10 cose da vedere a San Vigilio di Marebbe in estate

San Vigilio di Marebbe è un vero paradiso per la vacanza d'estate. Vi avevo già raccontato cosa fare a San Vigilio di Marebbe in inverno, questa volta, ve la presento in chiave estiva: sempre le stesse montagne, ma dal fascino tutto diverso!

Per questa vacanza ho scelto di soggiornare in appartamento, non un appartamento qualsiasi, ma nei nuovissimi Liondes Chalets, un modo unico e indipendente per vivere una vacanza sulle Dolomiti. Unico perchè ogni chalet ha una propria spa con sauna, doccia emozionale, cabina infrarossi e grande vasca idromassaggio in giardino, indipendente perchè a disposizione c'è una grande cucina e ingresso privato.






Al nostro arrivo troviamo Hans, è lui che gestisce assieme alla famiglia questo piccolo nido di lusso e benessere tra le vette di San Vigilio di Marebbe. Oltre a spiegarci come funziona una vacanza in questi chalets, ci ha consigliato le varie attività da fare come, ad esempio, la possibilità di noleggiare le ebike. E così, non appena abbiamo preso possesso del nostro chalet, siamo partiti subito alla scoperta di San Vigilio di Marebbe in estate, posticipando l'appuntamento con il benessere nel pomeriggio. Durante il nostro soggiorno abbiamo deciso di visitare le zone più autentiche, prediligendo le tradizioni, la natura, le camminate, una vacanza a ritmo slow nel pieno rispetto dell'ambiente. Tra le cose che vi consiglio di fare:
1) ENTRARE NE REGNO DI FANES

San Vigilio di Marebbe è situata nel Parco Naturale di Fanes- Senes- Braies, una terra ricca di leggende. Punto di partenza, per raggiungere il cuore del parco, è il rifugio Pederu. Da qui potete seguire l'itinerario classico ad anello che conduce ai rifugi Fodara Vedla e Sennes.




Per vedere come si svolge l'escursione, leggete il mio post sul rifugio Fodara Vedla

2) FARE IL GIRO DEL SASS DE PUTIA
Uno dei giganti delle Dolomiti. Per effettuare questa uscita bisogna raggiungere in macchina il Passo delle Erbe e seguire il sentiero 8A in direzione Forcella di Putia, il punto più alto del giro. Da qui si scende al Passo Goma e si rientra al Passo delle Erbe tra malghe e panorami Unesco. Calcolate 13 km e 5 ore di cammino.



3) SCOPRIRE LES VILES
Da Pieve di Marebbe inizia una bella escursione che fa il giro dei masi, o meglio, viles. Le Viles, così si chiamano gli insediamenti più antichi della zona si possono ancora oggi ammirare nei dintorni di San Vigilio e Alta Badia. La Vila trae le sue origini dalla “tambra”, la prima testimonianza di baita alpina.

Vi consiglio di leggere il mio post Roda Des Viles per tutti i dettagli.



4) VISITARE LUNGIARU E LA VALLE DEI MULINI
A Lungiaru il tempo sembra essersi fermato. Da poco questo villaggio è entrato nel club del Villaggi degli Alpinisti, un progetto che cerca di valorizzare e promuovere lo sviluppo regionale e il turismo sostenibile. Pure qui troviamo masi antichi e tantissime passeggiate, come quella che conduce alla valle dei Mulini, un'escursione lungo il Rio Seres dove si trovano otto mulini ad acqua facili da raggiungere.




5) IMPARARE IL LADINO
San Vigilio di Marebbe si parla ladino. Ladinia è il nome che meglio identifica una regione alpina e più precisamente cinque valli caratterizzate principalmente dalla lingua parlata: il ladino. In realtà non solo la lingua ma anche la cultura, la storia, la natura, l'artigianato, le tradizioni, i racconti e le leggende accomunano la popolazione della Val Badia con quella della Val Gardena, della Val di Fassa, di Livinallongo e d'Ampezzo. Per capire le origini, la storia e la cultura del popolo ladino consiglio di visitare il museo di San Martino in Badia, ideale durante le giornate di pioggia.



6) PEDALARE FINO AL RIFUGIO PEDERU
Una bellissima uscita in bici, anzi ebike, messe a disposizione dagli chalets Liondes percorrendo tutta la valle fino al rifugio Pederu. Una ciclabile su sentiero sterrato oppure sulla strada asfaltata, costeggiando torrenti e ruscelli. Calcolate circa 12 km solo andata.




7) INCONTRARE DOLASILLA AL RIFUGIO FANES
Sempre dal rifugio Pederu potete fare un'altra bellissima escursione raggiungendo il rifugio Fanes e poi Lavarella immersi in un mondo di leggende (quella di Dolasilla è la più famosa). Fate attenzione. La strada che conduce al Pederù è a pagamento: vi consiglio di prendere la navetta gratuita per i possessori della HolidayPass San Vigilio.




8) MANGIARE I KAISERSCHMARREN PIU' BUONI
Imperdibili in tutti i rifugi d'alta quota in Alto Adige e in particolare nella zona dolomitica. Consiglio di ordinare solo questo e nient'altro :)

san vigilio di marebbe cosa vedere


9) FARE UNA SOSTA IN SPIAGGIA
Ebbene si, avete capito bene. E' la spiaggetta situata accanto al torrente nei pressi del lago della Creda, ideale durante le giornate calde d'estate, per mettere qualche secondo i piedi in ammollo nell'acqua fresca a anche per riposarsi un po', magari ascoltando lo scorrere del torrente.



10) DORMIRE IN UNO CHALET D'INCANTO
Dopo tutto questo camminare è stato davvero bello tornare agli chalet Liondes e godere del benessere della spa privata. In totale ci sono 5 chalets e un appartamento, tutti diversi come metratura e che possono ospitare da 4  a 8 persone. Il nostro, lo chalet Dolasilla, di 150 mq, è dotato di ben quattro camere da letto, ognuna con un proprio bagno, grande cucina super attrezzata, e ambienti di gran charme, in tipico stile tirolese. Dalle finestre e balconi la vista spazia sulle Dolomiti. Penso che le foto qui sotto parlino da sole:





Al piano terra, invece, è presente la spa , una zona esclusiva, dove è stato davvero un toccasana passare da una sauna all'altra, riposare in giardino e godere dell'idromassaggio senza doversi preoccupare di fare il cambio con altre persone.


san viglio di marebbe estate cosa vedere


Di sera, l’ampia zona pranzo e soggiorno invogliano a passare la serata accoccolati sul divano vicino al caminetto godendosi l’ampia scelta di canali televisivi a disposizione. Nel caso non si avesse voglia di cucinare, San Vigilio offre tantissime possibilità di ristoranti tipici e ladini, tutti a pochi minuti a piedi dagli chalets.

E per colazione? La si può preparare autonomamente in cucina, oppure ordinarla il giorno prima nel comodo tablet presente in soggiorno: si sceglie quello che si desidera e si preme invio. Il giorno dopo troverete una cesta con la colazione davanti alla vostra porta!

Il modo migliore per fare un carico di energia e vivere una vacanza estiva a San Vigilio di Marebbe.

INFO UTILI
Liondes Chalets
Str. Plan de Corones, 21
San Vigilio di Marebbe (BZ)
Tel. 0474.646195
Email: info@liondes.it 
Sito Web: Liondes Chalets 

ALTRE COSE DA FARE IN ZONA


1 commento:

  1. Caro Andrea, le carrellate di foto che ci fai vedere, fanno capire quanto bella è l'Italia!!!
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina