Lienz ci sono tantissime cose da fare, a cominciare da:

DISTILLERIA KUENZ
Nella vicina Dölsach si può effettuare una degustazione di distillati nell'antica fattoria di Kuenz. Una bella esperienza che vi consiglio davvero di fare.

sosta degustazioni distillati da Kuenz
distilleria Kuenz
LA CITTA' DALLE MONTAGNE
Lienz, come gran parte di tutto il Tirolo, è anche un paradiso per gli amanti delle escursioni in montagna. Partite dal centro città con gli impianti di risalita e raggiungerete in pochissimo tempo la zona escursionistica di ZETTERSFELD, il punto di inizio del Parco Nazionale degli Alti Tauri. Qui avrete solo l'imbarazzo della scelta delle escursioni da fare, godendovi in ogni caso il paesaggio delle Dolomiti di Lienz nella zona più soleggiata di tutta l'Austria.

salita in telecabina a Zettersfeld
vista su Lienz, credits Osttirol
Sempre da Lienz, si può raggiungere in cabinovia e seggiovia (vicino al castello di Bruck) la zona dell'HOCHSTEIN con tante possibilità di escursioni, rifugi e malghe, come ad esempio la bellissima malga Moosalm, e una fattoria per bambini con animali da accarezzare e l’ Osttirodler (alpine coaster di 2,8 km) dalla Moosalm fino in città.

lienz cosa vedere
alpine coaster Hochstein
RIFUGIO NATURFREUNDE
Sempre nella zona escursionistica di Zettersfeld, vi consiglio di fare una sosta al rifugio Naturfreunde per assaggiare le specialità locali oppure uno strudel di mele o i famosi Kaiserschmarren! Davvero buonissimi!

rifugio Naturfreunde
GALITZENKLAMM
Un bellissimo sentiero panoramico che raggiunge la gola della Galizia attraverso diversi punti di osservazione. C'è anche la possibilità di effettuare una via ferrata e di sfidare l'adrenalina in un parco avventura. Dista circa 5 km dal Lienz e l'ingresso è situato proprio lungo la pista ciclabile San Candido Lienz.

la cascata della Gola della Galizia
Un modo gustoso per concludere una giornata di vacanza alla scoperta di Lienz, perla del Tirolo Orientale.
Ma questo è solo un piccolo assaggio  di quello che offre la zona attorno a Lienz. Anzi, durante la strada del vostro ritorno in Italia, che di sicuro sarà per la Val Pusteria, vi consiglio di fare una piccola sosta nel villaggio di Innervillgraten e di proseguire poi per le malghe di Oberstalleralm, qui troverete un angolo di paradiso tra i più belli dell'Austria. Sotto vi metto una foto di come è in inverno, ma anche in estate è altrettanto suggestivo :)


lienz cosa vedere

Per maggiori informazioni su Lienz e sull'Osttirl, visitate il sito ufficiale di VISIT OSTTIROL


12 commenti:

  1. Caro Andrea, io ricordo che nel lontano 1995 ci sono stato in quelle località, tutto ordine e pulito.
    Ciao e buona settimana cin un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Buongiorno a tutti .sono già 10 anni che 2 o 3 volte l'anno passo periodi di vacanze
    a Lienz .trovo gli abitanti molto ospitali e gentili ,già prenotato fine Giugno inizio
    Luglio spero che il coronavirus mi permetta di rivedere la bella Lienz e dintorni ,
    un saluto a tutti voi

    RispondiElimina
  3. bellissima questa cittadina!

    RispondiElimina
  4. Almeno da te facciamo dei giri virtuali in questi bellissimi posti. in attesa di poterli visitare dal vivo, appena tutto questo sarà finito. Grazie Andrea

    RispondiElimina
  5. Almeno un giretto virtuale, che ci consola parecchio! E speriamo che si possa quanto prima tornare a zonzo. Un abbraccio Andrea, a presto :)

    RispondiElimina
  6. L'altro giorno un'amica mi ha chiesto che cosa avrei voluto fare appena fosse finita questa quarantena, lei diceva una passeggiata al mare. Io invece ho subuto pensato a una vacanza in montagna. nella mia amata montagna

    RispondiElimina