Monte Pizzoc: escursione al rifugio Vittorio Veneto

Il Monte Pizzoc, assieme al vicino Rifugio Vittorio Veneto, è stata la meta di questa bellissima domenica d'autunno di novembre.

 

Ci sono vari modi per arrivare sul Monte Pizzoc: io ho voluto scegliere quello che prevede la partenza dal Pian del Cansiglio attraverso una camminata nel bosco, con destinazione Rifugio Vittorio Veneto, di 5 ore e 650 mt di dislivello.

 

Conosco bene questo territorio. Conosco anche bene la grave carenza di segnaletica e indicazioni lungo il percorso. 

Per questo motivo, viste le passate esperienze presso  malga Mezzomiglio e Anello del Cansiglio, mi sono scaricato sul cellulare le mappe dei sentieri in modo da poterle consultare anche senza internet durante la camminata (in tutto il Cansiglio non c'è campo).

 

monte pizzoc rifugio vittorio veneto cansiglio

 

Ma vediamo le cose con ordine.

 

SI PARTE DA VALLORCH

Punto di partenza è il piccolo parcheggio presso il Rifugio Alpino Vallorch. Da qui sistemiamo zaino e scarponi (oggi ci sono due miei amici con me) e iniziamo a salire sulla stradina asfaltata che conduce al Villaggio Cimbro di Vallorch.

 

monte pizzoc rifugio vittorio veneto cansiglio

monte pizzoc rifugio vittorio veneto cansiglio

 

Giunti al villaggio andiamo a sinistra e, appena passata l'ultima casa, vediamo sull'albero, a destra, la scritta F1, la segnaletica che bisogna seguire per la prima parte del percorso.


Dimenticatevi cartelli CAI e tempistiche. Qui bisogna camminare nel bosco affidandosi a questi segni sugli alberi. Se non li vedete più,  siete persi 😆


Infatti, visto il periodo autunnale, le foglie nascondono completamente il sentiero e proseguire sarebbe praticamente impossibile.

In questo tratto i segni sono frequenti e si cammina agevolmente. Superata la parte nel bosco il sentiero entra in un canalone e sale ripido tra sassi e rocce fino a raggiungere la Strada del Taffarel.

L'attraversiamo e continuiamo nel canalone ora su sentiero F2. 

 

monte pizzoc rifugio vittorio veneto cansiglio

 

PERSI NEL BOSCO

In ripida salita arriviamo ad un incrocio di sentieri mal segnalato. Infatti, il sentiero H3 è posizionato nella direzione opposta e lo vediamo solo per caso.

Volendo si potrebbe continuare su sentiero F2 e poi svoltare a sinistra verso il Monte Pizzoc (non so però come sia il sentiero).

Trovato il sentiero H3 andiamo a sinistra e seguaimo la minima traccia di sentiero su foglie battute. I segni sugli alberi qui sono davvero pochi e molto datati. Quando il versante della montagna svolta leggermente a destra, non c'è più nulla. 

Questo è quello che abbiamo davanti ai nostri occhi:


monte pizzoc rifugio vittorio veneto cansiglio

Una foresta tutta uguale dove praticamente è impossibile scegliere la direzione giusta. Panico!! Non mi sento di consigliarvi questo sentiero in autunno/inverno a meno che non vengano inseriti nuovi segnali.

Forse sarebbe meglio proseguire sul sentiero F2.


Grazie alle mappe scaricate riesco a capire più o meno dove si trova la direzione del sentiero e camminiamo un po' a casaccio fino ad individuare un primo segno sull'albero (posizionato nella direzione opposta, ovviamente) a circa 10 metri più in alto. 😂😂


Trovata la strada giusta, seguiamo con attenzione la traccia sulle foglie e usciamo finalmente dal bosco nei pressi di una casera. 

 

MONTE PIZZOC

Qui il sentiero si fa più largo e ben visibile e facciamo un ultimo sforzo per raggiungere la zona in cresta passando per l'agriturismo La Croda. Da qui arriviamo ad un punto panoramico che regala una vista mozzafiato.

 

monte pizzoc rifugio vittorio veneto cansiglio

monte pizzoc rifugio vittorio veneto cansiglio

monte pizzoc rifugio vittorio veneto cansiglio

 

Si può davvero dire che vista magnifica! Ad occhio nudo si vedono i laghi di Revine, il Col Visentin, Colli Veneti, le Colline del Prosecco, VittorioVeneto, Conegliano, i Colli Euganei e, in lontananza, la laguna di Venezia!


Almeno la disavventura nel bosco è servita a qualcosa.

 

monte pizzoc rifugio vittorio veneto cansiglio


RIFUGIO VITTORIO VENETO

Decidiamo di consumare qui il nostro pranzo al sacco e ci fermiamo un po' per ammirare questo bellissimo panorama.


cansiglio pizzoc

 

In circa 10 minuti di cammino raggiungiamo poi il rifugio Vittorio Veneto sul Monte Pizzoc e, visti i piatti invitanti sui tavoli delle altre persone, decidiamo di ordinare uno strudel di mele, qui servito con anche con noci.

 

monte pizzoc rifugio

 

RITORNO 

Il ritorno lo effettuiamo sempre lungo lo stesso sentiero dell'andata. Facciamo attenzione a non perderci di nuovo, scendiamo nel vallone su F2 e, una volta raggiunta la Strada del Taffarel, decidiamo di seguirla andando a sinistra in modo da scendere in maniera più agevole.

Dopo circa 20 minuti di cammino, abbandoniamo la strada Taffarel prendendo sulla destra  il sentiero S. 

 

monte pizzoc rifugio vittorio veneto cansiglio

 

Ma qual è il punto esatto? Bella domanda. Ecco qui la segnaletica per terra😂:

 

monte pizzoc rifugio vittorio veneto cansiglio

Intuito per dove si scende, seguiamo la traccia e i segni sugli alberi e raggiungiamo il villaggio Cimbro di Vallorch e poi il parcheggio, ormai al tramonto.


Finisce dopo circa 5 ore di cammino questa panoramica escursione sul Monte Pizzoc. Davvero un peccato per la segnaletica scadente lungo il percorso. Non penso sia un bel modo per valorizzare un territorio. 

Rimane comunque una bellissima camminata in montagna, nel bosco, tra le montagne del Veneto

 

 

VEDI ANCHE:

La sezione dedicata al TREKKING e al VENETO


2 commenti:

  1. Oggi lo abbiamo fatto anche iio con un amica e i nostri 3 bambini ,davvero segnalato malissimo!!! Partite da rifugio città di Vittorio Veneto e arrivate a malga mezzomiglio rientriamo per L anello ma Ci siamo trovate a dover ritornare indietro perché a 2 ore di cammino ci siamo trovate senza segnaletica e senza sentiero …pazzesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si ne so qualcosa purtroppo :( è da anni che faccio notare queste cose però probabilmente non interessa a chi di competenza. davvero un peccato perchè i posti sono davvero suggestivi

      Elimina