Dormire nei dintorni di Padova: ecco la quiete dell'agriturismo Villa Selvatico

Dormire nei dintorni di Padova immersi nei silenzi della campagna e nell'eleganza di una villa veneta. Questo è stato il tema del mio breve soggiorno presso l'agriturismo Villa Selvatico, un agriturismo situato in un'antica dimora di patrizi veneziani nel comune di Vigonza.
Villa Selvatico fa parte dell'associazione Dimore Storiche Italiane, un'associazione che promuove la conservazione, la valorizzazione e la gestione delle dimore storiche, affinché tali immobili, di valore storico-artistico, possano essere tutelati e tramandati alle generazioni future.
Ecco quindi che un soggiorno all'interno di questa antica residenza va oltre al semplice pernottamento in campagna, ma unisce anche il piacere delle storia e della scoperta di antiche famiglie che vissero in questo territorio.

dormire a padova agriturismo villa selvatico

IN UN'ANTICA VILLA VENETA
Ma vediamo le cose con ordine. Arrivare qui è molto facile: da Padova si esce al casello di Padova est e si seguono le indicazioni per Vigonza. In circa 15 minuti si è davanti al cancello di ingresso. Già pochi minuti prima, comunque, ci si rende conto di lasciarsi traffico e mondo moderno alle spalle e di entrare in una dimensione diversa, fatta di silenzi, piccoli corsi d'acqua e piante secolari.
Al mio arrivo incontro Alessandra, è lei che gestisce, assieme alla famiglia, l'agriturismo. Un agriturismo dove la principale attività è sempre stata l'azienda agricola e dove, nel 1997, si è aggiunta anche l'ospitalità in appartamenti e camere.

dormire a padova agriturismo villa selvatico

dormire a padova agriturismo villa selvatico

Alessandra gentilmente mi racconta la storia di questa casa, una villa edificata a fine del 1400 sui resti di un antico castello medievale, appartenuto alla ricca e potente Speronella Dalesmanin e al suo spregiudicato figlio Jacopo da Sant'Andrea, citato da Dante nella Divina Commedia, al XIII Canto dell'Inferno. La villa è una tipica dimora patrizia di campagna, in cui i nobili usavano soggiornare per la “villeggiatura” estiva e per il controllo dei possedimenti agricoli. Non ci sono notizie di chi commissionò la villa, probabilmente una nobile famiglia padovana, a cui subentrò nel tempo la casata dei Selvatico, nobili veneziani che nel 1792 ne promossero un primo restauro che abbellì la villa alle forme attuali.
Inoltre, grazie agli accurati restauri effettuati negli ultimi anni dalla famiglia da Porto gli attuali proprietari, l'agriturismo Villa Selvatico consente di poter soggiornare in cinque confortevoli appartamenti, immersi in un'atmosfera affascinante ed a contatto con la natura. Ecco allora che abbiamo appartamenti indipendenti ed una suite, tutti con aria condizionata, riscaldamento, tv e wifi.

dormire a padova agriturismo villa selvatico

dormire a padova agriturismo villa selvatico

APPARTAMENTI E CAMERE
Gli appartamenti "Le Magnolie" (6+2 posti letto) e "Il Fogher" (4+2) si trovano proprio all'interno del corpo centrale della villa, sono entrambi molto caratteristici, soprattutto il Fogher con un grande camino nel soggiorno, il fogher appunto, e travi in legno nel soffitto.

agriturismo villa selvatico
 
"Il Portico" (2+2) e "Il Glicine" (4+1) sono situato nella “barchessa”, che un tempo rappresentava la parte agricola della Villa. Sempre nella barchessa troviamo la suite Ortensia, una camera per due persone (senza cucina) con angolo prima colazione, ideale per soggiorni brevi.

