La strada del vino dell'Alto Adige Weinstrasse, un itinerario da Salorno a Caldaro

Se salite a Bolzano da Trento, consiglio, anche agli astemi, di lasciare la strada principale e prendere la strada del vino dell'Alto Adige Weinstrasse. Prima però fate una piccola sosta a Salorno - Salurn: così non vi perdete la vista del castello, l'Haderburg, che è sospeso su uno spuntone verticale e si confonde con la roccia cupa del monte Alto.
Già nel primo paese che incontrate, Cortina sulla strada del Vino/Kurtinig an der Weinstrasse, alcune case hanno architetture che richiamano la Germania e il tetto del campanile è decorato a rombi policromi, come molti altri in questo territorio.

strada del vino alto adige weinstrasse
vista sulla Bassa Atesina

SOSTA IN CANTINA: PETER ZEMMER
In questo paese vi consiglio di fare la prima tappa in una delle cantine, ma anche aziende vitivinicole, più importanti della strada del vino dell'Alto Adige: da Peter Zemmer, una tenuta che venne fondata nel 1928.
La zona di Kurtinig rappresenta il terreno ideale per la produzione di vini bianchi dal carattere straordinario, così come di vini rossi che si distinguono per la loro autenticità. Al nostro arrivo Peter ci spiega che la zona di produzione di un vino è ciò che lo rende facilmente e straordinariamente riconoscibile. Le cosiddette Cru sono micro territori coltivati a vite che si contraddistinguono per le particolari specificità climatiche e del terreno. L’altitudine, la pendenza e l’esposizione dei singoli micro territori giocano un ruolo non meno importante dell’indiscussa capacità del vignaiuolo, di capire come portare a frutto nel modo migliore ogni singolo appezzamento.

strada del vino alto adige weinstrasse
sosta degustazione da Peter Zemmer
Durante la visita da Peter Zemmer ci vengono illustrate le aree dove sono situati i vigneti: c'è ad esempio il vigneto Caprile a 800 metri d'altezza che si sviluppa su terreni calcarei, dove il dolce pendio che lo accoglie e l’esposizione fanno sì che le uve del Müller Thurgau possano svilupparsi dando il meglio di sé, ma anche il vigneto Kofl, a oltre 1000 metri d'altezza che trae benefici dall'Ora del Garda, mantenendo fresca e ventilata la zona, una condizione fondamentale soprattutto per il Pinot Nero.

strada del vino alto adige weinstrasse
i vigneti di Peter Zemmer
strada del vino alto adige weinstrasse
vigneti a quote elevate
Ecco allora l'occasione per fare una visita a questa eccellenza del vino dell'Alto Adige, vedendo da vicino la lavorazione, il prodotto e, alla fine, un'ottima degustazione.
Una delle cose che mi è piaciuta di più di questa cantina dell'Alto Adige è che l’intero fabbisogno energetico della tenuta è soddisfatto da fonti energetiche rinnovabili. La trasformazione dell’energia solare in energia elettrica avviene grazie ai pannelli solari posizionati sui tetti dei vari edifici della tenuta.

strada del vino alto adige weinstrasse
in centro a Cortina sulla Strada del Vino
Cuore dell'azienda sono le cantine, dove il mosto di uve scelte e pregiate, matura e invecchia in grandi botti di rovere o nelle piccole barrique. Particolari attenzioni sono riservate ai legni, utilizzati per esaltare e arricchire il già pregiato corredo aromatico e strutturale delle uve. La gamma dei vini è piuttosto ampia e include uno spumante, bianchi e rossi. Da qui nascono dei bianchi a vocazione territoriale come il Gewurztraminer, il Muller Thurgau e il Riesling, ma anche rossi come il Lagrein, il Vernatsch, il Pinot Noir Riserva Vigna Kofl e il Rosso Cortinie.

