Una facile escursione trekking alle sorgenti del Maè a Pecol, ammirando il foliage in Val di Zoldo

Una delle escursioni trekking più semplici e panoramiche da fare a Pecol, in Val di Zoldo, è quella delle sorgenti del Maè. Dico panoramiche perchè in questa escursione ci ho messo qualcosa di mio, rivisitandola un po', in modo da allungare un po' i tempi e passare una bellissima giornata sulle Dolomiti del Pelmo e Civetta.
Arrivo a Pecol in una bellissima giornata di sole di novembre. E' bassissima stagione, tutto chiuso e nessuna persona per strada. Peccato, perchè questo è il periodo in cui i colori della montagna danno il meglio di sé, regalando agli escursionisti uno spettacolo unico, conosciuto a tutti come foliage.

trekking pecol val di zoldo
vista sulla Val di Zoldo



trekking pecol val di zoldo
il centro di Pecol



trekking pecol val di zoldo
antichi tabià lungo il torrente
La mia escursione parte dal vecchio abitato di Pecol e segue le indicazioni del sentiero 587 per le sorgenti del Maè.
Da qui continuo lungo il percorso vita con le varie postazioni per fare gli esercizi e entro nel bosco dove, poco più avanti, trovo la deviazione per le sorgenti e Col Grant.

trekking pecol val di zoldo

Seguo i cartelli girando a destra e, passato il greto del torrente, ahimè senza acqua per la siccità dell'estate, arrivo ad un bivio senza indicazioni. Il mio istinto mi dice di andare a destra e così salgo attraverso un sentiero, non segnalato, prendendo sempre più di quota. Ormai mi rendo conto che non era il sentiero giusto, ma poco importa, il panorama è sempre più imponente, soprattutto la vista sul monte Pelmo... Guardate che bellezza e che colori!

trekking pecol val di zoldo
ammirando il monte Pelmo


trekking pecol val di zoldo
foliage
trekking pecol val di zoldo
monte Civetta
Constatato che non era il sentiero per le sorgenti, ritorno nei miei passi e decido di non visitarle: di sicuro non ci sarà acqua visto le condizioni in cui versano i greti dei corsi d'acqua.
Di nuovo al bivio di poco fa e continuo la mia passeggiata verso Baita Civetta. Qui faccio sosta per il pranzo a sacco e ammiro un panorama bellissimo sulla parete del Civetta. 


trekking pecol val di zoldo
qui ci stava bene una sosta torta, peccato fosse tutto chiuso
A questo punto l'itinerario normale consiglierebbe di tornare in centro a Pecol. Io invece continuo l'escursione proseguendo in salita e con comodi tornanti fino al rifugio Pian del Crep dove c'è l'arrivo della telecabina. Qui si apre un magnifico panorama sulla Val di Zoldo con il gruppo del Bosconero. Davvero bellissimo!

trekking pecol val di zoldo
salendo al rifugio Pian del Crep

trekking pecol val di zoldo
gruppo del Bosconero
Dal rifugio Pian del Crep inizia la mia discesa verso Pecol. Lungo la pista da sci raggiungo Baita Cristelin e poi, con un comodo sentiero, arrivo alle prime case tra Mareson e Pecol. Da qui in pochi minuti raggiungo il posto dove ho lasciato la macchina questa mattina.

trekking pecol val di zoldo
Baita Cristelin
trekking pecol val di zoldo
in discesa verso Pecol
Finisce qui una bellissima escursione autunnale a Pecol in Val di Zoldo, panoramica e semplice in un ambiente solitario e dai mille colori, l'ideale per scoprire il foliage sulle Dolomiti.

SCHEDA TECNICA:
Dislivello: 340 metri
Tempo: 4 ore con pausa pranzo inclusa

ALTRE COSE DA FARE IN VAL DI ZOLDO: 

1 commento:

  1. bellissimi paesaggi con il foliage, davvero merita un sacco!

    RispondiElimina