Le 13 cascate più belle del Veneto da visitare

In Veneto ci sono molte cascate. Anche se la regione non è conosciuta per salti d'acqua spettacolari come quelli che si possono trovare in Trentino,  in Alto Adige o in Tirolo, ce ne sono ugualmente di molto interessanti.


In un territorio che spazia da colline a vette oltre i 3000 metri, anche le cascate del Veneto si adeguano alle morfologia del territorio, dando vita a salti d'acqua molto diversi tra loro, da scoprire con comode passeggiate o escursioni trekking. Ovviamente la parte del leone la fa la provincia di Belluno, ma anche nelle altre zone se ne possono trovare di suggestive.


Penso di averne viste molte di cascate in Veneto. Tante sono belle, altre, un po' meno. Ovviamente quello che può piacere a me non è detto  che piaccia anche agli altri, quindi, in questo post, inserirò tutte quelle che ho visto, belle e  meno belle, con un mio giudizio.

 

cascate in veneto



Iniziamo con:

 

1. CASCATE DI FANES

Le Dolomiti non sono famose per le loro cascate. In un ambiente così carsico l'acqua tende subito ad andare nel sottosuolo, per questo motivo non sono ricche di corsi d'acqua e cascate come in altre zone delle Alpi

 

Tra le cascate più famose, troviamo quelle di Fanes a Cortina d'Ampezzo. Purtroppo per vederle tutte bisogna effettuare una via ferrata, altrimenti, ci si può accontentare del punto belvedere, raggiungibile con una camminata dal Ponte S Uberto,  oppure del sentiero dei canyon. sempre lì vicino.

 

Vi ho scritto tutto nel mio post: cascate di Fanes

Vedi anche: Escursioni da fare a Cortina d'Ampezzo

 

cascate in veneto

cascate in veneto

 

2. CASCATE RU DA ASSOLA

Rimaniamo in Cadore e ci spostiamo a Borca di Cadore. Dalla parte bassa del centro paese di può raggiungere facilmente, su sentiero 476, questa cascata, chiamata anche del Cucchiaio per la sua forma caratteristica.

Vedi: Cascata Ru da Assola Borca di Cadore 

 

cascate in veneto

 

3. CASCATA DELLA SOFFIA

Sempre in provincia di Belluno, esattamente alla fine del lago del Mis, troviamo questa piccola cascata che si fa forza all'interno di un canyon. Non è un granché ma la zona offre anche la possibilità di ammirare i vicini Cadini del Brenton, una serie di pozze d'acqua con cascatelle davvero suggestive.

Vedi: Lago del Mis Cadini del Brenton

 

cascate in veneto

cascate in veneto


4. CASCATA DEL SALTON

Questa è quella che mi è piaciuta di più. Siamo a San Donato, vicino a Lamon, e per raggiungerla bisogna passare tre ponti sospesi (uno che rimane ancora in piedi per miracolo, vi metto la foto qui sotto così avete un'idea. Sempre mi chiedo quanto possa incidere nelle casse di un comune o di una provincia sistemare un ponticello così), antiche borgate e grotte fino a questa spettacolare cascata. Guardate che meraviglia! 

L'escursione è di media difficoltà.

Vedi: Cascata del Salton

 

cascate in veneto

cascate in veneto

 

5. CASCATA DI COMELLE

La cascata di Comelle si trova in zona Canale d'Agordo, tra Falcade e Cencenighe. Per arrivare a questa cascata bisogna attraversare tutta la Valle di Gares e parcheggiare presso il rifugio Capanna Cima Comelle

Da qui a piedi ci si avvicina sempre di più al salto d’acqua che si vede già in lontananza sulla roccia. Non sono di certo le cascate del Niagara o di Iguazù, ma se siete in vacanza in Agordino, tipo ad Alleghe o Agordo, merita sempre una puntatina. 

Poi alla fine potete fare una sosta in rifugio per una torta :))

 

cascate in veneto

cascate in veneto

 

6. CASCATA RU DE RIALT

Molto carina, si raggiunge con una bella camminata di 20 minuti da Masarè Alleghe. Scesi di nuovo al paese potete continuare la vostra camminata facendo il giro del lago di Alleghe e, se siete nell’orario giusto, ammirare il tramonto sulle pareti del monte Civetta (dalla parte dello chalet al lago).


cascate veneto

7. GROTTE DEL CAGLIERON

Un classico delle cascate in Veneto. Conosco questo posto da quando ancora non c'era nulla ed era tutto gratis ( primi anni '90)

Ora, invece, si paga il biglietto d'ingresso e il parcheggio. Il fascino, comunque, è immutato e la visita, rispetto ad un tempo, è più completa: sono stati costruiti nuovi sentieri, ci sono dei mulini (che prima non c'erano) e il percorso è più lungo.

