domenica 13 aprile 2014

Giro delle tre cime di Lavaredo

Il giro delle Tre Cime di Lavaredo rappresenta una delle escursioni top di tutto l'arco alpino, paragonabile solo alle classiche del Cervino e del Monte Bianco. La cosa positiva è che questo giro delle Tre Cime è molto semplice e adatto a quasi tutti i livelli: si tratta di un percorso ad anello con un dislivello di appena 250 metri e con un tempo complessivo di 3 ore 1/2.
Punto di partenza di questo giro delle Tre Cime è il parcheggio del rifugio Auronzo, raggiungibile con la ripidissima strada panoramica delle Tre Cime dal lago di Misurina. Nota dolente però, è che questa strada è a pagamento :((  Ebbene si, il costo per il pedaggio è di circa  € 20,00 per macchina, salvo i soliti aumenti che sicuramente ci saranno nel corso del tempo! Volendo si potrebbe parcheggiare la macchina prima dell'inizio della strada e proseguire a piedi fino al rifugio Auronzo, ma questa sarebbe già un'escursione di per sè. Pazienza, pagato il pedaggio, percorriamo la strada panoramica e lasciamo la macchina al parcheggio, molto simile a quello dei centri commerciali visto la grandezza. Come detto prima, parliamo di una zona dal richiamo turistico altissimo, qui c'è  il  turismo di massa in montagna ai massimi livelli (agosto), e non c'è da stupirsi quindi della quantità di gente che si trova lungo il percorso!
Non ci facciamo scoraggiare e, senza fermarci al rifugio Auronzo (faremo la sosta finale a fine giornata), iniziamo la nostra escursione sotto le imponenti pareti delle Tre Cime. In questo caso dovremmo dire delle Due Cime dato che dal lato veneto se ne vedono solo due!
Seguiamo il sentiero N. 101 che costeggia la chiesetta della Madonna della Croda, dedicata a tutti i caduti in montagna, circondati da un panorama da favola: affascinante la vista sui Cadini di Misurina e sul gruppo del Sorapis!


giro delle tre cime di lavaredo
rifugio Auronzo

giro delle tre cime di lavaredo
i Cadini di Misurina

giro delle tre cime di lavaredo
rifugio Lavaredo

Continuiamo sempre lungo il sentiero n. 101, passando per il rifugio Lavaredo e poi per la forcella Lavaredo a circa 2454 metri d'altezza e situata al confine con l'Alto Adige. Da questo punto le cime Piccola, Grande e Occidentale si allineano quasi a formare un'unica  cima, un'immagine difficile da trovare in altre zone delle dolomiti! Inutile dire che  l'emozione è fortissima! Qui si è scritto la storia dell'alpinismo, nomi come Paul Grohmann, Emilio Comici sono solo alcuni tra i tanti che si sono cimentati nell'arrampicata di queste pareti. Ovviamente noi oggi guarderemo il tutto dal basso, basta però dare solo un'occhiata  a queste tremende pareti per avere i brividi.


giro delle tre cime di lavaredo
allineamento delle Tre Cime

Questa parte del giro delle Tre Cime è la più frequentata. Molti fanno solo il tragitto rifugio Auronzo - rifugio Locatelli, senza poi proseguire. Arriviamo anche noi al rifugio Locatelli, m. 2405, prima dell'arrivo del temporale! Troviamo dei posti liberi per puro caso, già mi aspettavo di trovare una coda infinita, e pranziamo velocemente scegliendo dal menu bilingue tedesco italiano. Ovviamente, trovandomi in terra altoatesina,  non potevo che scegliere i  Knödel, i canederli di pane :)) Buonissimi come sempre e peccato non aver fatto la foto!

giro delle tre cime di lavaredo
arrivo al rifugio Locatelli

giro delle tre cime di lavaredo
temporale in arrivo
Non partiamo subito dopo pranzo, l'area attorno al rifugio Locatelli è tutta da fotografare: bellissima la vista sulle dolomiti di Sesto e, ovviamente, sulle Tre Cime di Lavaredo che da qui sono la tipica immagine immortalata su tutti i desktop dei computer!

giro delle tre cime di lavaredo
classico dei classici

giro delle tre cime di lavaredo

giro delle tre cime di lavaredo
rifugio Locatelli

giro delle tre cime di lavaredo


Proseguiamo il nostro giro seguendo il sentiero n. 105,  fino ad arrivare ad una discesa un po' ripida con diversi zig-zag (niente di cosi pauroso comunque), percorriamo poi il lungo e verde altipiano della Grava Longa, circondati da prati verdi, malghe e, sempre presenti, le imponenti pareti delle tre cime di Lavaredo!

giro delle tre cime di lavaredo
le  Tre Cime da un'altra prospettiva

giro delle tre cime di lavaredo
attenzione a non cadere!

