Escursione ai laghi d'Olbe da Sappada: come arrivare e sentieri da seguire

Una delle escursioni più conosciute da fare a Sappada, è quella che conduce ai laghi d'Olbe.


Ci sono vari sentieri per arrivare ai laghi d'Olbe. Con il post di oggi vi racconto la mia esperienza di poco tempo fa con una bella gita in giornata autunnale (da Venezia si può tranquillamente raggiungere Sappada in giornata senza dormire), immersi nei silenzi della bassa stagione.

 

laghi d'olbe

SI PARTE DA SAPPADA

Punto di partenza della nostra escursione ai laghi d’Olbe è il centro di Sappada. Il nostro sarà un giro ad anello abbastanza impegnativo, con circa 900 metri di dislivello e 5/6 ore di cammino, ma dai panorami e colori bellissimi.


Parcheggiamo la macchina a Sappada in borgata Bach e, all’altezza della chiesetta, seguiamo le indicazioni per i laghi d’Olbe. Subito una sosta per fotografare la bellissima vallata di Sappada ed entriamo nel bosco seguendo il sentiero chiamato del Monte Ferro.

 

laghi d'olbe

Dopo aver passato un capitello arriviamo ad un bivio molto importante: andiamo dritto seguendo le indicazioni laghi d’Olbe, tralasciando le indicazioni a sinistra per il sentiero n 141 (sentiero dal quale torneremo al ritorno.

 

laghi d'olbe


laghi d'olbe

CASCATELLE

Continuiamo in leggera salita fino a raggiungere le cascatelle e, poco più avanti, la pista da sci dove troviamo altri cartelli per i laghi di Olbe.


laghi d'olbe


laghi d'olbe


Da qui seguiamo il sentiero n. 135 risalendo la pista da sci degli impianti di Sappada 2000 che ci condurrà fino ai laghi d'Olbe.



laghi d'olbe

laghi d'olbe

laghi d'olbe

Superando diversi tornanti con una notevole pendenza, raggiungiamo quota m 1840 dove troviamo un pianoro e deviamo poi a sinistra, sempre su sentiero 135, fino a raggiungere i m 2156 dei laghi d’Olbe dopo due ore e venti di cammino. 

 

laghi d'olbe


LAGHI D'OLBE

Qui troviamo una chiesetta in posizione panoramica da dove la vista spazia sul lago principale e sulle principali vette della montagna del Friuli, Austria e Cadore.

La presenza di alcune nuvole basse non ci permette di vedere un panorama limpido, ma riusciamo ugualmente ad avere un’idea della maestosità di queste montagne.

Per me è la prima volta qui a Sappada. Certo, non ci sono i grandiosi scenari delle Dolomiti, ma il paesaggio resta comunque notevole.

 

laghi d'olbe

laghi d'olbe


Da qui si gode una bellissima veduta sulle Alpi della Carnia (Zoncolan) e sulle vette di Sappada e in particolar modo sulla Cresta d’Enghe, il monte Siera, la Creta Forata e sulla Terza Grande e Piccola.



INIZIA LA DISCESA

Dopo la pausa per il pranzo al sacco facciamo brevemente il giro del lago e iniziamo la nostra discesa a valle seguendo le indicazioni del sentiero141 dominati alla nostra destra dalle possenti mura della Cresta del Ferro.



A pochi minuti troviamo, quasi nascosto dalla vegetazione, l’altro lago d’Olbe, quasi più uno stagno che un lago e di certo non bello quanto il primo. 

 

laghi d'olbe


Ritorniamo velocemente sul nostro sentiero e, dopo un ampio pendio erboso, affrontiamo una discesa molto ripida attraversando una serie di ghiaioni e dei tratti un po’ esposti dove bisogna fare particolare attenzione a non scivolare. 

 

laghi d'olbe


RIFUGIO MONTE FERRO

Continuiamo sempre in discesa fino ad uscire dal bosco dove troviamo il rifugio monte Ferro (m.1563), ormai chiuso e in totale stato di abbandono (mi è stato riferito che ora è stato riaperto e ristrutturato).

 

laghi d'olbe

Dopo pochi minuti arriviamo a una casera abbandonata dove anche qui bisogna fare attenzione a non sbagliare direzione: abbandoniamo il sentiero 141 per Sappada e giriamo a sinistra seguendo solo il simbolo bianco e rosso del CAI senza nessun numero (in teoria sarebbe il sentiero n. 3 ma non è segnalato). Spero che un giorno venga sistemata la segnaletica.

 

laghi d'olbe


Arriviamo così, in lieve discesa, al bivio di questa mattina dove c'è il capitello.

Ormai manca davvero poco alla fine di questa camminata in montagna alla scoperta dei laghi d’Olbe. Arriviamo in borgata Bach dopo 2H30 di discesa, stanchi ma contenti di avere visto dei posti nuovi che valeva veramente la pena esplorare.