dormire a padova agriturismo villa selvatico

dormire a padova agriturismo villa selvatico

Poco distante, tra il verde del parco, troviamo "La Serra" (2+3), una piccola casa indipendente, una volta adibita ad ospitare le piante ornamentali durante l'inverno e ora, invece, un grazioso appartamento con grandi vetrate con vista parco.

dormire a padova agriturismo villa selvatico

dormire a padova agriturismo villa selvatico

I DINTORNI
Una volta preso possesso del proprio appartamento a Villa Selvatico, si può partire alla scoperta del territorio circostante, un territorio che racchiude in pochi chilometri gioielli che tutto il mondo ci invidia. Inizio a nominarli? Vado! Venezia, Padova, Verona, Dolomiti, Riviera del Brenta e Ville Venete, il genio del Palladio a Vicenza, il lago di Garda.... e qui potrei continuare per molto, giusto per farvi capire la posizione strategica di questo agriturismo e dei lati positivi nel dormire nei dintorni di Padova.

dormire a padova agriturismo villa selvatico
TUFFO IN PISCINA
Ma poi capita spesso di accasarsi attratti dalla pace e dalla tranquillità del parco secolare con la piscina. E' stato davvero bello tornare in agriturismo e fare un tuffo e una bella nuotata! In una giornata caldissima dove le temperature hanno raggiunto quasi i 38 gradi... beh, ci voleva proprio!!

dormire dintorni di padova


dormire a padova agriturismo villa selvatico

dormire a padova

Per cena si può usufruire della cucina del proprio appartamento oppure andare in uno dei tanti ristoranti e trattorie tipiche con cucina padovana della zona :) Non dimenticate di ordinare i bigoli, una specialità di tutta la provincia!

SULLE ORME DEL MITO
Su richiesta gli ospiti dell'agriturismo possono chiedere di visitare la villa, guidati da Alessandra o da uno dei suoi familiari. Ecco quindi al piano terra e al primo piano grandi saloni centrali che l'attraversano da nord a sud, affiancati da sale più piccole, con grandi dipinti alle pareti. Alessandra mi fa notare il quadro di Luigi da Porto, rampollo di una nobile famiglia vicentina messo al comando di 50 cavalleggeri dalla Serenissima. Luigi si innamorò di Lucina, sua cugina e figlia di una famiglia nemica. I due si incontrarono in una festa e si innamorarono perdutamente. Due giovani che di certo si erano promessi, vengono separati più avanti da un destino crudele e dalla ragion di Stato veneziana. Lui soldato della Serenissima Repubblica, viene ferito quasi a morte in combattimento, e costretto a ritirarsi in solitudine a Montorso, dove ha come unica consolazione la scrittura; lei costretta a sposare un altro nobile cugino per sanare i terribili conflitti familiari.
Luigi non dimenticò mai il suo amore e scrisse una novella intitolata “ La Giulietta”, una novella in cui lascia molte tracce della sua storia e molti indizi di chi erano i protagonisti. Dopo la morte di Da Porto la novella fu stampata a Venezia e liberamente tradotta fino a passare nelle mani di un certo William Shakespeare che ne creò il capolavoro letterario di tutti i tempi. 
NB. leggi anche il mio post dedicato ai castelli di Giulietta e Romeo a Montecchio Maggiore

dormire a padova agriturismo villa selvatico

Un soggiorno questo a Villa Selvatico che abbina quindi storia, fascino antico e ritmi lenti della campagna. Non ultimo, la calda ospitalità genuina della famiglia Da Porto che mi ha aiutato ad organizzare il mio soggiorno e mi ha fatto sentire come a casa.
Di sicuro una delle soluzioni migliori per dormire nei dintorni di Padova.

Info Utili:
Agriturismo Villa Selvatico
Via Selvatico 1
35010 Codiverno di Vigonza (PD)
Tel. 049.8005361
Email: info@villaselvatico.com
Sito Web: Agriturismo Villa Selvatico 

ALTRE COSE DA FARE A PADOVA:

0 commenti:

Posta un commento