Siamo ormai a 3/4 del percorso. A questo punto bisogna risalire un po' costeggiando la fiancata del Sasso di Landro  ragggiungendo così la forcella Col di Mezzo a 2315 metri d'altitudine. Una sosta di qualche minuto qui è doverosa, non solo per recuperare le forze, ma anche per ammirare questi splendidi paesaggi che tutto il mondo ci invidia: ecco tutte le dolomiti di Cortina d'Ampezzo e Misurina in un click:

giro delle tre cime di lavaredo
Sorapiss e Cadini in tarda serata
Ormai il più è stato fatto, ancora pochi minuti di discesa e arriviamo al parcheggio del rifugio Auronzo dove abbiamo lasciato la macchina questa mattina.
Finisce qui questo giro ad anello delle tre cime di Lavaredo, il simbolo di tutte le dolomiti, e desiderio di tutti gli alpinisti ed appassionati di montagna!

piantina tre cime di lavaredo
cartografia Kompass

Vedi anche: tutte le mie escursioni in montagna
Vedi anche: my veneto

62 commenti:

  1. Che spettacolo...le tue foto mi fanno viaggiare con la mente!! A fine mese andrò a Orvieto dintorni... se hai suggerimenti da darmi dimmi pure! ;) Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo l'ultima volta che sono stato ad orvieto era più di venti anni fa :(( mi ricordo però il pozzo di san patrizio, merita!

      Elimina
  2. Mamma mia, le tre cime sono Verticali. Bellisime!!!
    http://tarragonain.blogspot.com.es

    RispondiElimina
  3. Wooow è davvero uno spettacolo, come posto è fantastico e poi è perfetto, per chi come me, non ha mai fatto escursioni del genere...metterò questo posto nella mia lista dei posti da vedere ;)
    buona giornata a presto

    RispondiElimina
  4. Ne ho sentito parlare tantissimo e finalmente eccole qui. Non potevi non averle viste :) Che splendore le tre cime di Lavaredo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh già :)) sono un must delle dolomiti

      Elimina
  5. Ciao!! ma che bello!!!!!! ci andavo sempre da bambina ma noi le guardavamo da lontano eh eh ^_^ 20 euro? mamma mia non sono pochi :( il panorama merita ma se abbassassero un pochino i prezzi sarebbero accessibili a tanti di più credo! che belle le foto e il dirupo che impressione sembra davvero di scivolare giù!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si alla fine i € 20 meritano tutti

      Elimina
  6. ciao Andre molto suggestivi questi paesaggi ma visti da questa prospettiva fanno un pò paura
    ----> tr3ndygirl fashion blog <----
    buona serata

    RispondiElimina
  7. Caspita, sono bellissime!!!!
    Buona serata!!
    Passa a trovarmi VeryFP

    RispondiElimina
  8. Come sempre mi fai sognare ad occhi aperti!!!
    baci
    http://www.milanotime.net

    RispondiElimina
  9. Foto spettacolari!!!
    Ho bisogno di una avanza in un posto magico così
    Un bacione+
    The Indian Savage diary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! in effetti la location è spettacolare :D

      Elimina
  10. Io vado tutte le estati a Srlva di Val Gardena e faccio giri cosi..(beh forse un po piu semplici........)
    Adoro camminare per ore e poi arrivare ad un rifugio..
    Un bacio

    www.angelswearheels.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tranquilla pure questo è semplice :)) è un classico

      Elimina
  11. Sempre in viaggio alla ricerca di foto mozzafiato e di bei paesaggi: complimenti. Ciao caro resta in contatto.

    Valentina.