Prima del rientro a casa facciamo una breve sosta in una pasticceria per l’immancabile premio escursione, nel mio caso una fetta di torta Sacher. Purtroppo non da paragonare a quelle dell'Alto Adige e del Tirolo, ma va bene lo stesso :)) 

Di sicuro il modo ideale per concludere con gusto questa escursione sui sentieri dei laghi d'Olbe.


SCHEDA TECNICA

Partenza: borgata Bach Sappada m. 1250

Arrivo: laghi d'Olbe m. 2156

Dislivello: 900 m

Tempo complessivo: 5.30 - 6 ore

 

 

VEDI ANCHE:

La sezione del blog dedicata al FRIULI e  le mie escursioni in montagna

54 commenti:

  1. Che meraviglia e che scorci davvero unici e incantevoli....sarà stata dura ma ne è valsa la pena visto lo scenario mozzafiato...le immagini parlano !!!
    Baci,Imma

    RispondiElimina
  2. A Sappada ci ho passato un estate quand'ero giovanissima e l'unico posto che ricordo era L'Orrido di Acquatona. So che poi tantissimi anni dopo l'hanno messo come diciamo discesa in sicurezza prima non c'era nulla che ti proteggeva ma è sempre rimasto un Orrido meraviglioso. Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non abbiamo fatto a tempo a visitare l’orrido. L’abbiamo visto per la strada ma ormai era troppo tardi per visitarlo. Sarà per una prossima volta!

      Elimina
  3. Fai sempre dei bellissimi "reportage" delle tue camminate!
    :-)

    RispondiElimina
  4. che bella la chiesetta
    www.mrsnoone.it
    kiss

    RispondiElimina
  5. Paesaggio stupendo! Grazie, non conoscevo questa zona. angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ero stato in inverno durante il carnevale, sempre bellissimo

      Elimina
  6. Che bellissimo paesaggio. Anche con i colori autunnali. Maggari ci possa andare una volta
    http://tarragonain.blogspot.com.es

    RispondiElimina
  7. Bellissimi posti, complimenti. Le foto fanno proprio sognare! Questi post erano a me sconosciuti e grazie al tuo racconto e alle tue foto mi hai fatto proprio venire voglia di scoprire personalmente questi luoghi, che bello!

    RispondiElimina
  8. Un bellissimo giro, Andrea, grazie per tutte le notizie e le foto, un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Che bello questo giretto, posti sempre delle bellissime foto!
    Buona serata!!
    Passa a trovarmi VeryFP

    RispondiElimina
  10. wow complimenti , davvero belle foto e bei luoghi ...
    http://unconventionalsecrets.blogspot.it/

    RispondiElimina
  11. Bellissima gita e splendide foto!!!

    RispondiElimina
  12. Bellissimi scatti e che posto stupendo!!! Complimenti!
    Veronica
    Veronica Mapelli Photography

    RispondiElimina
  13. Ciao Andrea !
    Belle immagini l'aspetto di un dipinto . Luoghi che trasmettono pace e tranqulidades .
    Grandi piedi rinnovare le forze .
    abbrac

    RispondiElimina
  14. Amazing landscape!

    http://beautyfollower.blogspot.gr

    RispondiElimina
  15. scenari da sogno, stupendi Andre
    buon mercoledì
    un abbraccio
    http://tr3ndygirl.com

    RispondiElimina
  16. bellissimo panorama Andrea!

    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/noukies-abbigliamentobambini-modabimbo/
    grazie
    Mari

    RispondiElimina
  17. Foto che sembrano cartoline e paesaggi da sogno! Che bella la vallata di Sappada! :) Grazie sempre per i tuoi post e complimenti, buona serata!

    RispondiElimina
  18. Che meraviglia!
    complimenti per queste foto che sembrano delle cartoline!!!
    un abbraccio
    Nuovo post da me: http://www.milanotime.net/fashion/sexy-lbd/

    RispondiElimina
  19. Quando leggo e ammiro i tuoi post ti invidio sempre un po', mamma quante meraviglie!!!
    buon weekend a presto

    RispondiElimina
  20. Oh my God, such amazing landscape, wonderful pictures, I loved them all. Very nice post! Have a happy Friday!!

    http://rakhshanda-chamberofbeauty.blogspot.in/

    RispondiElimina
  21. Non finisci mai di stupirmi con le tue escursioni!!
    Sarà stata dura però penso ne sia valsa la pena, il tuo reportage fotografico la dice tutta!!
    Un caro abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!! si una volta in vetta ne vale sicuramente la pena :D

      Elimina
  22. Meraviglioso il tuo blog, complimenti, le foto fanno sognare e gli itinerari sono uno più interessante dell'altro
    Sarà un piacere seguirti
    A presto
    lisa

    RispondiElimina
  23. Confermo che il rifugio Monte Ferro ora è APERTO!

    RispondiElimina
  24. Una zona che ancora non conosco, ma che quanto prima dovrò esplorare! Grazie alle indicazioni utili che qui hai scritto, non posso assolutamente tirarmi indietro

    RispondiElimina
  25. mamma che voglia di montagna mi fano venire i tuoi post!!!

    RispondiElimina