Cercate di evitare le giornate di festa perché è sempre pieno di gente.

Vedi: Grotte del Caglieron

 

cascate in veneto

8. MONTAGNA SPACCATA

Pure qui a pagamento. Siamo a Recoaro Terme, località il secolo scorso tra le più famose in Europa, ora caduta, ingiustamente, nell’oblio totale. Davvero un peccato perché qui ci sono alcune delle escursioni più famose delle Alpi tra cui le 52 Gallerie e la Strada degli Eroi. Speriamo ritorni agli antichi splendori puntando ad altre forme di turismo. 

 

La Montagna Spaccata è un’ampia fenditura scavata nella roccia dal torrente Torrazzo, che scende con cascate e piccole pozze dal pianoro sovrastante. 

All'interno, un percorso attrezzato, con scale e passerelle permette di risalire il torrente per visitare la fenditura. Non mi ha entusiasmato molto.

Vedi: Montagna Spaccata 

 

cascate in veneto

 

9. CASCATA BRAZZAVALLE E CUBO DI VETRO

La novità di questo periodo, conosciuta soprattutto grazie a Instagram ( seguite il mio account Pizzo_76 , grazie!). 

A Valli del Pasubio in direzione Passo Fugazze , è stata creata questa passerella sospesa con alla fine un cubo di vetro da dove ammirare il salto della cascata.

La camminata è breve ma abbastanza ripida, ci sono delle funi che aiutano a scendere nel bosco perché il sentiero è molto scivoloso.

 

Secondo il mio parere, va bene visitarla  se siete di passaggio, altrimenti, andare appositamente per vederla, non vale la pena.

Vedi: Cascata Brazavalle 


cascate in veneto

10. CASCATA VAL CIVETTA

Altra trappola. Siamo in Val d'Astico, e quello che mi è capitato qui spero non capiti anche a voi. In pratica, chiedendo alla gente del posto informazioni su come arrivare alla cascata, ci sono state date indicazioni appositamente sbagliate, mandandoci completamente nella direzione opposta, in mezzo ai rovi. Con me c'era una persona che per la prima volta veniva in  montagna, ma che poi non ho più sentito (chissà come mai).


La cascata, se così la vogliamo chiamare, si raggiunge, in realtà, con una camminata di 4 minuti dalla strada provinciale, passando un sottoportico di una casa. E' alta massimo 10 metri, scende da un muretto di cemento e non è nulla di così spettacolare.

 

Vi consiglio di visitarla se siete di passaggio per andare a Folgaria  nell'Alpe Cimbra

Vi lascio il link dove racconto tutto con itinerario e foto: Cascata Val Civetta


cascate in veneto

11. CONTRA PRIA

All'inizio della Val d'Astico, Contra Pria,  Pria Park oppure Pozze di Arsiero (chiamatele come volete) è stata una bellissima scoperta. Non si tratta di una cascata vera e propria ma di un canyon ricco di pozze d'acqua, cascatelle e sfumature quasi caraibiche. 

 

In estate è un posto molto frequentato per prendere il sole e fare il bagno (acqua gelida, per i tuffi meglio evitare visto le notizie che si leggono sui giornali), quindi, per viverlo al meglio, e in totale silenzio, vi consiglio di andare in settimana o fuori stagione.

Vedi: Pria Park - Pozze di Arsiero

 

cascate in veneto

 

12. MOLINETTO DELLA CRODA

Più per la cascata (piccola), questo luogo merita una sosta per ammirare uno degli angoli più suggestivi del Veneto, una cartolina d'altri tempi nel cuore delle Colline del Prosecco:  un antico mulino che si specchia sulle acque di un laghetto formato da un salto d'acqua nella roccia. 

Vedi: Molinetto della Croda 


cascate in veneto

13.CASCATA SCHIVANOIA

Una delle poche cascate presenti nei Colli Euganei si raggiunge con una breve camminata di 20 minuti dalla strada che collega Castelnuovo a Teolo. All'altezza del terzo tornante parte un sentiero che si immerge nel bosco e arriva alla cascata. 

Vedi: cascata Schivanoia





Queste sono le cascate in Veneto che ho visitato. So che ce ne sono delle altre, e di sicuro le aggiungerò presto in questo post. Quindi, tornate a visitarmi!


LEGGI ANCHE:

Esperienze da regalare in Veneto

 

4 commenti:

  1. Wow!
    Io vivo in provincia di Treviso(Veneto), stavo proprio cercando una bella scampagnata non fuori regione.... Grazie mille delle dritte!


    P.S io ho visitato moltissime volte le grotte del Caglieron sono stupende be le consiglio!!!

    RispondiElimina
  2. Scusate errore di battitura... "Ve le"

    RispondiElimina
  3. In questo elenco starebbero bene anche le cascate di Molina, in provincia di Verona.

    RispondiElimina