    WWW.ZAGUFASHION.COM
    ZAGU FACEBOOK PAGE
    bloglovin follower

    RispondiElimina
  12. andavo ogni anno da bambina! ho splendidi ricordi di queste montagne, grazie per le magnifiche foto. roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pure io da piccolo poi ho aspettato circa 30 anni per tornarci :(

      Elimina
  13. Forse potrei farcela anche io, mi piacerebbe!
    Marina
    http://www.maridress.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/maridressfashionblog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si ce la fai sicuramente :)) è una comoda passeggiata

      Elimina
  14. Sembra magnifico, davvero!

    RispondiElimina
  15. Awesome pics !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


    xx

    http://www.thetrendysurfer.com/

    RispondiElimina
  16. adoro questi posti. Bellissimi

    RispondiElimina
  17. Le conosco ma non come camminata solo per arrivo al rifugio dove è possibile con la macchina. Belle comunque grazie. Buona Pasqua a te e Famiglia

    RispondiElimina
  18. Anche se la montagna non è tra le mie mete preferite, hai sempre il potere di catturare l'attenzione e far nascere la voglia di esserci. Ciao Andrea, auguri di una serena Pasqua a te e ai tuoi cari. Marilena

    RispondiElimina
  19. Mio Dio che spettacolo della natura!!! Adoro le montagne e le tue foto sono davvero spettacolari! Quando le ho sfogliate ho sentito un vero tuffo al cuore...paesaggi da mozzare il fiato!
    Tanti auguri Andrea! Passa delle belle e serene feste!

    RispondiElimina
  20. ma che posti meravigliosi! ci sono stata da piccolina ma ovviamente non ricordo nulla! che meraviglia!
    Un abbraccio,
    Eva e Valentina The AnarCHIC

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! pure io mancavo da quando ero bambino :))

      Elimina
  21. buona giornata!
    www.mrsnoone.it
    kiss

    RispondiElimina
  22. i miss hiking. too bad i can't engage in strenuous activities anymore.
    such a gorgeous landscape makes me miss it even more.

    halfwhiteboy

    RispondiElimina
  23. Sono davvero delle esperienze bellissime. Qui in Italia la natura offre scenari spettacolari, ma noi siamo coi paraocchi!!!

    xo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si purtroppo molto spesso non ci rendiamo conto delle bellezze che abbiamo vicino casa

      Elimina
  24. Ciao Andrea
    Ha che ora consigli, per intraprende il giro delle tre cime .partendo da Misurina.ovviamente pedaggio auto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il giro non è lungo quindi le 9 - 10 del mattino è l'orario perfetto

      Elimina
  25. Ci sono stata qualche anno fa e credo proprio che nell'ultimo tratto sbagliammo strada, visto che la ricordo come pericolosa! Il sentiero era strettissimo, scivoloso (in alcune parti scorreva acqua) e molto alto! Comunque un'esperienza emozionante! Complimenti per le foto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehm si penso che tu abbia fatto un altro sentiero... tutta la zona offre numerose passeggiate più o meno impegnative, l'importante è seguire il sentiero giusto

      Elimina
  26. Que lugar mas bonito, ¡me encanta!

    www.frank-alonsso.blogspot.com

    RispondiElimina
  27. Amazing views!!! x
    www.travelera.es

    My Instagram @travelera.es

    RispondiElimina
  28. Ma che bellezza, Andrea! Complimenti. E spero proprio di poterci tornare fra quelle cime.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!! si te lo auguro e me lo auguro anch'io :))

      Elimina
  29. Ciao Andrea! Eccomi di nuovo qui a leggerti! Questo giro è un must, e io devo ancora farlo! L'anno scorso siamo stati al Lago di Sorapiss ed è stato magnifico, poi al Lagazuoi e non ci sono parole... quest'anno assolutamente voglio fare le 3 cime e volevo chiederti: tu le hai fatte in giornata? Perchè partendo da Padova non è proprio breve raggiungere il punto di partenza e di solito opto per fare il weekend... hai qualche suggerimento?
    Grazieeeee e complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, quel giorno ho dormito in austria, ma ce la si fa benissimo in giornata anche da padova. la scorsa estate ho fatto il giro del monte paterno (li vicino) e sono partito da mestre

      Elimina
  30. Ciao Andrea Lunedì volevo fare questo percorso. Leggendo la tua bella descrizione non noto passaggi pericolosi o esposti. Mi confermi? Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquillo, è molto semplice e al massimo se si hanno problemi si può tornare indietro

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...