strada del vino alto adige

Tutti vini che si possono degustare dopo la visita alla cantina nel nuovo ambiente creato appositamente per le degustazioni, ma anche all'aperto, durante le belle giornate di sole, all'ombra di una grande pergola, immersi nel verde della Bassa Atesina. Di sicuro questo è stato il modo migliore per iniziare la nostra gita alla scoperta della strada del vino dell'Alto Adige.

strada del vino weinstrasse
sala degustazioni interna

strada del vino alto adige
visita alle cantine

strada del vino alto adige weinstrasse
degustazioni all'aperto
Per le visite alla cantina, orari e degustazioni vi invito a visitare il sito di Peter Zemmer.
Strada del Vino 24
Cortina sulla Strada del Vino - Kurtinig
Tel. 0471.817 143

CORTACCIA – PERCORSO ENO DIDATTICO
Da Cortina raggiungiamo la vicina Cortaccia, dove, a seconda del tempo a disposizione, si può fare una breve escursione nel percorso Eno-didattico, ca 2 km, dove viene descritta la storia millenaria vitivinicola.

strada del vino alto adige weinstrasse
sentiero eno didattico
strada del vino alto adige weinstrasse
in centro a Cortaccia

strada del vino alto adige weinstrasse
angoli suggestivi lungo la strada del vino
Da Cortaccia/Kurtatsch la strada si alza per consentire di abbracciare con lo sguardo la piana d'Oltradige: un tappeto a scacchi coltivato a mele, soprattutto, e poi a vite, anche se i vitigni preferiscono le colline e sulle colline occupano ogni più piccolo spazio disponibile :)
E quindi, a seconda della stagione in cui passate da queste parti, vi troverete immersi nel rosso dopo la vendemmia, nel bianco dei meli in fiore e nel verde dell'estate.
Il vino qui si fa da secoli e secoli, fin dal tempo dei romani: questa è la cantina dell'Alto Adige! Lo è stata per principi, vescovi, nobili, e poi per l'impero Austroungarico.

TERMENO
Termeno si annuncia da lontano con il suo campanile, il più alto del Sudtirol: 86 metri di altezza svettanti sui filari che si spingono fin dentro il paese. La meraviglia però è un'altra, qui dentro nelle pareti dell'abside è conservato un ciclo di affreschi del Quattrocento, con i racconti per immagini del martirio dei due santi, della crocifissione e della deposizione. Sempre a Termeno sono da vedere la Vita di Sant'Orsola e la Passione di Cristo nella chiesetta di San Valentino e gli animali mostruosi di San Giacomo.

strada del vino alto adige weinstrasse
Termeno
strada del vino alto adige weinstrasse
chiesa di S. Valentino
CALDARO SULLA STRADA DEL VINO
Da Termeno restate in quota, oltrepassate Sella/Soll (fate una sosta per la chiesetta romana) e salite a Castelvecchio/Altenburg, per poi ridiscendere a Caldaro/Kaltern, il centro più importante dell'Oltradige. In tre parole: vino, lago e montagna. Qui potete fare una passeggiata per il centro paese, davvero caratteristico, dove merita una visita il museo del Vino.

strada del vino alto adige weinstrasse
il centro di Caldaro

strada del vino alto adige weinstrasse
la piazza principale

strada del vino alto adige weinstrasse
museo del vino
Da San Michele/Sankt Michael, poi Appiano/Eppan e ci avviciniamo sempre di più a Bolzano: facciamo una sosta tra le tranquille acque del lago di Monticolo e poi, tra le colline, spuntano le guglie altissime delle Dolomiti e capiamo che il nostro viaggio lungo la strada del vino dell'Alto Adige è giunto alla fine.

strada del vino alto adige
lago Monticolo


ALTRE COSE DA FARE IN ZONA:
Bolzano
Bassa Atesina
Altopiano del Renon


3 commenti:

  1. Caro Andrea, i vigneti del Sud Tirolo mi hanno sempre affascinato, fatti con eleganza e perfezione.
    Grazie delle bellissime foto che ai condiviso.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Un territorio magico e i vini una spremuta di questo territorio che sorso dopo sorso lo sanno raccontare meravigliosamente bene! :)

    RispondiElimina